Come depurare i reni con un rimedio di basilico e salvia

· 18 Dicembre 2018
Grazie alle proprietà diuretiche di basilico e salvia, possiamo riuscire a depurare i reni e godere di un miglioramento dello stato di salute generale, poiché favoriremo l'eliminazione delle sostenze di scarto.

Per mantenersi in salute e prevenire malattie croniche o degenerative è importante assumere alcuni rimedi durante tutto l’anno. Con l’aiuto delle piante medicinali vi spiegheremo come depurare i reni, il fegato e l’intestino per prevenire o trattare qualunque disturbo ci affligga.

Scoprite, in questo articolo, come depurare i reni con basilico e salvia. Queste due piante aromatiche stimolano le funzioni renali in modo naturale e, al contempo, donano molti altri benefici alla salute.

Perché è importante depurare i reni?

Il nostro organismo è carico di tossine a causa delle sostanze chimiche presenti nel cibo, nell’aria che respiriamo, nei prodotti per l’igiene e in quelli di pulizia, nell’acqua e così via.

Con il trascorrere del tempo, queste tossine si accumulano e possono provocare disturbi e malattie.

I reni hanno il compito di pulire l’organismo da queste sostanze e di eliminarle attraverso l’urina. Tuttavia, se sono costretti a lavorare troppo, si sovraccaricano eccessivamente e possono debilitarsi.

L’ideale sarebbe aiutarli nella loro funzione depurativa, che avviene in simbiosi con il fegato, con l’intestino e la pelle.

Pertanto, è importanto depurare i reni per godere di una buona salute e di una buona qualità della vita. Possiamo farlo grazie ad un’alimentazione bilanciata e ad alcuni rimedi naturali dalle proprietà diuretiche e disintossicanti.

Non perdetevi: 7 alimenti diuretici da includere nella dieta

Piante per depurare i reni

Il basilico

Foglie fresche di basilico

Il basilico non è solo una pianta aromatica con cui possiamo preparare deliziose salse, insalate e tipi di pasta. Questa pianta è ricca di vitamina B1 ed E, oltre che di minerali come il potassio e il calcio.

Contiene anche antiossidanti e fibre. Si tratta di un rimedio medicinale dalle proprietà digestive e rilassanti, che possiamo tenere sempre a portata di mano per berlo in un infuso o per condire.

A livello renale, il basilico è molto efficace grazie al suo contenuto di potassio. Questo minerale favorisce, infatti, l’eliminazione di liquidi e tossine, in quanto aumenta la quantità di urina.

Questa pianta, in generale, tonifica i reni e aiuta anche a sciogliere calcoli e sabbia. In questo modo, le persone che tendenzialmente soffrono di coliche, potranno prevenirle grazie a questo rimedio.

La salvia

La salvia è una pianta medicinale il cui nome in latino ha le sue origini nella parola “curare”. In questo senso, il suo significato stesso conferma le sue molteplici proprietà per la salute.

Ad esempio, è un ottimo rimedio per i disturbi respiratori e digestivi.

Questa pianta aromatica è ottima per pulire i reni, grazie alle sue proprietà diuretiche e depurative. Consumandola per un determinato arco di tempo, favoriremo la disintossicazione dell’organismo grazie all’eliminazione dei liquidi. In questo modo, combatteremo anche gonfiore, infiammazioni ed edema.

Rimedio al basilico e salvia

Ingredienti

Per preparare questo rimedio depurativo per i reni, avremo bisogno ogni giorno dei seguenti ingredienti:

  • 10 foglie di basilico fresco (15 g)
  • 5 foglie di salvia fresca (8 g)
  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)
  • 1 cucchiaio di miele (25 g)

Scoprite: Bere aceto di mele e miele di mattina. Cosa succede?

Preparazione

Come depurare i reni

  • Per preparare questo rimedio sarà necessario disporre delle piante aromatiche fresche. In questo modo, saremo certi che avranno mantenuto intatte le loro proprietà.
  • Dobbiamo solo frullate, mescolare energicamente o tritare le foglie di basilico e salvia con dell’acqua.
  • Dopo aver ottenuto un composto omogeneo, addolciremo con del miele.

Come berlo?

  • Per trarre beneficio da questo rimedio e depurare i reni dalle tossine, dovremo berlo appena svegli, a digiuno e almeno mezz’ora prima di fare colazione.
  • Dobbiamo elaborare questo preparato medicinale ogni giorno, per una settimana, e consumarlo immediatamente. Va preparato, quindi, ogni mattina e consumato appena fatto.
  • Possiamo assumere l’abitudine di berlo, ma sempre al massimo per una settimana.
  • Raccomandiamo di non assumerlo senza supervisione medica, in presenza di malattie e se stiamo assumendo farmaci.

Altri consigli

Per potenziare gli effetti di questo rimedio depurativo, dobbiamo tenere a mente i seguenti consigli:

  • Bere due litri di acqua al giorno, lontano dai pasti, specialmente durante questo trattamento depurativo.
  • Limitare il consumo di sale e latticini.
  • Aumentare il consumo di alimenti vegetali a crudo (una porzione per ogni pasto).
  • Fare sport per accelerare il metabolismo e per aumentare la sudorazione. In questo modo, stimoleremo la funzionalità renale.
  • Coprire sempre la zona dei reni (quella tra i lombari e i dorsali), dato che questi organi sono molto sensibili al freddo. Possiamo riscaldarla applicando un panno o una borsa d’acqua calda, se necessario.
  • Opalchenova, G., & Obreshkova, D. (2003). Comparative studies on the activity of basil – An essential oil from Ocimum basilicum L. – Against multidrug resistant clinical isolates of the genera Staphylococcus, Enterococcus and Pseudomonas by using different test methods. Journal of Microbiological Methods. https://doi.org/10.1016/S0167-7012(03)00012-5
  • Nash, R. J. (2002). Sage: The Genus Salvia. Phytochemistry. https://doi.org/10.1016/s0031-9422(01)00339-9
  • U.S. Department of Health and Human Services. (2009). The Kidneys and How They Work. National Institutes of Health. https://doi.org/10.1017/CBO9781107415324.004