Come disintossicare gli organi vitali

· 18 maggio 2016
Giorno dopo giorno, il nostro organismo accumula diverse sostanze di rifiuto, quindi è fondamentale disintossicarlo di tanto in tanto, per depurarlo e farlo funzionare correttamente.

Il corpo lavora senza sosta tutti i giorni per svolgere tutte le sue funzioni. Assorbe ed assimila gli alimenti che ingeriamo e ci consente di realizzare diverse attività.

Tuttavia, molte volte il corpo si ammala a causa delle tossine che accumuliamo senza volerlo. In questo articolo vi sveleremo come disintossicare ciascun organo vitale e l’organismo in generale.

Il potere della disintossicazione

Pensiamo per un attimo al corpo come ad una macchina che lavora ininterrottamente (anche quando stiamo dormendo).

Affinché possa farlo efficacemente ed essere produttivo, è importante fare qualche lavoro di manutenzione di tanto in tanto e, allo stesso tempo, offrirgli materia di prima qualità per non danneggiarlo.

A mano a mano che passa il tempo, l’organismo accumula sostanze di rifiuto provenienti dai diversi alimenti ingeriti. Questo può portare allo sviluppo di malattie o disturbi.

Se desiderate avere una buona salute e non lamentare sintomi quali stanchezza, influenza o pallidezza, è necessario realizzare una pulizia profonda del corpo.

Questo processo aiuterà anche a perdere peso, ad evitare di ammalarsi di continuo e a migliorare l’umore.

Oggi, molti dei problemi di salute cronici sono legati all’accumulo di tossine nel corso degli anni. Questi rifiuti causano danni al DNA e deteriorano la funzione degli organi vitali e le cellule.

Gli organi che più risentono dell’accumulo di tossine sono l’intestino, i reni e il fegato, perché sono quelli che si occupano del metabolismo del cibo, decidendo cosa trattenere e cosa eliminare.

Anche il pancreas e i polmoni hanno un ruolo importante quando si tratta di separare sostanze nutritive dai rifiuti.

Il sangue trasporta i nutrienti e le tossine e quando queste si accumulano possono provocare gravi problemi di salute.

Leggete anche: Rimedio al porro per disintossicare l’organismo e dimagrire

Come disintossicare l’intestino?

Barbabietola

La sindrome del colon irritabile non è altro che la conseguenza della quantità di rifiuti che si accumulano nell’intestino. Altri problemi correlati sono la stitichezza e l’aumento di peso.

Così come alcuni alimenti fanno male, ne esistono altri che migliorano la funzione dell’intestino e ne favoriscono la pulizia.

Una dieta equilibrata è molto importante. Bevete una buona quantità di acqua ogni giorno (compresi succhi di frutta naturali ed infusi di erbe) e consumate anche i seguenti alimenti:

  • Frutta con la buccia
  • Verdure crude
  • Lievito di birra
  • Grano e derivati
  • Chicchi germinati
  • Alghe marine
  • Spinaci
  • Mandorle
  • Broccoli
  • Crescione
  • Legumi
  • Ciliegie
  • Semi di lino
  • Barbabietola

Come disintossicare i reni?

Il compito dei reni è quello di filtrare i liquidi e produrre l’urina che eliminerà le tossine. Quando questi organi sono danneggiati, la funzione depurativa è ridotta e possono manifestarsi diversi problemi come l’insufficienza renale, i calcoli o la nefrite.

Tra i consigli per disintossicare i reni vi raccomandiamo i seguenti:

  • Bere dai 2 ai 3 litri di acqua al giorno.
  • Consumare infusi diuretici al prezzemolo, dente di leone e anice.
  • Bere succhi depurativi a base di cetriolo, carota, anguria, limone, ravanello e sedano.
  • Mangiare alimenti diuretici come broccoli, carciofi, crescione, ananas e cipolla.

Come disintossicare il fegato?

Succo-arancia

Quest’organo ha la capacità di far diventare inoffensive le tossine prima di evacuarle. Molto spesso, però, una parte delle sostanze di rifiuto rimane all’interno del fegato, causando diverse malattie.

Alcuni dei sintomi che indicano un fegato “intossicato” sono:

  • Gas
  • Distensione addominale
  • Nausea
  • Coliche
  • Stitichezza
  • Indigestione
  • Diarrea

Tra i migliori rimedi per purificare il fegato, tenete presente:

  • 1 tazza di acqua tiepida con il succo di un limone.
  • Un frullato preparato con sei foglie di dente di leone, uno spicchio di aglio, una mela e un pizzico di zenzero grattugiato.
  • Succo preparato con una barbabietola e un limone.
  • Succo preparato con 2 pompelmi, 2 limoni, un’arancia e un cucchiaio di olio di oliva.

Come disintossicare il pancreas?

Liquirizia

Quest’organo o ghiandola prende parte alla digestione degli alimenti e nella regolazione dei livelli di glucosio nel sangue.

Se il pancreas non è in buone condizioni, può sviluppare la cosiddetta insufficienza pancreatica, fino alla pancreatite o al cancro. I migliori alimenti per disintossicare il pancreas sono:

  • Radice di dente di leone
  • Aglio
  • Radice di genziana
  • Cannella
  • Echinacea
  • Bacche di cedro
  • Radice di liquirizia

Vi consigliamo di leggere anche: Pancreas: quale funzione svolge e come prendersene cura?

Come disintossicare i polmoni?

Polmoni

Anche se sono i fumatori ad avere i polmoni intossicati a causa delle sostanze presenti nella sigaretta, tutti abbiamo bisogno di una “cura” per pulire completamente questi organi.

L’inquinamento ambientale, l’inalazione di gas irritanti o vivere con un fumatore sono tutte cause di intossicazione polmonare.

Le inalazioni di vapore con erbe espettoranti sono la miglior soluzione per eliminare il muco e tutte le sostanze di rifiuto che si sono accumulate negli anni nei polmoni.

  • La dose è di 2 tazze di acqua per 1 cucchiaio di foglie secche della pianta in questione.
  • Le piante più conosciute sono l’eucalipto e la menta.
  • Fate scaldare l’acqua dopo avervi aggiunto le foglie secche e, una volta raggiunto il bollore, spegnete il fuoco e avvicinate il viso, per inalare i vapori (facendo ben attenzione a non bruciarvi).

Come depurare il sangue?

Se vi ammalate sempre più di continuo, se avete sempre l’allergia o manifestate problemi alla pelle, allora è probabile che dobbiate purificare il sangue.

Questo fluido vitale può risultare contaminato per diversi motivi, ma soprattutto per una scorretta evacuazione delle tossine dagli organi del corpo. I sintomi più comuni riguardano la pelle, come malattie cutanee e la propensione all’acne.

Le piante e gli alimenti che possono aiutarvi a purificare il sangue sono:

  • Bardana
  • Sambuco
  • Ortica
  • Dente di leone
  • Limone
  • Aloe vera
  • Salsapariglia
Guarda anche