Crema con vitamina E per ridurre le smagliature

19 Luglio 2019
Anche se è difficile eliminare completamente le smagliature, esiste un ampio ventaglio di prodotti che permettono di nutrire la pelle, minimizzando l'aspetto di questo inestetismo. Oggi vi spiegheremo come preparare una crema con vitamina E.

Le smagliature sono linee irregolari sulla pelle che si formano a seguito di un eccessivo stiramento delle sue fibre elastiche. Spesso compaiono durante la gravidanza, ma anche a causa di cambi di peso o fattori ereditari. Oggi vi spieghiamo come preparare una crema con vitamina E per ridurre le smagliature.

Oggigiorno esistono molte creme e prodotti a uso topico che permettono di minimizzare l’aspetto delle smagliature. Anche se questi segni non rappresentano un problema di salute, la loro comparsa può essere un problema estetico per molte persone.

Per fortuna, a parte le alternative convenzionali, esistono prodotti naturali e casalinghi per attenuarle. Vediamo quindi come preparare una crema con vitamina E.

Perché usare una crema con vitamina E per le smagliature?

Crema con vitamina E per ridurre le smagliature
La vitamina E è un potente rigeneratore grazie al suo effetto antiossidante e idratante per i tessuti.

La preparazione di una crema con vitamina E è semplice ed efficace per ridurre quest’inestetismo. Innanzitutto, i composti idratanti penetrano con facilità nei tessuti, dando una maggiore elasticità alle fibre cutanee. La vitamina E, inoltre, ha una funzione cicatrizzante e rigenerante, che conferisce alla pelle un aspetto più liscio e tonico.

La vitamina E ha proprietà rassodanti, che contribuiscono a combattere la pelle flaccida, evitando la comparsa delle nuove smagliature. In più, la sua applicazione attraverso i massaggi riattiva la circolazione e riduce l’infiammazione, migliorando l’aspetto dei segni violacei delle smagliature. Altri vantaggi di questa crema sono:

  • Contribuisce a rinnovare il collagene e l’elastina propri della pelle.
  • Diminuisce l’impatto negativo dei radicali liberi sul derma.
  • Con la sua azione antiossidante, la vitamina E protegge le fibre elastiche della pelle ed evita la rottura con lo stiramento della pelle.
  • La sua formula leggera permette un uso sicuro durante la gravidanza.
  • È più economica rispetto ad altri trattamenti convenzionali per le smagliature.
  • Gli ingredienti sono 100% naturali e in genere non provocano reazioni allergiche.

Leggete anche: Oli per mantenere la pelle giovane e in salute, i migliori 8

Come preparare la crema con vitamina E in casa

Crema con vitamina E fatta in casa
Oltre alla vitamina E, potete usare altri composti antiossidanti e rigeneranti per aumentare l’effetto.

L’applicazione diretta di vitamina E sulle smagliature può essere sufficiente per ridurre quest’inestetismo. Tuttavia, per un trattamento completo, proponiamo una crema da preparare in casa a base di questa vitamina. Questo trattamento si elabora con altri ingredienti benefici, come l’olio di cocco e il burro di karité.

Entrambi questi ingredienti presentano un elevato contenuto di acidi grassi, antiossidanti e amminoacidi che, dopo essere stati assorbiti dalla pelle, contribuiscono alla sua rigenerazione. Volete provarla? Qui di seguito trovate la ricetta.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di burro di karité (40 g)
  • 1 cucchiaio di olio di cocco (20 g)
  • 1 capsula di olio di vitamina E
  • 1/2 cucchiaio di olio di avocado (7 ml) (facoltativo)

Preparazione

  • Mettete il burro di karité in un recipiente resistente al calore e scaldatelo a bagnomaria.
  • Quando sarà sciolto, aggiungete l’olio di cocco e mescolate, a fuoco basso.
  • Aprite una capsula di vitamina E e aggiungetene il contenuto al pentolino.
  • Continuate a mescolare e togliete dal fuoco.
  • Se volete, aggiungete anche mezzo cucchiaio di olio di avocado.
  • Infine, versate in un recipiente e aspettate che solidifichi.
  • Conservatela in un luogo fresco e asciutto.

Applicazione della crema con vitamina E

  • Applicate la crema su glutei, addome e seno, e in tutte le zone dove avete le smagliature.
  • Massaggiate per 5 minuti, finché il prodotto non sarà perfettamente assorbito.
  • Lasciatelo agire senza risciacquare e ripete l’uso ogni giorno, preferibilmente mattina e sera.

Nota: potete modificare la quantità degli ingredienti per preparare una maggiore quantità. Tenete in considerazione che si conserva bene per 1-2 mesi.

Scoprite anche: Seno sodo, tutti i consigli per sfoggiarlo al meglio

Ricordate!

L’applicazione di questa crema con vitamina E fatta in casa non dà risultati immediati né miracolosi. Anzi, nessuna crema anti-smagliature riesce a eliminarle del tutto. Per ridurre i segni di questo inestetismo, dovete essere costanti nell’applicazione del prodotto.

È altrettanto importante associare ai prodotti di bellezza topici una dieta salutare ed esercizio fisico. Queste sane abitudini sono fondamentali per la salute della pelle, perché aiutano a mantenerla soda e priva di alterazioni. Anzi, riesce anche a minimizzare gli effetti dello stiramento della pelle durante la gravidanza.

Volete provarci? Ora che conoscete la ricetta, provate a includerla nella vostra routine quotidiana di bellezza. Come vedrete, è semplicissima da preparare e prevede ingredienti economici.

  • Keen, M., & Hassan, I. (2016). Vitamin E in dermatology. Indian Dermatology Online Journal. https://doi.org/10.4103/2229-5178.185494
  • Nachbar, F., & Korting, H. C. (1995). The role of vitamin E in normal and damaged skin. Journal of Molecular Medicine. https://doi.org/10.1007/BF00203614
  • Thiele, J. J., Hsieh, S. N., & Ekanayake-Mudiyanselage, S. (2010). Vitamin E: Critical Review of Its Current Use in Cosmetic and Clinical Dermatology. Dermatologic Surgery. https://doi.org/10.1111/j.1524-4725.2005.31724
  • Lin, T. K., Zhong, L., & Santiago, J. L. (2018). Anti-inflammatory and skin barrier repair effects of topical application of some plant oils. International Journal of Molecular Sciences. https://doi.org/10.3390/ijms19010070
  • Brennan, M., Clarke, M., & Devane, D. (2016). The use of anti stretch marks’ products by women in pregnancy: A descriptive, cross-sectional survey. BMC Pregnancy and Childbirth. https://doi.org/10.1186/s12884-016-1075-9
  • Ud-Din, S., McGeorge, D., & Bayat, A. (2016). Topical management of striae distensae (stretch marks): Prevention and therapy of striae rubrae and albae. Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. https://doi.org/10.1111/jdv.13223