Diovan: usi ed effetti collaterali

15 Ottobre 2019
Il Diovan agisce bloccando l'effetto dell'angiotensina II, provocando il rilassamento dei vasi sanguigni e la diminuzione della pressione arteriosa. In questo articolo vi parliamo dei suoi usi ed effetti collaterali.

Il Diovan è un medicinale il cui principio attivo è il valsartan. Appartiene a un gruppo di farmaci noti come antagonisti dell’angiotensina II, che aiutano a regolare la pressione arteriosa.

L’ipertensione aumenta il carico di lavoro di cuore e arterie. Se non trattata, rischia di danneggiare i vasi sanguigni di cervello, cuore e reni, causando ictus, insufficienza cardiaca e insufficienza renale. Nelle prossime righe, approfondiamo gli usi e gli effetti collaterali del Diovan.

Come agisce il Diovan e a cosa serve?

L’angiotensina II è una sostanza presente nel corpo che provoca il restringimento dei vasi sanguigni, causando un aumento della pressione arteriosa.

Il Diovan agisce bloccando l’effetto dell’angiotensina II, provocando il rilassamento dei vasi sanguigni e la diminuzione della pressione sanguigna. Questo medicinale si presenta sotto forma di compresse rivestite e si assume nel trattamento di tre diverse problematiche:

  • Ipertensione negli adulti, nei bambini di età superiore ai sei anni e negli adolescenti tra i 6 e i 18 anni.
  • Trattamento dei pazienti adulti dopo un attacco di cuore, in una fascia compresa tra le 12 ore e i 10 giorni. In questo modo si riduce il rischio di morte dopo l’infarto.
  • Pazienti adulti con insufficienza cardiaca: in tali pazienti il ​​trattamento prevede una somministrazione iniziale di 40 mg per due volte al giorno.
Donna con compressa in mano
Il Diovan appartiene al gruppo di farmaci noti come antagonisti dell’angiotensina II.

Il medico aumenterà la dose gradualmente, nel corso di diverse settimane, fino a un massimo di 160 mg due volte al giorno. La dose finale dipenderà dalla tolleranza individuale.

Questo farmaco può essere somministrato in abbinamento ad altri trattamenti specifici per l’insufficienza cardiaca come gli ACE-inibitori. Si tratta di un gruppo di farmaci appartenenti al gruppo degli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE-inibitori).

I sintomi dell’insufficienza cardiaca comprendono difficoltà respiratorie e gambe e piedi gonfi a causa della ritenzione idrica.

L’uso del valsartan con altri farmaci

L’effetto del trattamento con valsartan può essere alterato dall’assunzione di alcuni farmaci. È pertanto probabile che lo specialista debba modificare le dosi e ricorrere ad altre precauzioni. In alcuni casi, il professionista chiederà di interrompere l’assunzione di uno dei farmaci.

Tra questi farmaci troviamo quelli utilizzati per abbassare la pressione arteriosa come: diuretici, ACE-inibitori o Aliskiren. Si dovrà tenere conto anche dei farmaci che aumentano i livelli di potassio nel sangue, come gli integratori di potassio o i farmaci risparmiatori di potassio.

Leggete anche: Alimenti ricchi di potassio da includere nella dieta

Quali sono i possibili effetti collaterali?

Come per tutti i medicinali, anche questo farmaco può causare alcuni effetti indesiderati, sebbene non tutti i soggetti li manifestino. Alcuni degli effetti avversi possono anche essere gravi e richiedere il ricorso a cure mediche d’urgenza. La frequenza di alcuni di essi può variare in funzione delle condizioni del paziente. Potrebbero verificarsi i sintomi di una reazione allergica specifica, quali:

  • Gonfiore al viso, labbra, lingua o gola.
  • Difficoltà respiratorie o di deglutizione.
  • Prurito intenso con eruzioni cutanee.
Prurito
L’uso di questo medicinale può causare reazioni allergiche che si manifestano con episodi di prurito intenso.

Se riscontrate uno di questi sintomi, interrompete immediatamente l’assunzione del farmaco e contattate il vostro medico. Altri effetti collaterali frequenti includono vertigini, pressione arteriosa bassa, compromissione della funzionalità renale, con o senza sintomi.

Ulteriori effetti collaterali come angioedema, perdita improvvisa di coscienza, vertigini, spasmi muscolari, ritmo cardiaco alterato, tosse, debolezza e dolore addominale si verificano più raramente.

Gli effetti avversi quali vertigini e ridotta funzionalità renale sono stati osservati meno spesso nei pazienti adulti sotto trattamento per ipertensione. Al contrario, sono più frequenti nei pazienti adulti in trattamento per insufficienza cardiaca o dopo un recente infarto.

Segnalazione degli effetti avversi del Diovan

Se manifestate qualsiasi tipo di effetto avverso, consultate tempestivamente il medico o il farmacista. Potete anche segnalarli direttamente al sistema nazionale di farmacovigilanza.

Comunicando gli effetti collaterali, si contribuisce a fornire ulteriori informazioni sulla sicurezza di un medicinale. Per ottenere i migliori risultati e ridurre il rischio di effetti avversi, assumete sempre il farmaco secondo quanto stabilito dallo specialista.

Può interessarvi anche: Intossicazione da farmaci, cosa fare?

Conclusioni

Gli studi dimostrano che il valsartan in dosi da 160 mg a 360 mg garantisce una migliore efficacia nel controllo della pressione arteriosa rispetto ad altre molecole dello stesso gruppo.

  • Ripley, T. L. (2005). Valsartan in chronic heart failure. Annals of Pharmacotherapy. https://doi.org/10.1345/aph.1E327
  • Zakirova, A. N., & Zakirova, N. E. (1999). Diovan efficacy and tolerance in mild and moderate hypertension. Terapevticheskii Arkhiv.
  • Mahony, C. (2013). Second study on valsartan is threatened with retraction over alleged data manipulation. BMJ (Clinical Research Ed.). https://doi.org/10.1136/bmj.f4920
  • Huang QF, Li Y, Wang JG. Overview of clinical use and side effect profile of valsartan in Chinese hypertensive patients. Drug Des Devel Ther. 2013;8:79–86. Published 2013 Dec 30. doi:10.2147/DDDT.S38617