Cura di tre giorni per l’iperacidità gastrica

13 giugno 2015

Coloro che soffrono di eccessiva acidità sanno quanto fastidioso, e anche doloroso, sia questo disturbo digestivo. Di solito, è possibile combatterlo con una dieta sana, ma a volte è possibile soffrire di un periodo d’iperacidità che non è facile da curare.

In questo articolo, vi proponiamo una cura di tre giorni a base di fantastici ingredienti dalle proprietà medicinali che sono molto efficaci per combattere l’eccessiva acidità dello stomaco, senza effetti collaterali.

Fate attenzione al bicarbonato di sodio

La cura più utilizzata in questi casi è il bicarbonato di sodio o medicinali con un effetto alcalinizzante simile. Tuttavia, è necessario sapere che questo rimedio va usato sporadicamente, poiché, in caso contrario, può scatenare gravi problemi di salute.

L’acidità dello stomaco è naturale e si deve alla presenza di acido cloridrico in questo organo. Per questo motivo, anche se soffriamo di un eccesso di acidità, assumere cure molto alcalinizzanti può danneggiare il pH acido dello stomaco, che è imprescindibile per una buona digestione del cibo.

A lungo termine, quindi, l’uso del bicarbonato e simili può peggiorare la nostra digestione e rischiare di contrarre molte malattie gastriche, tra cui il cancro.

bicarbonato-katalopolis-500x333

Una cura miracolosa

Il nostro consiglio, quindi, è di fare a meno del bicarbonato di sodio e dei medicinali e di provare questa cura del tutto naturale e senza effetti collaterali che possono danneggiare il sistema digestivo.

Questa cura non solo attenuerà l’iperacidità gastrica, ma vi permetterà anche di rafforzare il sistema digestivo e prevenire futuri attacchi di acidità. È anche importante seguire tutti i seguenti passaggi alla lettera.

Un rimedio molto antico

Il primo passo di questo efficace rimedio naturale sta nell’ingerire ogni giorno e a digiuno il succo di mezza patata cruda (circa 50 ml) mischiato a un cucchiaio (15 ml) di olio extra vergine di oliva.

Questo antico rimedio gode di proprietà alcalinizzanti e antinfiammatorie che agiscono rapidamente, sfiammano e combattono l’acidità di tutto il tratto digerente.

Questa cura può essere adottata fino a un massimo di 9 giorni. Dopodiché, bisogna fare una pausa per qualche giorno e poi, se necessario, può essere ripresa. La patata deve essere ben lavata e sbucciata e dovete assicurarvi che non abbia germogli, poiché potrebbe risultare tossica. Alcuni negozi specializzati vendono questo succo già pronto, per una maggiore facilità.

succo-patata-Breville-USA-500x318

4 ingredienti miracolosi

Abbiamo fatto una selezione di 4 ingredienti che, grazie alle loro proprietà medicinali, sono i più adatti da assumere in questa cura di tre giorni. Questo trattamento vi aiuterà a regolare il pH dello stomaco, a ridurre l’acidità e a migliorare tutte le funzioni digestive. Inoltre, depurerà il vostro organismo, un processo che bisognerebbe portare a termine almeno una volta l’anno.

Di quali ingredienti si tratta?

  • La patata: come abbiamo appena visto, la patata è l’antiacido naturale per eccellenza.
  • Il cavolo: il cavolo aiuta a cicatrizzare le ulcere, ma in molti non lo digeriscono bene se consumato a crudo. In questa cura è possibile usarlo in tre modi: cotto con un pizzico di cumino, macerato in una vinaigrette oppure sotto forma di crauti.
  • La carota: la carota attenua l’acidità di stomaco e ne normalizza il pH. In questo modo, previene anche le ulcere gastriche.
  • La mela: questo frutto è eccellente per la nostra salute in generale e può essere abbinato a qualsiasi altro alimento, poiché è considerato neutro. La mela è l’ideale per combattere qualsiasi disturbo digestivo.
carota-cavolo-mela-Erich-Ferdinand-500x334

Come funziona la cura di tre giorni?

Nei tre giorni scelti per questa cura, durante i quali dovreste evitare di fare grandi sforzi, assumerete solo il succo di patata cruda e olio d’oliva a digiuno e i quattro alimenti che abbiamo appena elencato.

Poiché consumerete solo patate, cavoli, carote e mele, potete cucinare questi ingredienti in vari modi, per non rendere la dieta troppo dura.

Potete bollirli, farli al vapore o al forno, mangiarli crudi e grattugiati in un’insalata e sotto forma di succhi e centrifughe.

Il quarto giorno, consumerete ancora questi alimenti, ma inizierete anche a incorporare poco a poco tutti gli altri ingredienti che fanno parte della vostra dieta quotidiana.

Evitate soprattutto il consumo eccessivo degli alimenti più dannosi per lo stomaco:

  • Latte e derivati.
  • Fritti.
  • Farine raffinate.
  • Zuccheri.
  • Alcol.
  • Caffè.
  • Carne rossa e salumi.

Immagini per gentile concessione di Erich Ferdinand, Breville USA, katalopolis e anjuli_ayer.

Guarda anche