Amare non significa possedere

Quando ci rendiamo conto che amare non significa possedere l'altra persona, possiamo vivere una relazione molto più soddisfacente e priva di paure o sottomissioni.

Quando ci innamoriamo, sentiamo che l’altra persona fa parte della nostra vita e non vogliamo mai allontanarci da lei. A volte questo sentimento può diventare una necessità.

Per questa ragione bisogna imparare, per quanto possa essere difficile, ad amare senza sentimenti di proprietà o possesso.

A volte capita che amiamo tanto una persona che crediamo di essere i padroni della sua vita e così vogliamo dominare le sue azioni. Altre volte cadiamo nell’errore di voler cambiare la sua personalità e il suo modo di pensare, per sentirci più a nostro agio e più sicuri nella relazione.

È indispensabile analizzare, per prima cosa, se questo amore che proviamo sia tossico o se, invece, si tratti di una relazione tranquilla. Se ci fa soffrire tanto, bisogna accettare il fatto che bisogna mettere fine il prima possibile a questa relazione malata.

Il momento della separazione

Coppia in crisi

Sappiamo che questa tappa amorosa è molto dolorosa. In questi momenti si passa attraverso un grande lutto che è importante canalizzare.

Si consiglia, anche se sembra difficile, di mettere fine alla relazione nel modo più amichevole possibile. In tal modo possiamo evitare di ferire ancora di più l’altra persona.

È molto difficile accettare il fatto che bisogna separarsi da una persona quando si è realmente innamorati di lei. Tuttavia, dobbiamo capire che non siamo padroni di nessuno e che amare non significa possedere.

Una relazione amorosa deve comprendere una decisione mutua tra due persone, non si può possedere l’altro senza che questa persona lo desideri davvero. Quando si ama veramente, bisogna lasciare andare se necessario.

Leggete anche: Indizi per capire che la vostra relazione di coppia non funziona

Sintomi che sperimentiamo quando lasciamo andare la persona amata

È molto doloroso lasciare andare la persona che amiamo. Si sperimentano sensazioni molto intense che dobbiamo contrastare. Per molti è difficile capire perché lasciamo qualcuno se è vero amore.

Tra le conseguenze del processo, spiccano alcuni temuti sintomi, come ad esempio l’insonnia e lo straziante dolore dell’anima. 

Tra gli altri sintomi, possono verificarsi anche:

  • Mal di testa
  • Perdita dell’appetito
  • Cattivo umore
  • Grave depressione

La migliore decisione: amare non significa possedere

Coppia che discute sul divano

Fa sempre paura una separazione, soprattutto perché bisogna passare attraverso tutto il processo di recupero che fa soffrire. Tuttavia, se ci pensiamo bene, è meglio passare per tutto questo invece di vivere in una situazione di sofferenza prolungata.

Dobbiamo cominciare a prendere in considerazione che tutto passa e che, per quanto si possa amare un’altra persona, non possiamo possederla. Bisogna comprendere che è molto più piacevole vedere la persona che si ama felice invece di vederla soffrire.

Se capiamo questo e lo accettiamo, sarà molto più semplice prendere questa decisione e affrontare questa sfida.

Certamente, con il tempo, ci sentiremo molto meglio. È confortante vedere chi si ama essere felice, anche se questa persona ormai non appartiene alla nostra vita.

Rimangono solo dei bei ricordi insieme a lei, ciò che si è imparato, le esperienze e qualcosa di molto prezioso: la consapevolezza che tale persona ci ha aiutato a conoscere il vero amore.

Bisogna imparare che l’amore, sebbene duri per sempre dentro di noi, potrebbe non durare per sempre fisicamente.

Quando si intraprende una nuova relazione, bisogna iniziare con pensieri positivi tenendo sempre ben a mente che non siamo padroni del partner. Dobbiamo capire che la vita segue il suo percorso e che con il tempo possono succedere diverse cose.

È vero che, quando si comincia a stere insieme, l’ultima cosa a cui si pensa è a una possibile separazione. L’ideale, però, sarebbe essere sempre preparati sia al meglio che al peggio.

Nella vita ci sono varie tappe e dobbiamo passare attraverso di esse godendoci ogni momento senza pentirci di una tappa che si chiude. Verranno altri tempi che probabilmente ci riserveranno cose migliori.

Visitate questo articolo: Alcuni consigli per trasformare i pensieri negativi in positivi

Una separazione momentanea o definitiva?

coppia separata da un muro su cui ragazza appoggia la mano

La vita può sorprendere e tornare ad unire due persone che si amano davvero, anche se possono trascorrere molti anni nel frattempo. Coloro che credono nel destino assicurano che, se una persona è destinata a stare con un’altra, le vicissitudini condurranno a tale unione.

L’importante è analizzare e imparare dagli errori per poi vederli come punti di forza per intraprendere nuovamente una relazione. Se si lavora in tal senso, si mantiene la passione che a volte era stata occultata dal processo di separazione.

Se, però, la riconciliazione non avviene, bisogna ringraziare l’altra persona per essere stata il mezzo tramite il quale è stato possibile vivere il grande amore.

Guarda anche