Dolore alle ovaie durante la menopausa

19 Settembre 2019
Il dolore alle ovaie in menopausa non è fisiologico, ma può essere il sintomo di un tumore alle ovaie.

Buona parte delle donne avverte dolore alle ovaie più volte nel corso della propria vita, soprattutto durante l’ovulazione o le mestruazioni. Si tende a pensare che con l’arrivo della menopausa smetta di verificarsi, ma a volte può riapparire e addirittura persistere.

Si manifesta come un dolore nella parte bassa dell’addome, più o meno intenso, costante o pulsante. Quando si verifica durante il ciclo mestruale, ciò è dovuto all’infiammazione che si produce nelle ovaie durante l’ovulazione. Non è normale, dunque, provare tale dolore durante la menopausa, dato che in questa fase non sono più attive.

Nelle prossime righe vi spieghiamo perché il dolore alle ovaie può verificarsi durante la menopausa.

Quali sono le cause del dolore alle ovaie?

Spesso le donne confondono l’arrivo della menopausa. Sono tante quelle che sperimentano alterazioni del ciclo mestruale pensando di essere già entrate in menopausa.

Di solito, però, si tratta di premenopausa. È una fase di transizione in cui la donna tende a non avere il ciclo, ma che può comunque ripresentarsi in quanto le ovaie sono ancora attive.

Donna con vampate di calore per la menopausa

In questa fase, la prima causa del dolore alle ovaie è l’ovulazione. Ovvero è dovuto al fatto che le ovaie funzionano e si infiammano come nella fase fertile. Un’altra causa sono le gravidanze ectopiche.

La malattia infiammatoria pelvica è un’infezione che causa anch’essa dolore alle ovaie. Si tratta spesso della complicazione di una malattia a trasmissione sessuale. Oltre al dolore,pertanto, in genere compaiono anche altri fastidi. I sintomi includono flusso maleodorante e dolore durante la minzione.

Tuttavia, la causa più importante di dolore pelvico è rappresentano dalle formazioni cancerogene, che possono essere sia benigne che maligne. Se la donna prova tale dolore ed è più di un anno che non ha più il ciclo, in genere si tratta di un tumore.

Le altre possibili cause sono:

  • Endometriosi: è una patologia che compare in genere durante l’età fertile, ma che può protrarsi anche durante la menopausa.
  • Disturbi gastrointestinali: molti disturbi hanno sintomi simili al dolore alle ovaie. I gas o la sindrome del colon irritabile, di fatto, possono essere facilmente confusi con tale dolore.
  • Cisti alle ovaie: sono sacche piene di liquido. In genere sono piuttosto frequenti e non producono sintomi; nonostante ciò possono dare fastidio.

Leggete anche: Suggerimenti per prenderti cura di te quando arrivi in ​​menopausa

Quali sono i sintomi di un tumore alle ovaie?

Come accennato, il dolore alle ovaie può essere il sintomo di un tumore localizzato in quest’area. Ci sono anche altri sintomi che ci possono segnalare tale condizione. Per esempio, inappetenza o sentirsi sazie con poco cibo. D’altro canto, compaiono anche sintomi legati all’apparato urinario come lo stimolo costante di urinare.

Tuttavia, tali sintomi possono verificarsi anche a causa di altre malattie. Nel caso del tumore alle ovaie, i sintomi tendono a essere generalmente persistenti o frequenti. Ad ogni modo, in caso di dubbio  rivolgetevi al vostro ginecologo.

Inoltre, si potrebbe avvertire fatica e dolore durante i rapporti sessuali o nella zona della schiena. Anche lo stomaco può essere coinvolto, causando stitichezza o gonfiore addominale. Le perdite di sangue sono indubbiamente un campanello d’allarme, soprattutto se la donna è in menopausa da più di un anno.

Gestire lo stress in menopausa

Può anche interessarvi: Sane e felici durante la menopausa: 5 trucchi

Dolore alle ovaie, come escludere che si tratti di tumore?

Per sapere con certezza se il dolore è la conseguenza di un tumore alle ovaie, bisogna farsi visitare da uno specialista. Il medico deve conoscere tutta la storia clinica, nonché familiare, della paziente. È sempre meglio iniziare con un esame pelvico e addominale.

Lo specialista può realizzare una serie di esami complementari per la diagnosi. Per prima cosa, in genere, viene richiesta un’ecografia. Attraverso questo esame, è possibile determinare se è presente una massa nelle ovaie, se è solida o liquida.

La TAC viene utilizzata più spesso della risonanza. È utile per riconoscere più chiaramente la presenza o meno di un tumore. A volte si eseguono anche delle biopsie.

In conclusione

Il dolore alle ovaie in menopausa non è fisiologico, ma può essere il sintomo di un tumore. Risulta dunque necessario consultare il medico in caso di dubbi o sintomi. Si dovranno eseguire tutti gli esami previsti per poter escludere la patologia tumorale. Prima viene effettuata la diagnosi, meglio è.

  • Pruebas para el cáncer de ovario. (n.d.). Retrieved June 6, 2019, from https://www.cancer.org/es/cancer/cancer-de-ovario/deteccion-diagnostico-clasificacion-por-etapas/como-se-diagnostica.html
  • 8 señales tempranas de cáncer de ovario, según las mujeres que lo experimentaron / Tucson Health Association. (n.d.). Retrieved June 6, 2019, from https://tucsonhealthassociation.org/2017/09/8-senales-tempranas-de-cancer-de-ovario-segun-las-mujeres-que-lo-experimentaron/
  • Por qué me duelen los ovarios en la menopausia. (n.d.). Retrieved June 6, 2019, from https://quonomy.com/por-que-me-duelen-los-ovarios-en-la-menopausia
  • Dolor de ovarios en la menopausia, ¿es normal? (n.d.). Retrieved June 6, 2019, from https://www.diariofemenino.com/salud/menopausia/dolor-de-ovarios-en-la-menopausia-es-normal/