Come fare massaggi rilassanti

· 15 marzo 2016
Evitate di fare massaggi a coloro che soffrono di problemi alla schiena, poiché potreste peggiorare la situazione. Ricordate sempre di fare i massaggi in senso ascendente per favorire la circolazione

La maggior parte di noi non è professionista né ha un titolo ufficiale come fisioterapista, ma ciò non significa che, a volte, non ci venga voglia di realizzare qualche massaggio rilassante a qualcuno, come, per esempio, al nostro partner.

Si tratta solo di rilassare, non vogliamo donare sollievo da nessun problema alla schiena, a questo scopo, esistono i veri professionisti. Tuttavia, siamo in grado di offrire un massaggio utile a combattere la tensione e a rilassare?

Certo che sì! Seguendo alcune semplici indicazioni, è possibile donare un momento di relax e pace a qualunque dei vostri cari. Nel nostro articolo di oggi vogliamo condividere con voi alcuni consigli di base per riuscirci.

Preparare i massaggi rilassanti

Poiché il vostro obiettivo principale è quello di rilassare, l’ambientazione è tanto importante quanto il massaggio stesso. Per questo motivo, dovete tenere in conto alcuni semplici aspetti:

Ambientazione

  • Un’illuminazione piacevole e priva di luci troppo intense.
  • Vi consigliamo di mettere della musica strumentale, poiché le canzoni con testo possono distrarre.
  • Potete profumare la stanza con una fragranza delicata e rilassante come, per esempio, la lavanda.

Scoprite i benefici di un massaggio ai piedi prima di dormire

Di cosa avete bisogno

  • Alcuni asciugamani.
  • Della carta o dei fazzoletti per asciugare l’olio in eccesso.
  • Per fare il massaggio, potete usare del latte idratante o degli oli essenziali.
  • Il vantaggio degli oli essenziali è che ci mettono di più a essere assorbiti dalla pelle e sono ricchi di benefici terapeutici, poiché sono in grado di, per esempio, sfiammare, rilassare, riattivare la circolazione o cicatrizzare la pelle. Ecco quali sono gli oli essenziali che vi consigliamo:
    • Olio di camomilla
    • Olio di eucalipto
    • Olio di rosmarino
    • Olio di orchidea
    • Olio di sandalo

La posizione migliore

schiena bellezza

La prima cosa a cui pensiamo quando vogliamo fare un massaggio rilassante è che bisogna stare sdraiati. In realtà, però, se non si ha esperienza, gli esperti consigliano di fare i massaggi facendo mettere la persona seduta.

Se fate sedere l’altra persona su una sedia con uno schienale basso, vi sarà più facile muovervi. Quando, invece, l’altra persona è sdraiata, risulta più complicato e, con un movimento sbagliato, potete fare del male a voi stessi, per esempio con uno stiramento della cervicale o della schiena.

Per questo motivo, vi consigliamo di seguire questi passaggi:

  • Scegliete una sedia senza schienale o con uno schienale basso.
  • Fate piegare l’altra persona in avanti.
  • Potete posizionare dei cuscini o degli asciugamani per farla stare più comoda.

In questa posizione, fare dei massaggi rilassanti vi sarà molto più semplice.

Come fare i massaggi rilassanti

Una volta che l’altra persona si è rilassata sulla sedia e che siete circondati da una buona atmosfera, potete iniziare con il vostro massaggio.

Scoprite come ridurre lo stress massaggiando l’orecchio

Le parti del nostro corpo su cui i massaggi sono più efficaci sono, senza dubbio, la zona cervicale e le spalle. Infatti, è proprio qui che si accumula tutta la tensione in eccesso. Ci concentreremo quindi su questa zona.

  • Dovete usare tutta la mano. C’è chi si limita a fare i massaggi solo con la punta delle dita. Tuttavia, farli in questo modo vi farà stancare più in fretta. Usate le mani e aiutatevi con tutto il corpo per svolgere i movimenti.
  • La prima cosa da fare è avvertire la persona che sta ricevendo il massaggio che state per iniziare. Potrebbe sentire un leggero impatto quando applicate la mano o l’olio su di loro, quindi chiedetele di prendere un bel respiro e di trattenere l’aria per qualche secondo.
  • Iniziate versando l’olio per espanderlo bene con movimenti leggeri e ampli.
  • Usate tutte le mani e iniziate dalla zona inferiore della schiena, per poi salire verso l’alto. I movimenti devono essere sempre verso l’alto, per rispettare il flusso sanguigno che va verso il cuore.
  • Potete anche usare la tecnica dell’impasto o della pressione, facendo molta attenzione. Questa tecnica consiste nel fare dei cerchi con le dita attorno alla zona delle spalle, della cervicale e la zona a metà della schiena, facendo anche una leggera pressione per qualche secondo.
  • Quando “impastate”, il pollice e il palmo della mano devono avanzare lungo la sezione della muscolatura sulla quale state lavorando. Questo passaggio dura dai 4 ai 5 minuti.
  • Dovete ricordare che un massaggio ha una sequenza e un ritmo. Ciò significa che, se iniziate i movimenti con entrambe le mani sul collo e sulla schiena, non potete smettere di usare una delle due mani all’improvviso perché vi siete stancati, altrimenti romperete il ritmo e l’armonia del massaggio.
  • Potete concludere il massaggio con la tecnica del ventaglio. Basta separare molto le dita della mano (come se fosse un ventaglio) per poi spostarle con un movimento ascendente da metà schiena al collo. Con questi movimenti, non dovete fare pressione, limitatevi a “trascinare” le dita verso l’alto.
massaggio

Per concludere, dovete ricordare sempre che non siete degli esperti e, per questo, dovete evitare di fare un massaggio rilassante a qualcuno che soffre di dolori o di lesioni cervicali, perché potreste peggiorare il suo problema.

I massaggi rilassanti devono essere molto delicati e dovete usare l’atmosfera e il semplice contatto fisico per migliorare l’esperienza.

Guarda anche