Disintossicare i reni: alimenti sì e no

· 14 luglio 2018
Almeno una volta l'anno dovremmo seguire una dieta disintossicante per pulire i reni da tutte le tossine accumulate. Ecco come fare.

Osservare una dieta non serve solo a dimagrire; esistono piani alimentari studiati per altre necessità importanti, ad esempio disintossicare i reni.

I reni svolgono un ruolo essenziale nel nostro organismo. Hanno forma di fagiolo e sembrano piccoli (otto centimetri per tredici, come un pugno chiuso) se pensiamo a tutto il lavoro che svolgono.

Ubicati proprio sopra la vita e dietro la cavità addominale, la loro funzione principale è disintossicare il corpo, decidere quali sostanze possono passare e quali no ed eliminare quelle pericolose.

Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno a disintossicare i reni e a mantenerli in salute.

Funzioni dei reni

Piedi gonfi a causa della ritenzione idrica

Sono il filtro principale del sangue: trattengono le sostanze utili e si disfano attraverso l’urina di tutto ciò che non serve. Più precisamente:

  • Filtrano 1,80 litri di liquido al giorno.
  • Producono da 1,5 a 2 litri di urina.
  • Eliminano le tossine.
  • Recuperano elementi utili come acqua, sodio, potassio, cloruro, calcio e glucosio.
  • Partecipano alla sintesi dell’ormone eritropoietina, responsabile della produzione di globuli rossi e della renina, ormone che aiuta a regolare la pressione arteriosa.
  • Sono coinvolti nella produzione della vitamina D, fondamentale per la salute delle ossa, attraverso la produzione di calcitriolo.
  • Contribuiscono all’equilibrio interno del nostro organismo, poiché mantengono l’omeostasi.

Prima di parlare della dieta depurativa, ricordiamo quali sono i segnali che indicano un funzionamento non corretto dei reni:

  • Ritenzione idrica
  • Cambiamenti nell’odore, colore e quantità dell’urina
  • Dolore durante la minzione
  • Infiammazione della vescica
  • Innalzamento della pressione arteriosa
  • Infezioni renali
  • Stanchezza
  • Prurito alla pelle ed eruzioni cutanee

Dieta per disintossicare i reni

Almeno una volta l’anno sarebbe bene disintossicare i reni. Innanzitutto è importante conoscere gli alimenti che ne ostacolano la funzionalità e che, quindi, andrebbero evitati.

Reni

Sono da evitare l’eccesso di sale, gli alimenti che lasciano residui tossici come il caffè, le lenticchie, le noci e le prugne. Da scartare anche quelli che contengono troppe purine e aumentano la concentrazione di acido urico nel corpo, tra cui:

  • sardine
  • acciughe
  • insaccati
  • viscere
  • legumi

Allo stesso modo, i cibi ad alto contenuto di potassio potrebbero essere nocivi se i reni sono già deboli o sofferenti. Se vi trovate in questa condizione sarebbe meglio limitare gli spinaci, il cavolo, le patate e le arance.

Potrebbe interessarvi: Depurare i reni con un frullato di carote e cetriolo

Evitate, inoltre, di consumare grandi quantità di proteine perché mettono alla prova i reni, soprattutto se le proteine sono di origine animale. Questo non significa che dovete eliminare i cibi proteici dalla vostra dieta, ma che vanno consumati con moderazione. Limitate il consumo di:

  • carne, rossa e bianca
  • latticini e derivati
  • uova

Meno zuccheri

Dedichiamo allo zucchero un capitolo a parte perché è la sostanza che meno dovremmo consumare, in assoluto.

Un alto consumo di cibi zuccherati non solo può favorire l’insorgere del diabete e il colesterolo alto, ma anche disturbi renali. I reni si indeboliscono con una dieta troppo ricca di zuccheri e grassi saturi.

Cosa mangiare quando vogliamo pulire i reni?

Una dieta disintossicante è da seguire per pochi giorni. I cibi diuretici occupano un posto importante in questa fase perché aiutano a eliminare le tossine dal corpo. Aiutano, in questo senso, i carciofi, i broccoli, la cipolla, il crescione, l’ananas.

Donna affetta ananas

Sono molto utili le tisane diuretiche. Ideali quelle a base di prezzemolo, anice, dente di leone, equiseto. È sufficiente bollire una tazza d’acqua e aggiungere l’erba medicinale che preferite. Continuate la cura solo per una settimana.

Potete preparare, ad esempio, un litro di infuso a base di equiseto o coda cavallina, conservarlo in frigo e consumarlo durante la settimana.

Questi infusi, combinati a una dieta diuretica, sono il modo migliore per depurare i reni.

Bevete molta acqua

L’acqua è alleata dei reni, li aiuta a lavorare in modo regolare e senza sforzo. Se mangiate cibi proteici, aumentate la dose d’acqua: uno o due bicchieri in più sono una quantità ragionevole.

Chi, invece, ha problemi ad urinare o soffre di gonfiore e ritenzione idrica, deve evitare di bere quantità eccessive di liquidi. In questi casi, prima di cominciare una dieta disintossicante, è sempre bene chiedere consiglio al medico.

Guarda anche