Come dire addio ai peli incarniti

15 settembre 2015
Non cadete nella tentazione di usare le pinzette per togliere i peli incarniti perché, se non tolti nel modo corretto, è possibile causare un'infezione

Molti di noi sarebbero disposti a tutto per non vedere più crescere i peli in alcune parti del corpo e per avere sempre una pelle bella e liscia.

Tuttavia, è sempre necessario ricorrere alla depilazione per eliminare questi peli indesiderati e, già che ci siamo, donare un miglior aspetto alla nostra pelle.

Il problema di molti di questi metodi di depilazione è che provocano irritazioni alla pelle oltre che i fastidiosi peli incarniti che sono dolorosi e antiestetici.

Affinché i peli crescano normalmente all’esterno, bisogna rompere lo strato di pelle che ricopre i follicoli piliferi. Alcune volte ciò non accade, perché i peli sono molto sottili oppure perché la pelle è troppo spessa.

Quando un pelo non riesce ad uscire in superficie, continua a crescere sotto la pelle e segue la direzione opposta rispetto alla sua linea di crescita naturale. Proprio in questi casi appaiono ciò che tutti conosciamo come peli incarniti.

Eliminare i peli incarniti non è un compito facile e farlo in modo scorretto può essere doloroso. Per questo motivo, oggi condivideremo i migliori consigli per sbarazzarsi di questo fastidioso problema.

Scegliere un metodo di depilazione adeguato

La ceretta, e le altre tecniche di depilazione che comportano uno strattone della pelle, sono relazionate a vari problemi dermatologici, inclusi i peli incarniti.

È anche vero che si tratta di tecniche molto efficaci e veloci per eliminare i peli. Tuttavia, è meglio cercare altre alternative quando i peli incarniti cominciano a diventare un problema serio.

Se tendete a soffrire di questo problema, optate per utilizzare metodi di depilazione come creme depilatorie. Sono certamente metodi meno aggressivi e fanno diminuire il rischio di ritrovarsi pieni di peli incarniti.

depilazione

Esfoliazione regolare

Una delle chiavi per combattere i peli incarniti è quella di applicare spesso un trattamento esfoliante che regoli e faciliti l’eliminazione delle cellule morte che si accumulano sulla pelle e che bloccano i follicoli. 

Potete usare i prodotti esfolianti che trovate in commercio, ovviamente con ingredienti naturali, oppure massaggiare la pelle con un guanto di crine con movimenti circolari e ascendenti. 

L’ideale sarebbe ripetere questo trattamento due o tre volte a settimana per assicurarsi di evitare i peli incarniti.

Non dimenticate di leggere: Come esfoliare la pelle e mantenerla radiosa

Idratazione giornaliera

Attraverso l’idratazione giornaliera, evitiamo che la pelle si secchi e cominci a soffrire di vari problemi cutanei. 

La pelle secca si indurisce facilmente ed è dunque più probabile che crescano peli incarniti, perché questi avranno più difficoltà a perforare lo strato duro di pelle. 

idratazione

Acqua calda

Questo trucco è molto utile prima di iniziare la depilazione, infatti inumidire la pelle con dell’acqua calda aiuta ad aprire i pori e la depilazione diventa molto più efficace.

Se i peli sono già incarniti, un’altra opzione è quella di applicare impacchi di acqua calda per cercare di ammorbidire la pelle e aiutare i peli ad avvicinarsi alla superficie.

Cipolla fritta

Se avete dei peli incarniti e vi preoccupano le bollicine che si formano sulla vostra pelle, soffriggete un po’ di cipolla e applicatela, tiepida, sulla zona interessata. 

Tramite questo trattamento, ciò che si cerca di ottenere è che la bollicina esploda e liberi il pelo incarnito. 

Non dimenticate di leggere: La cipolla: un rimedio millenario

cipolla

Evitate di usare le pinzette

Quando i peli non riescono ad uscire rapidamente in superficie nonostante tutti gli sforzi, è probabile che ci venga voglia di usare le nostre storiche pinzette per cercare di risolvere il problema.  

Si tratta però di un’operazione abbastanza pericolosa, soprattutto se non la eseguiamo bene, può infatti generare infezioni o altri problemi che potrebbero lasciare segni e anche cicatrici. 

In caso di infezione, usate dell’acido glicolico per disinfettare e cicatrizzare il poro. Si consiglia comunque di consultare sempre un dermatologo.

Utilizzate un farmaco per l’acne

In generale i peli incarniti sono simili all’acne, specialmente se si formano con pus. Un altro modo per sbarazzarsi di questi peli è quello di applicare farmaci contro l’acne come, ad esempio, il perossido di benzoile o l’acido salicilico.

Questo tipo di rimedio, accompagnato a trattamenti esfolianti, può dimostrarsi più che sufficiente  per eliminare questo problema, infatti riesce a far diminuire l’infiammazione e rende più facile per i peli uscire in superficie senza problemi. 

Guarda anche