Esofagite da reflusso: 5 rimedi naturali

Alcuni rimedi naturali sono utili come coadiuvanti contro i sintomi dell'esofagite da reflusso. Ciononostante, è bene rivolgersi a uno specialista per conoscere altre possibilità di trattamento.
Esofagite da reflusso: 5 rimedi naturali

Ultimo aggiornamento: 05 aprile, 2021

Per trattare l’esofagite da reflusso è necessario consultare il gastroenterologo, dal momento che potrebbero essere necessari l’uso di alcuni medicinali e l’adozione di cambiamenti nella dieta. Tuttavia, è possibile anche prendere in considerazione alcuni rimedi di origine naturale utili come coadiuvanti per alleviare i suoi sintomi.

L’esofagite da reflusso è un disturbo infiammatorio che provoca delle lesioni nei tessuti dell’esofago, ovvero il tubo digerente attraverso il quale il cibo viene trasportato dalla bocca allo stomaco. Coloro che ne soffrono avvertono un dolore nella parte superiore dell’addome, descrivendolo come bruciore o sensazione di pressione.

Si tratta di un problema che può manifestarsi in forma lieve o intensa, in base alla sua causa. Ciononostante, nella maggior parte dei casi non comporta complicazioni e, una volta iniziato il trattamento, tende a migliorare. Nelle righe che seguono parliamo delle sue cause e condividiamo con voi alcuni rimedi casalinghi.

Cause frequenti dell’esofagite da reflusso

Come afferma un articolo del World Journal of Gastroenterology, la maggior parte dei casi di esofagite si verificano per effetto del reflusso gastroesofageo. Si tratta di un liquido acido che sale dallo stomaco causando irritazione ai tessuti.

Tuttavia, la mucosa dell’esofago può anche essere interessata da alcune malattie infettive, sistemiche o chimiche. I fattori più comuni che intervengono nello sviluppo del disturbo sono:

  • Consumo eccessivo di bevande alcoliche e di sigarette.
  • Consumo prolungato di alcuni farmaci.
  • Pasti abbondanti e irritanti per lo stomaco.
  • Sovrappeso e obesità.
  • Vomito ripetuto.

Sintomi dell’esofagite da reflusso

Esofagite da reflusso: donna con reflusso gastroesofageo.
L’esofagite causa diversi fastidi, come dolore alla bocca dello stomaco e difficoltà a deglutire.

 

I sintomi dell’esofagite possono variare da paziente a paziente, in base al danno sofferto dal tessuto dell’esofago e dalla rapidità con la quale questo problema è stato affrontato. Le manifestazioni più frequenti del disturbo sono:

  • Dolore alla bocca dello stomaco.
  • Dolore al petto.
  • Nausea e vomito.
  • Tosse persistente.
  • Perdita dell’appetito.
  • Difficoltà a deglutire gli alimenti.

Rimedi naturali per tenere sotto controllo l’esofagite da reflusso

Ricordate che per un controllo adeguato della malattia è importante seguire i consigli di un medico o di un gastroenterologo. Secondo l’articolo pubblicato sul World Journal of Gastrointestinal Pharmacology and Therapeutics, il trattamento può includere:

  • Cambiamenti nello stile di vita: tra cui la perdita di peso, l’elevazione della testiera del letto, evitare i pasti notturni e fattori scatenanti quali cioccolato, caffeina e alcool.
  • Farmaci: inclusi gli antiacidi, gli antagonisti del recettore dell’istamina (ARH 2) o gli inibitori della pompa protonica (PPI).
  • Terapia chirurgica: in mancanza di risposta agli altri trattamenti.

D’altro canto, esistono alcuni rimedi naturali che sembrano aiutare a lenire i sintomi. Sebbene non possano e non debbano sostituire le cure mediche, possono essere considerati un complemento. Volete provarli?

1. Succo di aloe vera per l’esofagite da reflusso

 

Il gel contenuto nella pianta di aloe vera è ricco di vitamina B, mucillagine e amminoacidi essenziali, che aiutano a ridurre l’infiammazione dell’esofago e del tratto digestivo.

In accordo con questa ricerca pubblicata  sul Journal of traditional Chinese medicine, il suo consumo aiuta a ridurre l’eccesso di produzione dei succhi gastrici e, grazie al suo effetto antinfiammatorio, protegge la mucosa gastrica contro l’irritazione delle ulcere. In generale, contribuisce a ridurre i sintomi del reflusso.

Gel di aloe vera.
Grazie alla sua composizione nutrizionale, il succo di aloe vera può contribuire a calmare i disturbi digestivi. Inoltre, contribuisce a ridurre l’infiammazione dell’esofago.

Ingredienti

  • 5 cucchiai di gel di aloe vera (75 g).
  • 1/2 tazza d’acqua (125 ml).
  • 1 cucchiaio di miele (25 g).

Preparazione

  • Mettete tutti gli ingredienti nel frullatore e frullate fino a ottenere una bevanda omogenea. Se lo preferite, potete aggiungere ancora un cucchiaino di miele.

Come assumerlo

  • Bevete questo succo naturale una volta al giorno, fino a percepire un miglioramento. Evitate di assumerne in eccesso, perché può avere un effetto lassativo.

2. Tisana di liquirizia

L’infuso di liquirizia si utilizza nell’ambito della medicina naturale contro i problemi causati dall’eccessiva acidità di stomaco. Una ricerca pubblicata sul Journal of the Australian Traditional-Medicine Society riconosce questa pianta come un valido antiacido.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di radice di liquirizia (5 g).
  • 1 tazza di acqua (250 ml).
  • Miele (25 g).

Preparazione

  • In una tazza con acqua molto calda versate la liquirizia e coprite.
  • Lasciate riposare l’infuso per circa 10 minuti. Infine, colatelo e addolcitelo con una o due cucchiaiate di miele, a vostro gusto.

Come assumerla

  • Prendete questa tisana quando soffrite di acidità o dolore di stomaco.
  • Potete berla anche due volte al giorno.

Nota: l’uso di questa pianta è controindicato in pazienti affetti da disturbi cardiovascolari, come ipertensione arteriosa o aritmie cardiache. Non deve essere assunta nemmeno da donne in gravidanza o durante il periodo dell’allattamento.

3. Infuso di bicarbonato di sodio

 

In piccole quantità, il bicarbonato di sodio è considerato un antiacido naturale. Secondo The Canadian Society of Intestinal Research, questo ingrediente rappresenta una soluzione temporanea per il reflusso gastrico. Tuttavia, deve essere impiegato solo nei casi lievi.

Esofagite da reflusso: bicarbonato di sodio.
In piccole quantità, il bicarbonato di sodio possiede effetti antiacidi che contribuiscono a contrastare l’esofagite.

Ingredienti

  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio (2 g).
  • 1/2 tazza di acqua (125 ml).

Preparazione

  • Diluite il bicarbonato in mezzo bicchiere di acqua fredda.

Come assumerlo

  • Potete bere questo preparato quando si manifestano i primi sintomi di esofagite.
  • Assumetelo circa 2 volte al giorno.

4. Tisana di altea

Secondo uno studio pubblicato in Journal of Ethnopharmacology, l’altea esercita effetti protettori sulla mucosa gastrica, neutralizzando l’acidità. Un altro effetto di questo rimedio naturale è il fatto che riduce l’irritazione dell’esofago, alleviando il dolore provocato dall’esofagite.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di altea (5 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Versate un cucchiaino di altea in una tazza di acqua bollente.
  • Lasciate riposare per circa 10 minuti, e infine colate la tisana.

Come assumerla

  • Vi consigliamo di bere questa tisana due volte al giorno, fino a quando notate un miglioramento.

 5. Infuso di camomilla

 

La camomilla possiede proprietà interessanti per la slaute. Secondo un articolo pubblicato su Molecular Medicine Reports, i suoi fiori secchi contengono tepernoidi e flavonoidi che contribuiscono a conferirle proprietà medicinali.

Inoltre, le vengono attribuita proprietà anti-infiammatorie ed è stata tradizionalmente utilizzata per il sollievo di vari disturbi gastrointestinali, tra cui esofagite, coliche e disturbi di stomaco.

Infuso di camomilla.
La camomilla è una pianta popolarmente impiegata per alleviare i disturbi digestivi.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di camomilla (5 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Innanzitutto, fate bollire l’acqua, quindi aggiungete all’acqua la camomilla e lasciate riposare per circa 10 minuti.
  • Colate e lasciate che si raffreddi prima di consumarla. Ora è pronta per essere bevuta!

Come assumerla

  • Consumatela 2 o 3 volte al giorno, fino a percepire un miglioramento.

Integrare con buone abitudini

Questi rimedi naturali possono rappresentare un coadiuvante contro l’esofagite da reflusso, soprattutto se uniti a una buona alimentazione e all’esercizio quotidiano, evitando il più possibile lo stress. Tuttavia, se si riconoscono i sintomi di questo disturbo, la cosa migliore da fare consiste nel rivolgersi a uno specialista.

Potrebbe interessarti ...
Mal di stomaco: cosa ci vuole dire il corpo?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Mal di stomaco: cosa ci vuole dire il corpo?

Se il mal di stomaco si protrae nel tempo, è importante consultare uno specialista per ricevere una corretta diagnosi e un trattamento medico.



  • Grossi L, Ciccaglione AF, Marzio L. Esophagitis and its causes: Who is “guilty” when acid is found “not guilty”?. World J Gastroenterol. 2017;23(17):3011–3016. doi:10.3748/wjg.v23.i17.3011
  • Antunes C, Sharma A. Esophagitis. [Updated 2019 Oct 6]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2019 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK442012/
  • Badillo R, Francis D. Diagnosis and treatment of gastroesophageal reflux disease. World J Gastrointest Pharmacol Ther. 2014;5(3):105–112. doi:10.4292/wjgpt.v5.i3.105
  • Panahi, Y., Khedmat, H., Valizadegan, G., Mohtashami, R., & Sahebkar, A. (2015). Efficacy and safety of Aloe vera syrup for the treatment of gastroesophageal reflux disease: a pilot randomized positive-controlled trial. Journal of Traditional Chinese Medicine = Chung i Tsa Chih Ying Wen Pan / Sponsored by All-China Association of Traditional Chinese Medicine, Academy of Traditional Chinese Medicine35(6), 632–636. https://doi.org/10.1016/s0254-6272(15)30151-5
  • Sociedad Española de Patología Digestiva. Enfermedad por reflujo gastroesofágico.Arán Ediciones. 2007.
  • Setright, R. (2017). Prevention of symptoms of gastric irritation (GERD) using two herbal formulas: An observational study. Journal of the Australian Traditional-Medicine Society23(2), 68.
  • Deters, Alexandra & Zippel, Janina & Hellenbrand, Nils & Pappai, Dirk & Possemeyer, Cathleen & Hensel, Andreas. (2009). Aqueous extracts and polysaccharides from Marshmallow roots (Althea officinalis L.): Cellular internalisation and stimulation of cell physiology of human epithelial cells in vitro. Journal of ethnopharmacology. 127. 62-9. 10.1016/j.jep.2009.09.050.
  • Srivastava JK, Shankar E, Gupta S. Chamomile: A herbal medicine of the past with bright future. Mol Med Rep. 2010;3(6):895–901. doi:10.3892/mmr.2010.377