L'equiseto: scopritene le meravigliose proprietà

Noto per il suo potere diuretico, l'equiseto può anche aiutarci a prenderci cura di pelle, capelli e unghie attraverso l'applicazione esterna o l'assunzione
L'equiseto: scopritene le meravigliose proprietà

Ultimo aggiornamento: 18 dicembre, 2019

L’equiseto è una pianta medicinale con molte proprietà benefiche. Possiamo assumerlo a periodi alterni per curare alcuni disturbi o come integratore per fornire al corpo una grande quantità di minerali.

Scoprite in questo articolo quali sono i grandi benefici curativi di questa pianta. Tra essi spiccano la capacità di combattere la ritenzione idrica e il suo contenuto di silicio, che è molto salutare per la pelle, i capelli e le unghie.

L’equiseto, o equiseto dei campi (equiseto arvense), deve il suo nome al suo caratteristico aspetto; significa, infatti, “crine di cavallo”. Possiamo trovare questa pianta vicino ai luoghi con acqua, poiché ha bisogno di molta umidità.

È comune in molte zone d’Europa e può essere trovata e raccolta facilmente.

Equiseto

Il gambo della pianta di equiseto è un rimedio medicinale molto comune per il trattamento di molteplici disturbi. Si distingue per il suo grande contenuto di nutrienti, tra cui vitamina C, silicio, potassio, magnesio, saponosidi, flavonoidi e tannini.

  • Si noti che viene principalmente usato come diuretico.
  • A differenza di altri rimedi o farmaci con lo stesso scopo, che comportano il rischio di farci perdere troppi minerali attraverso l’urina, l’equiseto bilancia questa perdita fornendo molti di essi.

Proprietà curative dell’equiseto

Rimedi per la salute con l’equiseto

Rimedi con l'equiseto

A livello generale, l’equiseto si distingue per queste grandi virtù curative:

  • Le sue proprietà diuretiche lo rendono un rimedio veloce ed efficace per ridurre il gonfiore e combattere la ritenzione idrica. Questa virtù, conseguenza del suo contenuto di potassio e flavonoidi, aiuta anche a ridurre e calmare le infiammazioni.
  • È altamente antiossidante grazie al suo contenuto di flavonoidi. Pertanto ci aiuta a combattere l’invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi, sia dentro che fuori.
  • Il suo alto potere rimineralizzante è molto utile quando siamo affaticati, nelle fasi di guarigione o convalescenza, nonché un’opzione eccellente per gli atleti.
  • Favorisce la corretta cicatrizazione delle ferite.
  • Migliora e accelera il recupero di fratture ossee e distorsioni.
  • Riduce l’acido urico e previene gli attacchi di gotta.
  • Previene le malattie del sistema urinario, come la cistite o i calcoli renali.

Ha anche altre proprietà poco conosciute:

  • Proprietà antisettiche
  • Arresta la diarrea in caso di indigestione, gastroenterite o altri virus
  • È ottima per prevenire l’anemia da carenza di ferro
  • Aiuta a trattare alcuni problemi orali, come gengivite o ulcere
  • Arresta le emorragie minori, interne ed esterne. È importante tenerne conto durante le mestruazioni
  • Rafforza il sistema immunitario e aumenta le difese, grazie al suo contenuto di flavonoidi
  • Combatte i funghi

Rimedi di bellezza

l'equiseto per la bellezza

L’equiseto è un famoso rimedio di bellezza, a uso interno ed esterno. Alcuni prodotti di bellezza ne includono l’estratto per via delle sue eccellenti proprietà:

  • Pelle: il suo infuso o estratto è un buon tonico per il viso che rinforza la struttura dermica prevenendo la comparsa delle rughe, in quanto fornisce una maggiore elasticità alla pelle. Impedisce anche la comparsa di smagliature.
  • Capelli: molto utile per trattare alcuni problemi come caduta dei capelli, canizie precoce, doppie punte o forfora. Rafforza anche i capelli.
  • Unghie: quando le unghie sono deboli e si rompono facilmente, l’equiseto ci aiuta a rinforzarle.

Come assumere l’equiseto?

Nell’antichità i gambi di equiseto venivano mangiati come fossero asparagi. Al giorno d’oggi, i suoi germogli vengono consumati in primavera in alcuni paesi asiatici come il Giappone.

Tuttavia, viene consumato o impiegato nei seguenti modi a scopo medicinale:

  • Infuso
  • Integratore: estratto, capsule o compresse
  • Impiastro
  • Bagni locali o corporei

Si sconsiglia di consumarlo per lunghi periodi di tempo, bensì durante brevi fasi di massimo di 3 o 4 settimane, con pause intervallate.

Possiamo anche consumarlo in modo tempestivo per combattere un disturbo acuto, come gonfiore o stanchezza. Non dovrebbe nemmeno essere consumato durante la gravidanza o in caso di gastrite.

Potrebbe interessarti ...
Infuso di carciofo ed equiseto anticellulite
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Infuso di carciofo ed equiseto anticellulite

Nell'articolo di oggi vediamo come preparare e consumare un infuso di carciofo ed equiseto dei campi per eliminare la cellulite.



  • Mimica-Dukic, N., Simin, N., Cvejic, J., Jovin, E., Orcic, D., & Bozin, B. (2008). Phenolic compounds in field horsetail (Equisetum arvense L.) as natural antioxidants. Molecules, 13(7), 1455-1464.
  • Nagai, T., Myoda, T., & Nagashima, T. (2005). Antioxidative activities of water extract and ethanol extract from field horsetail (tsukushi) Equisetum arvense L. Food chemistry, 91(3), 389-394.
  • Williams, E. D. (1979). Studies on the depth distribution and on the germination and growth of Equisetum arvense L (field horsetail) from tubers. Weed Research, 19(1), 25-32.