Effetti degli anticoncezionali sulla pelle

21 Novembre 2020
I contraccettivi possono avere effetti positivi e negativi sulla pelle. La scienza sta studiando come sfruttarli al meglio nel trattamento delle malattie cutanee, come l'acne.

Oltre al loro tradizionale impiego, gli effetti degli anticoncezionali possono essere utili nel trattamento delle malattie cutanee.

Alcuni studi hanno dimostrato la loro efficacia nel trattamento di alcuni disturbi come l’acne, la caduta dei capelli femminile e l’irsutismo.

I diversi metodi contraccettivi presenti in commercio possono avere effetti positivi o negativi sugli strati superficiali della pelle. Ne parliamo in questo articolo e vi invitiamo a consultare uno specialista in caso di dubbio.

Quali sono gli effetti degli anticoncezionali sulla pelle?

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Australian family physician, i contraccettivi possono influenzare lo stato della pelle in tre modi:

  • Riducono la quantità di ormoni androgeni prodotti dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali.
  • Limitano la quantità di testosterone in circolo, in particolare la sua forma attiva, ovvero quella che produce precisi effetti.
  • Abbassano il numero di estrogeni in circolo; effetto che si ripercuote sulla produzione di grasso da parte delle ghiandole sebacee.

I contraccettivi, tuttavia, possono avere anche degli effetti negativi sulla pelle. La comparsa di macchie, ad esempio, è uno degli effetti collaterali più comuni ed è stimolata soprattutto dall’esposizione ai raggi ultravioletti senza un’adeguata protezione solare.

In altre parole, gli anticoncezionali possono causare o peggiorare il melasma, che si manifesta con la comparsa di macchie marroni e irregolari sopra il labbro superiore, sulla fronte e sulle guance. Questo disturbo della pelle è spesso collegato alla gravidanza per via della sua natura ormonale.

Ragazza con acne sulla guancia.
L’acne è una malattia della pelle che può trarre vantaggio dagli effetti ormonali degli anticoncezionali.

Tipi di contraccettivi ed effetti sulla pelle

I livelli ormonali e il corpo di ogni donna sono diversi, quindi è difficile prevedere quali effetti indesiderati produrrà un anticoncezionale. Alcuni, tuttavia, sono stati registrati in molti casi e sono quindi da considerare comuni.

Contraccettivi orali

L’acne compare durante la pubertà a causa delle grandi quantità di ormoni sessuali maschili prodotti durante lo sviluppo. Questo non solo nei ragazzi, ma anche nelle ragazze.

L’acne infiammatoria e non infiammatoria possono migliorare con l’assunzione della pillola anticoncezionale. Questa, di fatto, contiene ormoni sessuali femminili (estrogeni e progesterone) che contrastano gli androgeni.

Molte pillole anticoncezionali, tuttavia, non sono state approvate in modo specifico per il trattamento dell’acne. Diverse terapie ormonali possono essere d’aiuto, inoltre presentano meno effetti collaterali.

Iniezione contraccettiva mensile o trimestrale

Una singola iniezione contraccettiva può attualmente agire fino a 90 giorni. Si inietta sul braccio o sul gluteo. I contraccettivi iniettabili, combinati ormonali o a base di soli progestinici, offrono una protezione sicura ed efficace.

Sono sempre più diffusi grazie alla loro praticità; inoltre non vi è il rischio di dimenticare la dose giornaliera, cosa che può essere un problema quando si assume la pillola.

Questi farmaci migliorano l’acne perché riducono l’attività delle ghiandole sebacee. L’azione è la stessa delle pillole anticoncezionali.

Gli effetti degli anticoncezionali sulla pelle: IUD (dispositivo intrauterino)

I dispositivi intrauterini in rame non contengono ormoni, così come il preservativo, i metodi naturali, chirurgici e comportamentali. Non provocano pertanto cambiamenti a livello cutaneo. 

Lo IUD ormonale, d’altro canto, rilascia una quantità ridotta di progestinico nell’utero. Può, quindi, agire sulla produzione di sebo.

Impianto contraccettivo

L’impianto contraccettivo sottocutaneo funziona grazie a un rilascio continuo di progestinici. È un bastoncino da inserire sotto la pelle, di solito nella parte superiore del braccio.

Gli effetti che il progestinico produce nel derma non sono così chiari come quelli prodotti dagli estrogeni. Tuttavia gli impianti di progesterone aumentano la vascolarizzazione e la produzione di sebo. 

Leggete anche: Impianto contraccettivo sottocutaneo: è sicuro?

Anello contraccettivo

Un anello trasparente e flessibile in polietilene o acetato di vinile. Una volta inserito nella vagina, rilascia lentamente estrogeni e progestinici. In questo modo impedisce alle ovaie di liberare ovuli a ogni ciclo mestruale.

Tra le donne che hanno usato questo metodo per un lungo periodo si è registrato un miglioramento dell’acne. Ancora una volta, tale effetto si deve alla componente ormonale del metodo anticoncezionale.

Effetti degli anticoncezionali sulla pelle: la pillola del giorno dopo

Questo contraccettivo d’emergenza ha lo scopo di evitare la gravidanza dopo un rapporto sessuale non protetto o il fallimento del solito metodo anticoncezionale. Si usa dopo il rapporto e non prima, come negli altri casi.

Poiché questa pillola è ricca di progestinici, i suoi effetti sulla pelle sono diversi. Può avere conseguenze androgeniche poiché si decompone nel corpo, e causare acne e aumento nella produzione di sebo.

Metodi contraccettivi, IUD nelle mani di un medico.
Lo IUD ormonale può avere effetti sulla pelle a differenza dello IUD tradizionale.

Potrebbe interessarvi anche: La pillola del giorno dopo: tutto ciò che c’è da sapere

Contraccettivi per le malattie della pelle, si o no?

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Academy of Dermatology, sebbene gli antibiotici possano avere effetti maggiori a 3 mesi dal trattamento, dopo 6 mesi di trattamento i contraccettivi orali sono equivalenti ai farmaci nel ridurre le lesioni dell’acne. Questo significa che hanno grandi potenzialità  in dermatologia.

Ne consegue che gli anticoncezionali possono essere un’opzione di prima scelta rispetto agli antibiotici nel trattamento specifico dell’acne femminile a lungo termine.

Se non si tratta di una soluzione adatta al proprio caso, bisognerà rivolgersi allo specialista. Il dermatologo saprà valutare le cause e il grado di acne, nonché stabilire l’approccio migliore.

  • Thomas P, Dalle E, Revillon B, Delecour M, Devarenne-nicolle MF, Pagniez I. Bilan cutane de la contraception hormonale [Cutaneous effects in hormonal contraception]. NPN Med. 1985;5(81):19-24.
  • Foldes EG. Pharmaceutical effect of contraceptive pills on the skin. Int J Clin Pharmacol Ther Toxicol. 1988;26(7):356-359.
  • Effect of contraceptives on the skin. Aust Fam Physician. 1988;17(10):853-856.
  • Vaglio, Roxana Fernández, and Natalia Pérez Céspedes. “Acné vulgaris: actualizaciones en fisiopatología y tratamiento.” Revista Ciencia y Salud Integrando conocimientos 4.4 (2020): ág-52.
  • Arowojolu AO, Gallo MF, Lopez LM, Grimes DA. Combined oral contraceptive pills for treatment of acne. Cochrane Database Syst Rev. 2012;(7):CD004425. Published 2012 Jul 11. doi:10.1002/14651858.CD004425.pub6
  • Raudrant D, Rabe T. Progestogens with antiandrogenic properties. Drugs. 2003;63(5):463-492. doi:10.2165/00003495-200363050-00003
  • Requena, C., and B. Llombart. “Oral Contraceptives in Dermatology.” Actas Dermo-Sifiliográficas (English Edition) (2020).
  • Crimer, Nicole, Roberto Mercau, and David Colica. “Tratamiento del acné en la adolescencia.” Evidencia, actualizacion en la práctica ambulatoria 21.3 (2018).
  • Gómez-Flores, Minerva, and Sonia Chávez-Álvarez. “Asociaciones hormonales del acné y su tratamiento.” Dermatología Revista Mexicana 63.S1 (2020): 25-32.