Croste nel naso: 4 rimedi naturali per rimuoverle

2 Dicembre 2020
A causa di determinate condizioni climatiche e umidità o a seguito di una congestione nasale, il muco del naso può provocare la formazione di croste che provocano fastidio e dolore.

Siete in cerca di un modo per rimuovere le croste nel naso? Questo problema fastidioso e doloroso è in genere poco frequente, ma alcune persone ne soffrono spesso per diverse ragioni.

A seguire spieghiamo perché si formano le le croste nel naso e presentiamo alcuni rimedi efficaci per eliminarle. Continuate a leggere per scoprire queste soluzioni naturali!

Le croste nel naso

Le croste nel naso possono apparire a seguito di lesioni. Pur essendo fastidiose, in realtà le croste facilitano la rigenerazione cutanea.

Ragazza che tocca naso con occhi chiusi.

La causa più frequente di lesioni nella mucosa del naso è la secchezza, che può essere dovuta al clima o a una rinite allergica. In alcuni casi, può essere anche conseguenza dell’attività del virus dell’herpes simplex. Generalmente colpisce le labbra, ma può interessare anche il naso.

Se avete dubbi, la cosa migliore è consultare un medico. In particolar modo se la secchezza del naso è accompagnata da altri sintomi.

Successivamente alla visita, il medico sceglierà il trattamento migliore al caso, dunque dovrete seguire le sue indicazioni per ottenere un sollievo in piena sicurezza. È altresì importante chiedere allo specialista quali rimedi naturali sono più adatti a voi.

Potrebbe interessarvi anche: Trattare l’herpes labiale (simplex) con 5 rimedi

Rimedi naturali per eliminare le croste nel naso

Secondo la saggezza popolare, questi rimedi naturali favoriscono la cicatrizzazione cutanea, dunque aiutano a eliminare le croste nel naso, in particolar modo quelle esterne.

Per prevenire spiacevoli allergie e altre reazioni avverse, consultate il medico prima di ricorrere a questi rimedi. 

Nessuna di queste sostanze è da applicare internamente al naso perché potrebbe causare irritazione e altri fastidi.

1. Aloe vera

Gocce di aloe vera.

L’aloe vera è una pianta medica molto conosciuta. Dalle sue foglie viene estratta una sostanza gelatinosa e viscosa con numerose proprietà benefiche per la salute sia a livello interno che esterno.

Secondo alcune credenze, l’uso topico dell’aloe vera promuove la rigenerazione cutanea e idrata. Grazie alle qualità citate, questo rimedio naturale è molto efficace per eliminare le croste nel naso.

  • Se il gel è naturale, dovete prima rimuovere lo strato di colore giallo.
  • Prima di applicarlo sulla zona interessata, fate un test per escludere un’eventuale allergia. Quindi, applicate un po’ di gel su un punto dell’avambraccio e osservate la reazione nell’arco di 30-40 minuti.
  • In assenza di reazione allergica, si può applicare il gel di aloe vera (puro o confezionato) nell’area interessata diverse volte al giorno.
  • In alcune parafarmacie ed erboristerie è possibile acquistare gocce di aloe vera per il sollievo di fastidi al naso.

2. Olio di rosa canina

Secondo la saggezza popolare, l’olio estratto dal frutto della rosa canina è un ottimo alleato per l’idratazione e per l’elasticità cutanea. Per questo aiuta a prevenire le lesioni, dunque le croste nel naso.

Grazie alla sua efficace azione rigenerante, questo olio è presente in ogni tipi di cosmetici, inclusi quelli per la prevenzione e la riduzione delle rughe, per ridurre le smagliature, le macchie della pelle, etc. È un olio molto denso, ideale per pelli secche e mature.

Basta applicare una piccola quantità (1 o 2 gocce sono sufficienti) sulla zona interessata per idratarla e favorirne la rigenerazione.

3. Calendula

Il fiore di calendula è molto conosciuto per i suoi benefici nel trattamento dei disturbi dermatologici. Tra questi, risulta efficace per curare lividi e contusioni, per lenire la pelle in caso di infiammazione ed è un buon rimedio per eliminare le croste nel naso, così come per la rinite e per l’herpes.

Si possono trovare in commercio diversi prodotti a base di calendula: olio, estratto, creme, ecc. Sono tutte valide opzioni da tenere nel kit del pronto soccorso.

4. Olio vergine di cocco per eliminare le croste al naso

Gocce olio di cocco nel cocco.

L’olio di cocco è considerato un grasso multiuso e per questo è un ingrediente spesso usato nella produzione di cosmetici.

Non può mancare nella nostra collezione di cosmetici, visti i suoi benefici per la pelle, le labbra, i capelli, etc. Applicando un po’ di olio vergine di cocco, nutriamo la pelle e preveniamo la formazione di lesioni.

Scoprite perché Struccare il viso ogni giorno con 6 oli naturali

Prima di scegliere un rimedio, bisogna consultare il medico

Prima di optare per qualsiasi rimedio naturale, è indispensabile chiedere il parere del medico. Non solo nel caso in cui soffriate di precise condizioni cutanee, ma sempre. In questo modo si eviteranno spiacevoli effetti indesiderati.

Il medico sarà sempre in grado di indicarvi cos’è meglio per voi e perché, affinché possiate trarne i massimi benefici. Perciò, non sottovalutate i suoi consigli.

Nel caso in cui vi abbia indicato un rimedio specifico, seguite le sue raccomandazioni. Soprattutto quando bisogna trattare un’area del corpo delicata come il  naso. Ricordate che le mucose possono irritarsi e lesionarsi facilmente se non si presta la dovuta attenzione.

Come potete vedere, la calendula, l’aloe vera, la rosa canina e l’olio di cocco sono alcune delle opzioni più comuni per eliminare le croste nel naso in maniera naturale, ma non sono le uniche. Esistono molte altre formule naturali per prendersi cura della pelle e donare sollievo ai fastidi.

  • Rahman, S., Carter, P., & Bhattarai, N. (2017). Aloe Vera for Tissue Engineering Applications. Journal of Functional Biomaterials. https://doi.org/10.3390/jfb8010006
  • Phetcharat, L., Wongsuphasawat, K., & Winther, K. (2015). The effectiveness of a standardized rose hip powder, containing seeds and shells of Rosa canina, on cell longevity, skin wrinkles, moisture, and elasticity. Clinical Interventions in Aging. https://doi.org/10.2147/CIA.S90092
  • Nevin, K. G., & Rajamohan, T. (2010). Effect of topical application of virgin coconut oil on skin components and antioxidant status during dermal wound healing in young rats. Skin Pharmacology and Physiology. https://doi.org/10.1159/000313516
  • Leach, M. J. (2008). Calendula officinalis and wound healing:a systemic review. In WOUNDS.
  • Hashemi, S. A., Madani, S. A., & Abediankenari, S. (2015). The review on properties of aloe vera in healing of cutaneous wounds. BioMed Research International. Hindawi Limited.