Cosa fare se l’ex chiede di rimanere amici?

· 20 Febbraio 2019
Per poter instaurare un rapporto di amicizia con un ex, è importante aver superato il naturale processo di lutto dopo la rottura e che entrambi abbiano chiari i propri sentimenti nei confronti dell'altro

Quando mettiamo fine a una relazione, il famoso “possiamo rimanere amici” genera non pochi dubbi. Anche se cerchiamo di affrontare la situazione con maturità, non sappiamo bene cosa fare se l’ex chiede di rimanere amici. 

Cosa fare se l’ex chiede di rimanere amici? Continueremo ad amarlo/a? Non proveremo più lo stesso? Dato che è una situazione molto frequente, oggi vogliamo trattare a fondo l’argomento da diversi punti di vista.

Per quanto possa essere deteriorata la relazione di coppia, uno dei due soffrirà sempre più dell’altro. E, nonostante i sentimenti contrastanti, non mancherà la proposta di mantenere un rapporto amichevole per cercare di recuperare l’amore perduto.

Sebbene ci siano casi in cui “lasciarsi bene” è possibile, la maggior parte delle volte è meglio allontanarsi e prendersi del tempo. In questo modo nessuno dei due alimenterà false speranze o prolungherà la sofferenza.

Perché l’ex chiede di rimanere amici?

Ex che vuole restare amica

Quando una coppia si lascia, possono succedere due cose: gli ex entrano in conflitto e non riescono a capirsi oppure hanno la fortuna di instaurare un rapporto salutare senza che nessuno dei due pretenda di stare subito bene.

La seconda opzione sarebbe quella ideale, dato che sono molti i momenti importanti condivisi in passato.

Tuttavia, in generale, è difficile che entrambi siano d’accordo nel mettere fine alla relazione.

Volere un’amicizia quando è esistito un altro tipo di vincolo emotivo e sessuale non funziona nella maggior parte dei casi.

Quasi sempre uno dei due desidera rimanere vicino all’altro, nel tentativo di riconquistarlo.

La situazione può persino diventare molto tesa, dato che regna l’insicurezza, la gelosia e altri sentimenti negativi dettati dal desiderio di non voler più stare con l’ex partner.

Scoprite: 6 modi per connettere con il partner

Perché l’ex chiede di essere amici?

Talvolta non vi sono doppi fini e la richiesta può dipendere dalla voglia di mantenere un rapporto pacifico vista la mancata comprensione come coppia.

Tuttavia, quasi sempre si tratta di una scusa per rimanere accanto all’altro, a volte per egoismo e altre perché si nutre la speranza di poter ricostruire quanto perduto.

È una buona idea? Dipende dalle circostanze. Se non si provano più gli stessi sentimenti per l’ex, è meglio allontanarlo/a per non creare false speranze a partire da una presunta amicizia.

Se si prova un forte sentimento e si desidera sistemare le cose, bisogna esprimere con chiarezza le proprie intenzioni.

In caso contrario, mantenere i contatti può far soffrire più che allontanarsi dopo la rottura.

È possibile restare amici con un ex?

Coppia che litiga

Considerando quanto esposto finora, possiamo giungere alla conclusione che la scelta più sana è accettare la rottura.

Sebbene entrambi siano d’accordo nell’instaurare un’amicizia, è importante lasciare che il tempo curi le ferite causate dalla rottura.

Quando si nutre ancora la speranza di tornare con il proprio ex, è frequente approfittare dell’amicizia per riconquistarlo/a.

Tuttavia, è meglio conoscere le reali intenzioni dell’altra persona per non commettere ulteriori errori.

Alcuni ex, inoltre, usano la scusa dell’amicizia per continuare a manipolare l’altro o persino per mantenere rapporti sessuali pur non provando più amore.

Per tutti questi motivi, è meglio ritagliarsi un po’ di tempo per riflettere sulla situazione prima di prendere una decisione.

Dato che si conosce bene un ex, è facile intuirne le vere intenzioni.

Leggete anche: Coppie infelici: ecco perché continuano a stare insieme

Cosa fare se l’ex chiede di rimanere amici?

Sofferenza dopo una rottura amorosa

Se non si sa cosa fare se l’ex chiede di rimanere amici, basta ricordare che non si è obbligati ad accettare tale proposta, anche se può sembrare insensibile.

Se dopo le dovute riflessioni, si giunge alla conclusione che la scelta migliore è allontanarsi, bisogna parlare con l’ex e spiegare le proprie ragioni.

A volte, anche se fa male, è meglio accettare che la storia è finita; restare vicini a volte nuoce più che allontanarsi.

Bisogna dedicarsi il tempo necessario per pensare alle proprie priorità e darsi l’opportunità di conoscere nuove persone.

Ogni rottura amorosa deve affrontare un naturale processo di lutto affinché i sentimenti si raffreddino e sopraggiungano nuove opportunità di amare. Lasciando che l’ex si aggrappi all’idea di un rapporto di amicizia, possiamo farci e fargli molto male.

È sempre il tempo a dire l’ultima parola. La fine di una storia ci richiede di superare quanto vissuto insieme, curare le ferite e liberarci della rabbia.

In futuro, forse, sarà possibile rimanere in buoni rapporti, ma non si sarà mai veri amici.

  • Clark, E. M., Fernandez, P., Harris, A. L., Hasan, M., & Votaw, K. B. (2017). The aftermath: Friendship after romantic relationship termination. In The psychology of friendship BT – ItemValueImpl ( label = Título de publicación value = [The psychology of friendship] blockName = text mnemonic = pub mnemonicSearchType = ExactMatch template = null).
  • Mogilski, J. K., & Welling, L. L. M. (2017). Staying friends with an ex: Sex and dark personality traits predict motivations for post-relationship friendship. Personality and Individual Differences. https://doi.org/10.1016/j.paid.2016.04.016
  • Bullock, M., Hackathorn, J., Clark, E. M., & Mattingly, B. A. (2011). Can we be (and stay) friends? Remaining friends after dissolution of a romantic relationship. Journal of Social Psychology. https://doi.org/10.1080/00224545.2010.522624