Pulire il forno con i prodotti naturali

29 marzo 2015

Il forno è uno degli elettrodomestici che si sporca di più perché gli alimenti che vi cuociamo possono impiegare anche ore per essere pronti e quasi tutti rilasciano grassi e altre sostanze all’interno dell’elettrodomestico. Spesso le donne di casa si chiedono qual è il modo più efficace per pulire il forno, in quanto è necessario eliminare gli eccessi di grasso e i residui che possono rendere il forno l’ambiente adatto alla proliferazione di microrganismi.

Al giorno d’oggi in commercio esistono diversi prodotti per la pulizia del forno, ma non sempre sono la soluzione migliore. Solitamente, sono prodotti pieni di sostanze chimiche tossiche e a volte non garantiscono una pulizia ottimale come invece fanno altri metodi di pulizia. Un’ottima opzione per una buona igiene del forno è ricorrere ai prodotti naturali.

I prodotti naturali sono un’alternativa eccellente per le pulizie domestiche in quanto eliminano in maniera efficace il grasso e lo sporco, oltre a rispettare l’ambiente senza inquinarlo. A seguire vi illustriamo le migliori alternative naturali per pulire il forno.

Il sale

Sale

L’uso del sale in cucina va oltre lo scopo di insaporire le pietanze. Questo prodotto così economico e facile da reperire può essere molto utile per disinfettare e pulire il forno in maniera naturale.

Come potete utilizzare il sale per pulire il forno?

Mescolate in un recipiente ½ litro di acqua e 250 grammi di sale. Poi, distribuite questa pasta sulle pareti del forno, soprattutto sulle zone dove ci sono macchie di grasso o residui di cibo. Lasciate agire il composto dai 15 ai 20 minuti e rimuovetelo aiutandovi con una spugna umida.

Forse, anche dopo aver pulito il forno in questo modo, rimarranno gli odori. Per eliminare questi sgradevoli odori, mescolate ½ litro di aceto di vino bianco e 250 grammi di sale. Fate in modo che il sale si sciolga e trasferite il liquido in un flacone dotato di nebulizzatore. Spruzzate il prodotto sulle pareti del forno e lasciatelo agire per qualche minuto. Infine, rimuovete i residui con una spugna umida.

Il limone

Limone

Il limone è un prodotto dalle proprietà antibatteriche ed antisettiche che aiuta ad eliminare il grasso e i microrganismi che si accumulano all’interno del forno quando è sporco. L’aroma gradevole del limone permette anche di eliminare i cattivi odori.

Se volete scoprire come impirgare il limone per le pulizie di casa, leggete questi articoli: Come impiegare il limone e altri prodotti naturali per le pulizie oppure Pulire casa con il succo di limone.

Come potete utilizzare il limone per pulire il forno?

Per pulire facilmente il forno, tagliate due limoni a metà e spremeteli per ricavarne il succo. Successivamente, trasferite il succo in una casseruola e mettetela in forno. Accendete il forno a 250° per 30 minuti. Una volta trascorsa la mezz’ora, rimuovete la casseruola e pulite le pareti del forno con un panno.

L’aceto

Aceto-di-mele

L’aceto di mele è un altro prodotto per eccellenza per la pulizia della casa. Se combinato con il bicarbonato di sodio, l’aceto potenzia le sue proprietà e garantirà risultati notevoli.

Come potete utilizzare l’aceto per pulire il forno?

Mescolate una buona quantità di aceto di mele con del bicarbonato di sodio e conservate il tutto in un flacone dotato di nebulizzatore. Successivamente, spruzzate il prodotto su tutte le pareti del forno e impostatelo alla temperatura di 120° per 10 minuti. Poi, lasciate raffreddare il forno ed eliminate i grassi e lo sporco con una spugna umida.

Il bicarbonato di sodio

bicarbonato-di-sodio

Il bicarbonato di sodio è un prodotto naturale che vanta molteplici usi in cucina, ma viene impiegato anche a livello medico. Per quanto riguarda la pulizia della casa, il bicarbonato può diventare un grande alleato e facilitare il compito di eliminare lo sporco dalle pareti del forno.

Come potete utilizzare il bicarbonato di sodio per pulire il forno?

Aggiungete un cucchiaino di bicarbonato di sodio ad un bicchiere d’acqua e trasferite il tutto in un flacone dotato di nebulizzatore. Spruzzate il prodotto sulle pareti del forno, lasciatelo agire tutta la notte e il giorno successivo rimuovete il grasso e lo sporco con l’aiuto di una spugna.

Un’altra opzione consiste nell’aggiungere un po’ d’acqua ad una tazza di bicarbonato di sodio in modo da formare una pasta. Applicate questa pasta sulle pareti del forno aiutandovi con un panno, lasciate agire per due ore e, una volta trascorso il tempo di posa, rimuovete lo sporco con una spugna.

Guarda anche