Evitare di toccarsi il viso durante la pandemia

25 Marzo 2020
Una delle principali raccomandazioni per impedire il rischio di propagazione del Coronavirus è quella di evitare, per quanto possibile, di toccarsi il viso. Per quale motivo? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

Per quale motivo bisogna evitare di toccarsi il viso durante la pandemia da Coronavirus? Si sta parla ovunque e di continuo delle misure per prevenire il COVID-19. Tra queste, si consiglia a tutti di evitare di toccarsi il viso, per quanto possibile, con particolare riferimento a occhi, naso e bocca.

Per capire i motivi di questa raccomandazione, prima di tutto ripercorriamo le modalità con cui il virus entra nell’organismo e come scatena l’infezione. In aggiunta, vedremo altre misure determinanti quando si tratta di ridurre il rischio di contagio.

Qual è la via d’accesso del Coronavirus?

La malattia COVID-19 è un’infezione e, come per molte altre infezioni di questo tipo, i suoi canali di accesso sono gli occhi, il naso e la bocca. Il virus che la causa (SARS-CoV-2, meglio noto come Coronavirus 2019) si può trasmettere tra le persone attraverso gocce provenienti da naso o bocca, che si disperdono quando un persona infetta tossisce o espira.

E l’infezione non avviene solo attraverso il contatto diretto con le persone; tali goccioline cadono sugli oggetti e sulle superfici, e qui il virus rimane attivo. Quando qualcuno entra a contatto con tali superfici contaminate, e poi si tocca il viso potrebbe essere a rischio di infezione.

In altre parole, se il viso è una delle vie d’accesso del virus, chiaramente merita una particolare attenzione. Detto questo, è importante ridurre il rischio di ingresso del virus nell’organismo e lo sviluppo della potenziale infezione.

Per quanto apparentemente basilari, queste misure possono dirsi efficaci, visto che in passato sono servite a limitare i rischi di malattie a carattere infettivo. In effetti, andrebbero applicate anche in caso di comune infezione, come sono l’influenza e il raffreddore.

Quali altre misure sono strettamente necessarie?

Donna con mascherina e differenza tra influenza, coronavirus e allergia
Gli occhi, il naso e la bocca sono vie di trasmissione del COVID-19 e di altri agenti infettivi.

Questo virus può resistere sulle superfici non pulite per diversi giorni. Ecco perché è importante prestare attenzione e pulire i punti con cui si viene spesso a contatto, come ad esempio le maniglie delle porte, i dispositivi elettronici, i pulsanti dell’ascensore, i corrimano, e così via.

Ciò contribuisce a ridurre la concentrazione del virus presente sulle superfici e, quindi, a limitare le potenziali occasioni di contagio di persone sane. Per quanto molti lo ignorino, questo è un canale di contagio della pandemia da Coronavirus e di altre malattie infettive e non infettive.

Di conseguenza, adottare misure di prevenzione non contribuisce solo a limitare la propagazione del Coronavirus, bensì anche a ridurre altre infezioni che si trasmettono tramite le stesse vie. Ecco che si ottiene un beneficio addizionale nella cura della salute individuale e collettiva.

Precauzioni contro la pandemia da Coronavirus

  • Lavaggio frequente delle mani, con acqua e sapone, applicazione di gel antimicrobico.
  • Mantenere la distanza di sicurezza.
  • Evitare di toccarsi il viso, in particolare occhi, naso e bocca.
  • Pulizia delle superfici che tocchiamo spesso con acqua e candeggina.

Potrebbe interessarvi: Pulire e disinfettare casa: ecco come fare

Trucchi per evitare di toccare il viso durante la pandemia

Donna che si soffia il naso
Forse è impossibile smettere di toccarsi il viso, eppure è importante adottare misure volte a ridurre il numero di volte in cui lo facciamo.

Cosa possiamo fare per evitare questa abitudine che molto spesso è involontaria e automatica? Vediamo qui di seguito alcune raccomandazioni.

  • Tenete dei fazzoletti monouso a portata di mano, da usare in caso di prurito al viso, bisogno di grattare il naso, di stropicciarsi gli occhi, ecc. Utilizzate il fazzoletto anziché fare queste azioni direttamente con le mani. In seguito, gettatelo nella spazzatura.
  • Coprite la bocca e il naso con la piega del gomito o con un fazzoletto di carta ogni volta che tossite o starnutite. Il fazzoletto usato andrà gettato via subito dopo. In questo modo, limiteremo la concentrazione di virus sulle nostre mani.
  • Tenete le mani occupate per evitare comportamenti compulsivi o per evitare di strofinarle tra loro.
  • Informatevi e siate consapevoli delle possibili conseguenze provocate dal portare le mani al volto. Toccarsi il viso è molto facile: può trattarsi di prurito, allergia, abitudine, uso di lenti a contatto, per fare qualche esempio.

Leggete: Coronavirus e alimenti: si può trasmettere il virus?

Evitare di toccarsi il viso e abituarsi a lavare le mani spesso

In pratica potremmo dire che è più facile abituarsi a lavare le mani più spesso che non evitare di toccarsi il viso, soprattutto perché molto spesso si tratta di un’abitudine automatica.

Eppure dobbiamo provarci, e a mano a mano che ne prendiamo consapevolezza e riconosciamo l’azione come potenziale rischio per la nostra salute, probabilmente ridurremo il numero di volte al giorno in cui ci tocchiamo il viso.