5 motivi per cui le coppie infelici continuano a stare insieme

31 luglio 2018
Le coppie infelici continuano a stare insieme anche se riconoscono che la loro relazione è negativa. Scoprite perché non riescono a interrompere il rapporto.

Le coppie infelici continuano a stare insieme in una percentuale molto alta in tutte le società del mondo. Il paradosso è che tutte queste persone sono in grado di consigliare ai propri amici di separarsi, quando parlano dei loro problemi amorosi.

Quasi tutti hanno nella loro cerchia ristretta una coppia di questo tipo. Le coppie infelici sono quelle in cui nessuno riesce a comprendere come fanno a continuare a stare insieme malgrado i litigi o la continua mancanza di rispetto reciproca.

Quali si considerano le coppie infelici?

La base della loro “comunicazione” sta nelle discussioni

Ogni parola, ogni gesto o intenzione di uno dei membri finisce presto in un litigio. Si arriva al punto in cui ci si parla solo per rimproverare o addossare la colpa. Uno spreco di energia che ferisce loro e chi gli sta vicino.

È impossibile mantenere un dialogo perché concentrano la loro attenzione sugli errori del proprio partner. Non importa se si è in pubblico o in privato, sono già abituati a relazionarsi in questo modo.

Consigliamo di leggere anche: Effetti a lungo termine della violenza domestica

Le bugie e i tradimenti non si contano più

Uno dei due membri della coppia vive dietro un muro fatto di menzogne. Anche i tradimenti sono frequenti e persino noti a tutti, però nemmeno in questo caso si può interrompere la relazione.

Il rispetto e la fiducia sembrano non avere posto nel loro mondo. Sanno che va così e per questo motivo soffrono in silenzio le conseguenze negative della loro triste relazione.

Coppia a letto e uomo con il cellulare

I loro progetti sono eterne frustrazioni

Di solito, le coppie infelici non riescono a portare a termine i loro progetti e non riescono a mettersi d’accordo su quello che desiderano per il futuro. Quindi, uno dei due prova risentimento e, inevitabilmente, il suo rancore cresce, generando frustrazione.

Si perde interesse verso le conquiste della coppia, dove ognuno segue il proprio percorso a un ritmo completamente diverso e senza prendere in considerazione l’altro.

Nell’articolo di oggi cercheremo di comprendere perché le coppie infelici continuano a stare insieme.

Le coppie infelici continuano a stare insieme: perché?

1. Dovere famigliare o orgoglio cieco

Esiste in molte famiglie il concetto che incita i figli a sistemarsi per tutta la vita. Implicitamente, l’imperativo è tollerare tutto quello che succede per non venire meno al compito con una separazione. Se si è presa la decisione di vivere insieme, non si può più tornare indietro.

Anche se suona un po’ antiquato, in realtà molte coppie infelici continuano a stare insieme per paura di dare un dispiacere alle proprie famiglie.

Altri credono di aver combattuto tanto perché la loro relazione fosse accettata che non possono prendersi il lusso di interromperla. Sanno che i loro genitori avevano ragione, non era il partner più adatto, però il loro orgoglio è più forte del desiderio di essere felici.

2. Paura di restare soli

La solitudine è un fantasma che spaventa tante persone. Per questo motivo c’è chi sceglie di continuare una vita noiosa e triste piuttosto che passare del tempo da solo.

Questa paura funge da barriera. Non ci si permette di pensare che, magari, esistono altre persone in grado di renderci felici.

Donna con volto tra le ginocchia

3. I figli hanno bisogno di una famiglia, qualunque essa sia

Uno degli errori più gravi si commette quando le coppie infelici continuano a stare insieme perché hanno dei figli. Pensano che restare tutti sotto lo stesso tetto garantisca crescere figli felici e si sentono responsabili di questo.

Nulla di più lontano dalla realtà. I figli saranno persone allegre se i genitori lo sono. Crescere in un ambiente ostile, pieno di litigi, è la peggiore delle infanzie.

4. Il tempo speso nella relazione ha il suo prezzo

Alcuni sono convinti che gli anni dedicati alla relazione, come il denaro che hanno speso per questa, giustifichino lo sforzo di stare ancora insieme. Se sono stati fatti tanti sforzi per mantenere in piedi la coppia, non è giusto che si rompa. Malgrado la pesantezza che assume la quotidianità.

Inoltre, ritengono inconcepibile che si sia perso tanto tempo della propria vita, per poi terminare in una separazione. E così preferiscono affrontare il mondo senza nessun tipo di cambiamento che permetta loro di migliorare.

5. La dipendenza economica o emotiva vince tutte le battaglie

Nelle relazioni tossiche si trovano persone che dipendono emotivamente o economicamente dal proprio partner e non riescono nemmeno a immaginare di separarsi. Sanno di essere infelici nella coppia, ma credono che non potrebbero sopravvivere a una rottura.

Se agli inizi della relazione hanno deciso che uno avrebbe lavorato e l’altro si sarebbe incaricato dei compiti della casa, per esempio, è probabile che questa sia una delle ragioni. La paura di affrontare un nuovo stile di vita, reinserirsi nel mercato del lavoro e sociale, rende impossibile qualsiasi decisione di rottura.

Consigliamo di leggere anche: Stare sola senza sentirmi sola: come ci sono riuscita?

Riflessione

Le coppie infelici continuano a stare insieme per diversi motivi che la maggior parte delle persone che li circondano non possono comprendere. È probabile che i loro amici più intimi si permettano di prendere posizioni a proposito della loro tristezza e diano dei consigli. Ma di certo solo loro possono lavorare per cambiare la situazione.

C’è chi ricorre al sostegno professionale per migliorare la vita di coppia o per riuscire a prendere la decisione corretta. Altri, invece, rimangono immobili, sperando che il futuro sia migliore.

Guarda anche