Disturbi della vista nei bambini e come riconoscerli

3 Agosto 2019
È importante sottoporsi a visita oftalmologica completa a partire dai 4 anni di età. Questo vale soprattutto se in famiglia esistono casi di disturbi della vista.

Alcuni disturbi della vista comuni nei bambini, come lo strabismo o la miopia, sono relativamente facili da individuare per i genitori. Tuttavia, esistono altre patologie asintomatiche che possono passare inosservate.

È importante prestare attenzione a una serie di sintomi e segnali che possono indicare la presenza di una patologia o disturbo visivo nel bambino.

Campanelli di allarme sui disturbi della vista nei bambini

Bambino che gioca
I sintomi iniziali dei disturbi della vista nei bambini possono passare inosservati. Tuttavia possono manifestarsi con mal di testa e vista offuscata.

Bisogna verificare la presenza di eventuali disturbi della vista quando il bambino manifesta segnali preoccupanti, come il fatto di non riuscire a riconoscere nitidamente i familiari se visti a distanza o se avvicina molto gli oggetti al viso.

Di solito capita anche che si strofini gli occhi ripetutamente o che li strizzi, soprattutto se è stanco. In altri casi, può inclinare la testa all’indietro per vedere meglio e accusare mal di testa o vista offuscata.

Comportamento visivo del bambino durante i primi mesi di vita

Nel primo anno di vita la normale evoluzione della vista si sviluppa nel seguente modo:

  • 6 settimane: reagisce alle espressioni facciali.
  • 2-3 mesi: percepisce il movimento ed è capace di seguire un oggetto brillante con lo sguardo.
  • 3-6 mesi: si guarda la mano ed è capace di seguire le attività dell’ambiente circostante.
  • 4 mesi: sorride dinnanzi all’immagine di se stesso riflesso nello specchio.
  • 6 mesi: segue con lo sguardo gli oggetti di piccole dimensioni e li identifica.
  • 7 mesi: tocca la sua immagine riflessa sullo specchio.
  • 9 mesi: si sporge per vedere un oggetto.
  • 1 anno: cerca giochi e oggetti che scompaiono dalla sua vista.

Per prevenire deficit cronici della vista e che diventino irreversibili, è importante sottoporre il piccolo a una visita oftalmologica completa già a partire dai 4 anni. Soprattutto se esistono in famiglia precedenti di disturbi della vista.

Disturbi della vista

I disturbi della vista più comuni nei bambini sono i difetti di rifrazione come la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Non sono rari l’ambliopia (occhio pigro), lo strabismo e la discromatopsia (alterazione nella percezione dei colori).

Occhio pigro

L’ambliopia (altrimenti noto come occhio pigro) colpisce dal 2 al 5% della popolazione ed è una delle cause più frequenti di perdita della vista nei Paesi in via di sviluppo. Nel caso dell’occhio pigro, la diagnosi e il trattamento precoce sono fondamentali per evitare che la patologia prosegua in età adulta.

Bisogna prestare particolare attenzione se il bambino è nato prematuro, se ci sono precedenti di occhio pigro in famiglia e se ci sono problemi di rifrazione o della retina.

Sebbene di solito sia asintomatico, alcuni segnali possono essere il mal di testa o il dolore cervicale. Una volta imparato a leggere, il bambino tenderà a saltare delle parole o a confondere le lettere.

Leggete anche: Volete prendervi cura della vista? Ecco 4 super-alimenti

Strabismo

Lo strabismo colpisce tra il 3% e il 6% della popolazione. È necessario diagnosticarlo in tempo, visto che nei bambini si può intervenire per correggerlo, mentre in età adulta non può essere corretto. Alcuni dei segnali che indicano lo strabismo possono essere:

  • Cattivo allineamento degli occhi.
  • Gli occhi non si muovono contemporaneamente verso la stessa direzione.
  • Inclinazione della testa verso un lato per guardare dei punti specifici.
  • Strizza gli occhi o se li strofina regolarmente.
  • Il bambino storce o chiude un occhio per mettere a fuoco.

Problemi di rifrazione

Bambina con gli occhiali disturbi della vista nei bambini
I problemi di rifrazione sono comuni durante l’infanzia. Si stima che colpiscano circa il 20% dei bambini.

I difetti di rifrazione come l’astigmatismo, la miopia e l’ipermetropia, colpiscono circa il 20% dei bambini. 

Miopia

La miopia fa la sua comparsa intorno ai 6 anni di età e tra i suoi sintomi c’è quello di strizzare gli occhi per mettere a fuoco le lunghe distanze e confondere le persone che si incontrano a una distanza più o meno breve. Alcuni bambini possono avvicinare gli oggetti per vederli o leggere e socchiudere gli occhi per mettere bene a fuoco.

Potrebbe interessarvi anche: Migliorare la vista senza chirurgia: 6 consigli

Ipermetropia

Di solito è fisiologica, per cui è già presente nella maggior parte dei bambini sin dalla nascita. Tuttavia, scompare man mano che l’occhio cresce.

In alcuni casi, tuttavia, può durare tutta la vita. Se si tratta di ipermetropia elevata non corretta, può causare ambliopia o strabismo. Può provocare sintomi come mal di testa quando si cerca di vedere da vicino o stanchezza oculare dopo aver realizzato la suddetta attività.

Astigmatismo

In caso di astigmatismo, la luce emanata dagli oggetti e che colpisce l’occhio si concentra su più punti della retina. Questo genera vista offuscata e distorta (sintomo principale) che riguarda sia gli oggetti lontani che quelli vicini. 

Conoscevate i segnali di un problema della vista nei bambini? Se avete notato questi sintomi nei vostri figli, non esitate a consultare lo specialista di fiducia. Sarà il professionista a determinare il tipo di problema e il trattamento più adeguato.

  • Fredrick DR. Myopia. BMJ. 2002;324(7347):1195–1199. doi:10.1136/bmj.324.7347.1195
  • Toda, I., Fujishima, H., & Tsubota, K. (1993). Ocular fatigue is the major symptom of dry eye. Acta Ophthalmologica71(3), 347–352. https://doi.org/10.1111/j.1755-3768.1993.tb07146.x
  • Chou R, Dana T, Bougatsos C. Screening for Visual Impairment in Children Ages 1-5 Years: Systematic Review to Update the 2004 U.S. Preventive Services Task Force Recommendation [Internet]. Rockville (MD): Agency for Healthcare Research and Quality (US); 2011 Feb. (Evidence Syntheses, No. 81.) 1, Introduction. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK52711/
  • Bates A. Common eye problems among children. London J Prim Care (Abingdon). 2010;3(1):27–30. doi:10.1080/17571472.2010.11493292
  • Natarajan S. The pediatric eye view. Indian J Ophthalmol. 2014;62(2):101–102. doi:10.4103/0301-4738.128583
  • Vision screening in infants and children. Paediatr Child Health. 1998;3(4):261–264. doi:10.1093/pch/3.4.261
  • Khandekar R. Visual disabilities in children including childhood blindness. Middle East Afr J Ophthalmol. 2008;15(3):129–134. doi:10.4103/0974-9233.51988