Depressione negli adolescenti, come riconoscerla?

1 Luglio 2020
Tenere gli occhi aperti e prestare attenzione a qualunque cambiamento che si protrae nel tempo nella personalità, nel comportamento e atteggiamento dei propri figli è il modo migliore per offrire loro sostegno e aiuto.

L’adolescenza è un periodo di cambiamenti, di ricerca interiore, dei primi amori e delle prime delusioni. È senza dubbio una tappa difficile sia per i ragazzi sia per i genitori. La depressione negli adolescenti è più comune di quanto non pensi; si tratta di un disturbo che non ha niente a che vedere con il semplice malumore occasionale.

Secondo i dati dell’OMS, la depressione è la terza causa di morbilità e disabilità negli adolescenti; il suicidio, invece, è addirittura la terza causa di morte nei giovani tra i 15 e i 19 anni.

Partendo da questi dati, parliamo a seguire dei campanelli d’allarme che ci aiutano a riconoscere la depressione nei più giovani.

Depressione negli adolescenti: che cos’è?

Giovane depresso
La depressione è un sentimento di tristezza intensa prolungato nel tempo.

Si definisce depressione una sindrome caratterizzata da profonda tristezza e inibizione delle funzioni psichiche, accompagnata talvolta da disturbi neurovegetativi.

Uno dei segni più evidenti è la perdita di interesse nei confronti di quelle attività che precedentemente si realizzavano con piacere. Un adolescente che soffre di depressione modifica il suo modo di pensare, di sentire e di comportarsi.

Parlare di depressione negli adolescenti significa mettere in conto gravi problemi funzionali, fisiologici ed emotivi che possono portare, in casi estremi, ad autolesionismo o anche al suicidio.

Una percentuale che va dal 10 al 20% di adolescenti in tutto il mondo soffre di disturbi di tipo emotivo. In molti casi, tuttavia, non vengono trattati né diagnosticati.

Sebbene le pressioni tipiche dell’adolescenza, come il desiderio di far parte di un gruppo, gli alti e i bassi del primo amore e le aspettative scolastiche, possano causare bruschi sbalzi di umore nei giovani, la depressione è molto di più. Si tratta, innanzitutto, di un sentimento che dura nel tempo.

Fattori di rischio

Qualunque adolescente può essere colpito dalla depressione. Esistono, tuttavia, situazioni o caratteristiche che possono aumentare il rischio, tra questi la predisposizione genetica o fattori fisiologici e di chimica cerebrale. Tra i principali fattori in grado di scatenare la depressione negli adolescenti troviamo:

  • Pressione del gruppo.
  • Influenza dei media.
  • Uso eccessivo della tecnologia.
  • Esplorazione della propria sessualità.
  • Violenza all’interno della famiglia.
  • Bullismo e intimidazione.
  • Problemi socioeconomici.
  • Presenza di malattie fisiche o mentali.
  • Gravidanza adolescenziale.
  • Appartenenza a una minoranza etnica.

Potrebbe interessarvi anche: Le bugie degli adolescenti: lo scenario più temuto

Sintomi di depressione negli adolescenti

Uomo depresso con gli occhi chiusi
Sarà lo specialista a decidere il trattamento adeguato in accordo con la gravità del quadro clinico.

Tenere gli occhi aperti e prestare attenzione a qualunque cambiamento che si protrae nel tempo nella personalità, nel comportamento e atteggiamento dei propri figli è il modo migliore per offrire loro sostegno e aiuto. Vediamo quali sono i sintomi principali della depressione negli adolescenti.

  • Sentimento di tristezza che si esprime spesso con crisi di pianto inconsolabile.
  • Cambiamento nell’appetito: mangiare troppo o, al contrario, troppo poco.
  • Insonnia o eccessiva stanchezza che porta il ragazzo a dormire tutto il giorno.
  • Calo delle prestazioni scolastiche.
  • Uso di alcol e/o droghe.
  • Emicrania, mal di testa o mal di stomaco.
  • Autolesionismo, auto infliggersi dolore.
  • Pensare al suicidio o tentarlo.
  • Irritabilità, frustrazione e rabbia senza una ragione apparente.

Nota bene: naturalmente non è necessario rientrare nell’intero quadro dei sintomi per decidere di consultare il medico. Lo specialista è la figura più indicata per valutare la situazione e fornire le indicazioni terapeutiche del caso.

Leggete anche: Sbalzi di umore nell’adolescenza: cause e rimedi

Trattamento della depressione

Se sospettate che i vostri figli possano soffrire di depressione, la prima cosa da fare è parlare con il medico di base. Il professionista vi saprà orientare e indicare il miglior trattamento. In genere viene consigliata una combinazione di farmaci antidepressivi e psicoterapia.

La psicoterapia consiste in un ciclo di colloqui con uno psicologo o uno psichiatra. L’obiettivo è soprattutto aiutare l’adolescente a riconoscere la propria malattia e, quindi, a cambiare il corso dei pensieri negativi.

In quanto al trattamento farmacologico, in genere viene prescritta la fluoxetina o l’escitalopram. Entrambi sono farmaci approvati dalla FDA per il trattamento della depressione negli adolescenti.

Ai primi segnali di depressione, non esitate a portare i vostri figli dal medico per un controllo; ricevere una diagnosi medica è importante per decidere il migliore trattamento e aiutare i ragazzi a vedere nuovamente il bicchiere mezzo pieno.

  • Organización Mundial de la Salud. (2018). Adolescentes: riesgos para la salud y soluciones. https://www.who.int/es/news-room/fact-sheets/detail/adolescents-health-risks-and-solutions
  • Salud mental del adolescente. (2019). Retrieved 3 September 2020, from https://www.who.int/es/news-room/fact-sheets/detail/adolescent-mental-health
  • Mayo Clinic. Depresión en adolescentes. https://www.mayoclinic.org/es-es/diseases-conditions/teen-depression/symptoms-causes/syc-20350985
  • MedlinePlus. Depresión en adolescentes. https://medlineplus.gov/spanish/teendepression.html
  • Boletín Médico del Hospital Infantil de México. (2015). Depresión en adolescentes. Un problema oculto para la salud pública y la práctica clínica. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1665114615000659