Eliminare le verruche in poco tempo

28 Marzo 2020
L'applicazione di alcuni rimedi naturali contribuisce ad accelerare la guarigione della pelle in seguito all'insorgere di verruche. Tuttavia, dobbiamo essere costanti nel trattamento per eliminare le verruche.

I rimedi di origine naturale vengono impiegati fin dall’antichità come integrazione per eliminare le verruche in poco tempo. Anche se esistono trattamenti moderni che presentano questo stesso scopo, l’uso di alcuni ingredienti naturali continua a mantenere la propria validità. Siete tormentati da questo problema?

La presenza di verruche sulla pelle è un fenomeno piuttosto comune e considerato antiestetico. Si tratta di piccole protuberanze dalla consistenza rugosa, che si formano principalmente sulle mani e sui piedi. Sono provocate dall’infezione causata dal Papilloma Virus Umano (HPV).

Di questo virus sono noti più di 100 sottotipi, anche se la maggior parte di essi provoca verruche inoffensive. Il problema risiede nella loro elevata contagiosità, inoltre sono difficili da eliminare. Per questa ragione, devono essere maneggiate con cura, evitando che si estendano ad altre zone del corpo.

Rimedi naturali per eliminare le verruche in poco tempo

Non esiste una cura per l’infezione da virus del papilloma umano (HPV). Esistono, però, alcuni rimedi in grado di accelerare l’eliminazione delle verruche che appaiono sulla pelle in seguito a tale infezione. Queste ultime possono essere rimosse con metodi moderni come la crioterapia, la laserterapia o l’intervento chirurgico.

Ciononostante, non tutti hanno la possibilità di accedere a queste opzioni. Vale quindi la pena di provare alcune soluzioni naturali che sembrano dare buoni risultati. Per quanto sia necessario applicarle con costanza, il loro impiego ammorbidisce le protuberanze e ne agevola l’eliminazione. Prendete nota!

Vi consigliamo di leggere anche: Eliminare le verruche piane: 5 trattamenti

1. Aceto di mele

Aceto di mele per eliminare le verruche
L’acido acetico contenuto nell’aceto di mele aiuta ad ammorbidire la verruca e ne favorisce l’eliminazione.

L’aceto di mele rappresenta forse il rimedio più popolare per eliminare le verruche in poco tempo. Per quanto sia adatto anche per altri impieghi medicinali, il suo uso topico è uno dei più diffusi. A quanto pare, le sue componenti sono in grado di produrre diversi effetti positivi.

Grazie al suo acido acetico, il contatto dell’aceto di mele contribuisce a eliminare diversi tipi di virus e batteri. Inoltre, brucia e ammorbidisce la pelle colpita, facendo cadere la verruca, in maniera simile al comportamento dell’acido salicilico nei trattamenti convenzionali.

Come bisogna utilizzarlo?

  • Mescolate in parti uguali aceto di mele e acqua.
  • Poi immergete un batuffolo di cotone all’interno della soluzione.
  • Appoggiate il cotone sulla verruca e copritelo con del nastro adesivo o una benda.
  • Lasciate agire il prodotto per tutta la notte e rimuovetelo il mattino seguente.
  • Ripetete l’operazione tutte le sere, fino alla caduta della verruca.

2. Tè verde per eliminare le verruche in poco tempo

Gli estratti di tè verde sono utili per ridurre la presenza di verruche sulla pelle.Vengono impiegati anche come rimedio contro le verruche genitali. Grazie al loro alto contenuto di antiossidanti, favoriscono la rigenerazione della pelle colpita.

Come bisogna utilizzarlo?

  • Preparate una miscela di tre gocce di estratto di tè verde con un olio base, come quello di cocco o di oliva.
  • Quando il preparato è pronto, strofinatelo sulla verruca.
  • Lasciate agire senza risciacquare e ripetete l’operazione tutti i giorni.

3. Aglio

Ciotola con spicchi d'aglio
Gli agenti antiossidanti e antibatterici dell’aglio possono favorire la caduta delle verruche.

Gli estratti di aglio contengono composti solforosi che accelerano l’eliminazione delle verruche della pelle. Oggi vengono utilizzati in alcuni trattamenti alternativi per combattere questo problema. Naturalmente, potete impiegare l’aglio nel suo stato naturale.

Come bisogna utilizzarlo?

  • Pestate uno spicchio d’aglio crudo e mescolatelo con un cucchiaio di olio.
  • Poi impregnate nel preparato un batuffolo di cotone.
  • Fissatelo sulla verruca con una benda e lasciate agire tutta la notte.
  • Infine, rimuovetelo e ripetete l’operazione fino a quando non avete eliminato la verruca.

Potrebbe interessarvi leggere anche: 7 oli essenziali per rimuovere le verruche

4. Artemisia per eliminare le verruche in poco tempo

L’artemisia costituisce uno dei rimedi della medicina tradizionale cinese impiegati per eliminare le verruche in poco tempo. Anche se non esiste alcuna evidenza scientifica che dimostri la sua efficacia, a quanto pare aiuta ad ammorbidire la pelle per rimuovere queste protuberanze.

Come bisogna utilizzarla?

  • Collocate un sacchettino di artemisia sulla verruca, senza toccare la pelle.
  • Poi avvicinate e allontanate un bastoncino di incenso a mano a mano che brucia.
  • Ripetete l’operazione per 2 o 3 giorni, oppure fino all’eliminazione della verruca.

Precauzione: quando avvicinate il bastoncino di incenso, fate molta attenzione, perché potreste scottarvi. Dovete limitarvi ad avvicinarlo.

5. Olio di ricino

Proprietà dell'olio di ricino
Accelerando il processo di cicatrizzazione, l’olio di ricino può risultare efficace nell’eliminazione delle verruche.

L’ultimo trattamento che consigliamo per eliminare le verruche in poco tempo è l’olio di ricino. Questo prodotto contiene sostanze benefiche per la pelle. Inoltre, contribuisce alla cicatrizzazione delle zone interessate.

Come bisogna utilizzarlo?

  • Mescolate una piccola quantità di lievito in polvere con dell’olio di ricino.
  • Quando la pasta ottenuta diventa appiccicosa, strofinatela sulla verruca.
  • Copritela con una benda e lasciate agire tutta la notte.
  • Il giorno seguente, risciacquate bene.
  • Infine, ripetete l’operazione fino a rimuovere la protuberanza.

In sintesi…

Le verruche sono protuberanze inoffensive, ma molto contagiose. Anche se esistono diversi metodi professionali per eliminarle, alcuni rimedi casalinghi possono rappresentare una buona alternativa. Al fine di ottenere buoni risultati, ciò che conta è essere costanti nel loro impiego.

Nel caso in cui non si noti un miglioramento significativo o nessun altro segno apprezzabile, si consiglia di rivolgersi al proprio medico in merito a possibili trattamenti per risolvere il problema.

  • Saleem, M. (2014). Natural Products as Antimicrobial Agents-an Update. In Novel Antimicrobial Agents and Strategies. https://doi.org/10.1002/9783527676132.ch9
  • STEELE, K., SHIRODARIA, P., O’HARE, M., MERRETT, J. D., IRWIN, W. G., SIMPSON, D. I. H., & PFISTER, H. (1988). Monochloroacetic acid and 60% salicylic acid as a treatment for simple plantar warts: effectiveness and mode of action. British Journal of Dermatology. https://doi.org/10.1111/j.1365-2133.1988.tb02464.x
  • Rapaport, M. (1990). Vinegar elucidation of warts. Journal of the American Academy of Dermatology. https://doi.org/10.1016/S0190-9622(08)80034-5
  • Namal Senanayake, S. P. J. (2013). Green tea extract: Chemistry, antioxidant properties and food applications – A review. Journal of Functional Foods. https://doi.org/10.1016/j.jff.2013.08.011
  • Lipke, M. M. (2006). An armamentarium of wart treatments. Clinical Medicine and Research. https://doi.org/10.3121/cmr.4.4.273
  • Patel, V. R., Dumancas, G. G., Viswanath, L. C. K., Maples, R., & Subong, B. J. J. (2016). Castor oil: Properties, uses, and optimization of processing parameters in commercial production. Lipid Insights. https://doi.org/10.4137/LPI.S40233