La dieta depurativa del riso rosso

8 gennaio 2015

Il riso rosso integrale è una varietà poco conosciuta, ma molto nutriente, che deve il suo colore e le sue proprietà al fatto che mantiene il rivestimento che copre il chicco, il quale contiene una grande quantità di nutrienti e fibre.

In questo articolo vi spieghiamo come potete fare una dieta depurativa a base di riso rosso che vi permetterà di eliminare i chili in eccesso, ma soprattutto di ridurre colesterolo e trigliceridi senza soffrire la fame né facendo grandi sforzi.

Benefici del riso rosso

Innanzitutto vi elenchiamo i benefici del riso rosso per la salute dato che questo sarà l’ingrediente principale della dieta depurativa.

  • È ricco di fibre
  • Regola i livelli di zucchero nel sangue
  • È antiossidante
  • Contiene vitamina B6 e sali minerali come il ferro, il magnesio e lo zinco
  • Riduce i livelli del colesterolo e dei trigliceridi

riso

Vantaggi di questa dieta

  • Non si tratta di una dieta da seguire in maniera continuata per più di tre giorni, bensì è una pulizia puntuale dell’organismo che aiuta a compensare gli eccessi di tutti i giorni.
  • Il riso rosso integrale è un alimento molto saziante, quindi non patirete la fame durante la dieta. È possibile che abbiate voglia di mangiare altre cose, ma questo non ha nulla a che vedere con l’appetito.
  • Il corpo, e più precisamente lo stomaco, si sgonfia facilmente grazie a questa dieta perché viene facilitato molto il processo digestivo.
  • Con questa dieta perderete un po’ di peso, ma dovete continuare a fare attenzione all’alimentazione anche dopo la dieta per non riprenderlo immediatamente.
  • Combatte la stitichezza senza dover assumere integratori o lassativi grazie alle fibre del riso.
  • Facilita l’eliminazione delle tossine attraverso le feci, l’urina, il sudore, ecc, e il corpo ha la possibilità di disfarsi delle sostanze che lo intossicano.
  • Il corpo elimina anche l’eccesso di muco, migliorando malattie croniche come la sinusite.
  • Potete notare sollievo o miglioramenti nelle malattie o nei dolori cronici.

Di che cosa avete bisogno?

Per realizzare questa semplice dieta depurativa, avete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • Riso rosso integrale, preferibilmente biologico
  • Gomasio (sesamo tostato e tritato con sale marino)
  • Mele (facoltativo o nei casi in cui si soffra di iperacidità gastrica)

gomasio

Come realizzarla?

Per tre giorni mangiate esclusivamente questi ingredienti. Sebbene ci siano persone che seguono questa dieta più a lungo o per trattare determinate malattie, in questo caso vi consigliamo di farla sempre sotto la supervisione di un medico.

Ogni giorno mangiate 250 grammi di questo riso condito con gomasio, il tutto diviso in quattro pasti nell’arco della giornata.

Per questa dieta è fondamentale masticare un’ottantina di volte ogni cucchiaiata fino a sentire il cibo quasi liquido in bocca. Si tratta di uno dei segreti per la riuscita di questa dieta, motivo per cui bisogna essere rigorosi nel seguirla.

Nel caso soffriate di iperacidità gastrica o abbiate la necessità di mangiare qualcosa di crudo, potete mangiare fino a tre mele al giorno, biologiche e con la buccia, masticandole allo stesso modo.

I giorni precedenti e successivi alla dieta mangiate principalmente frutta, verdura, legumi e riso integrale.

Come preparare il riso?

1. Lavate il riso prima di cuocerlo.
2. Il riso rosso integrale ha bisogno di essere bollito più a lungo di quello bianco visto che è più duro. Cuocetelo per circa 40 minuti, misurando una parte di riso per due d’acqua.
3. Non bisogna aggiungere sale, olio o qualsiasi altro tipo di condimento ad eccezione del gomasio.

Che cosa è e come si prepara il gomasio?

Il gomasio è un alimento tradizionale della cucina asiatica che possiede molte proprietà. Contiene una grande quantità di vitamine e sali minerali, in particolare calcio.

  • È molto nutritivo e apporta energia.
  • Facilita la digestione.
  • Possiede effetti diuretici.
  • È alcalinizzante.
  • Stimola il metabolismo.

Potete comprarlo già pronto o prepararlo in casa voi stessi:

1. Tostate in padella 20 cucchiaini di semi di sesamo crudo facendo attenzione a non bruciarli. Aggiungete anche un cucchiaino di sale marino.
2. In seguito pestateli in un mortaio o triturateli con un macinino.
3. Conservateli in un barattolo di vetro ben chiuso. Il sale fungerà anche da conservante naturale.

Immagini per gentile concessione di: elana’s party e herbolario Allium
Guarda anche