Cambiamenti della menopausa: come affrontarli al meglio

· 9 Aprile 2019
Il primo consiglio è accettare i cambiamenti della menopausa come parte di una tappa naturale della vita. Contribuiranno anche moderata attività fisica quotidiana, una dieta ricca di verdura, frutta, legumi e l'abbandono di abitudini malsane.

I consigli presentati in questo articolo vi aiuteranno ad affrontare i cambiamenti della menopausa, sia fisici sia psicologici, nel migliore dei modi.

“Mi sento infastidita, depressa e irritabile” è quanto si sente dire spesso dalle donne che attraversano il periodo del climaterio e sperimentano sensazioni insolite senza capirne bene la causa.

Questa fase è segnata da una serie di squilibri ormonali. I cambiamenti fisiologici a cui si va incontro con la menopausa possono alterare in modo notevole l’umore.

Perimenopausa e menopausa

Donna con vampate di calore e ventaglio
I cambiamenti ormonali possono produrre alterazioni emotive e psichiche

La menopausa comincia un anno dopo l’ultima mestruazione. Nella fase precedente, chiamata perimenopausa o climaterio, il corpo comincia a produrre meno estrogeni e progesterone, diminuendo le possibilità di gravidanza. Ciò, in genere, si verifica verso i 50 anni.

I cambiamenti legati alla menopausa sono accompagnati di solito a vampate di calore e sudorazione notturna. Si sperimenta, inoltre, difficoltà a dormire, aumento delle infezioni urinarie, incontinenza e maggiore accumulo di grasso sull’addome.

Sensazione di solitudine, sbalzi d’umore, momenti di tristezza o di rabbia sono sintomi che possono presentarsi all’improvviso. In alcuni casi bassa autostima, problemi di memoria e concentrazione: la menopausa non è solo una fase di cambiamenti fisici, ma anche emotivi.

Una donna dal carattere malinconico, irritabile o tendente alla depressione potrebbe vedere intensificati questi aspetti della personalità. Bisogna anche dire che altre donne non avvertono grandi cambiamenti in questa fase, o addirittura c’è chi sostiene di essere più serena e disponibile.

Una relazione importante

Il rapporto tra estrogeni o ormoni femminili e la sintesi della dopamina, serotonina e ossitocina non è privo di effetti. Da questi neurotrasmettitori collegati alla gestione delle emozioni dipendono alcuni disturbi psichici e psicologici.

Si tratta di un legame strettamente relazionato con la sensazione di irritabilità, tristezza, debolezza, stress o ansia. Questo tipo di emozioni riguardano il 70% delle donne in menopausa e la durata può variare da sei mesi a due anni.

Potrebbe interessarvi anche: Dimagrire in menopausa con la giusta dieta

Consigli utili per affrontare bene i cambiamenti della menopausa

Dieta sana per affrontare i cambiamenti della menopausa
In questa fase è importante adottare abitudini più sane

Protezione solare e cura della pelle

Per affrontare l’impatto sulla pelle del calo di estrogeni tipico di questa fase, le strategie sono diverse. Tra queste l’uso di una protezione solare adeguata alla propria cute.

La cura quotidiana della pelle è fondamentale soprattutto con prodotti che aiutino a rafforzarne la barriera naturale. In questo modo è possibile ridurre la formazione di rughe, secchezza e cedimento cutaneo.

L’invecchiamento della pelle è anche legato a fattori genetici e ambientali. In generale, seguire una dieta sana, evitare di esporsi troppo all’inquinamento, al sole e al fumo è il modo migliore per affrontare i cambiamenti della menopausa.

Cambiamenti della menopausa: cosa succede al mio corpo?

In questa fase avviene di solito una redistribuzione del grasso corporeo che dai fianchi si sposta sull’addome. Ma non è una legge matematica: in alcune donne si verifica un aumento di peso, in altre una riduzione. Una dieta equilibrata, ricca di frutta, verdura e legumi, così come attività fisica quotidiana, aiutano a ridurre al minimo i cambiamenti.

Un altro problema da considerare è l’osteoporosi. Aumenta la fragilità ossea, in modo particolare di bacino, polsi e vertebre e quindi il rischio di fratture o schiacciamenti. Il consiglio è di seguire una dieta ricca di calcio e di camminare almeno 20 minuti al giorno.

Più controlli e meno sale

Mano con saliera
Attraverso controlli periodici e uno stile di vita sano i cambiamenti della menopausa possono essere gestiti meglio.

La prevenzione durante la perimenopausa è importante; in caso contrario può aumentare il rischio di problemi cardiovascolari, ipertensione, colesterolo alto e diabete. Aumenta anche il rischio di infarto e di ictus.

Per prevenzione si intende anche ridurre il consumo di sale, bevande alcoliche, fritture, snack e cibi pronti. Al contrario, aumentare il consumo di acqua è fondamentale. Sarà positivo anche smettere di fumare, sottoporsi a controlli periodici della pressione, del colesterolo e della glicemia.

Cambiamenti della menopausa: l’importanza di chiedere aiuto

I cambiamenti del corpo coinvolgono anche la vita emotiva. Bassa autostima, stanchezza, voglia di piangere e sbalzi d’umore sono tra i possibili sintomi. In alcuni casi si può avvertire un calo del desiderio.

Affidatevi a un buon specialista. Il ginecologo vi aiuterà a calmare i sintomi e a trattare eventuali disturbi. 

Vi consigliamo di leggere anche: Relazione tra ormoni e peso corporeo

Una fase della vita

Donna di mezza età sorridente
La menopausa è una nuova tappa della vita da affrontare con allegria ed entusiasmo.

Il primo consiglio è di accettare i cambiamenti della menopausa come parte di una tappa naturale della vita. Contribuiranno anche moderata attività fisica, una dieta ricca di verdura, frutta, legumi e l’abbandono di abitudini malsane.

Circondatevi di persone positive, condividete interessi con i vostri cari, socializzate. Questo è il modo migliore per mantenere un atteggiamento positivo di fronte alla vita, rafforzare l’autostima e la sicurezza di sé.

Se si riesce a intendere la menopausa come una naturale fase della vita, è persino possibile viverla con pienezza.

  • Sociedad Española de Ginecología y Obstetricia. 2004. Guía práctica menopausia. Extraído de: http://www.infodoctor.org/rafabravo/guiamenopausia.pdf
  • Jorge Salvador. 2008. Sociedad peruana de obstetricia. CliMatErio Y MENoPaUSia: EPidEMiología Y fiSioPatología. Extraído de: http://www.spog.org.pe/web/revista/index.php/RPGO/article/viewFile/1092/pdf_115
  • María José Alonso Osorio. Colegio farmacéuticos de Barcelona. Hábitos saludables menopausia. Extraído de: https://www.mgc.es/downloads/PDF/setmanes/setmana_ca_201004.pdf