Cosa evitare se si soffre di ipertensione

14 dicembre 2014
Se vi è sata diagnosticata ipertensione, è molto importante che evitiate il cnsumo di quegli alimenti che possono peggiorare la situazione, come il sale e le bevande contenenti caffeina.

L’ipertensione arteriosa è una malattia molto comune al giorno d’oggi, in seguito alle sue diverse cause, come ad esempio l’obesità, la genetica, le abitudini alimentari, uno stile di vita sedentario, etc. Questo disturbo può implicare seri problemi di salute associati soprattutto a patologie cardiovascolari; è per questo motivo che nel momento in cui si è consapevoli di soffrire di pressione alta, si deve iniziare a condurre uno stile di vita sano che aiuti a tenere sotto controllo questo problema, prima che gli effetti dello stesso compromettano la vostra salute.

Uno dei fattori che influiscono di più sulla pressione alta è l’alimentazione. Ovviamente ci sono anche altre abitudini che influiscono, ma seguire una dieta corretta o meno si rifletterà di sicuro sulla vostra pressione arteriosa. In questa occasione ci concentriamo su tutto quello che dovete evitare se soffrite di pressione arteriosa alta, anche chiamata ipertensione. 

Alimenti che dovete evitare se soffrite di ipertensione

Come abbiamo detto prima, l’alimentazione è uno dei fattori che più influiscono sulla pressione arteriosa. A seguire scoprirete gli alimenti che dovete escludere dalla vostra dieta se soffrite di questo problema.

Salumi ed insaccati

Questo tipo di alimenti sono caratterizzati da alti contenuti di sodio e grasso, i quali non favoriscono per nulla la salute delle arterie e la corretta circolazione del sangue. La cosa migliore è optare per carni magre come il pollo, il tacchino (entrambi senza pelle), il coniglio ed il vitello.

Formaggi

formaggio

I classici formaggi presentano elevati contenuti di sodio che influiscono sull’aumento della pressione arteriosa. Il sodio aumenta la ritenzione idrica e, di conseguenza, aumenta la tensione. Un’opzione per rimpiazzare questo tipo di alimenti è optare per del formaggio senza sali aggiunti, sempre più diffuso nei supermercati.

Snack

La maggior parte degli snack che si trova al supermercato contengono molto sodio e grassi nocivi per l’organismo. Dovete evitare il consumo di tutti gli snack fritti, arachidi salate, patatine fritte, etc. Un’ottima opzione è preparare in casa delle barrette di cereali, scoprite come cliccando qui.

Burro e margarina

Questi due alimenti sono molto comuni nell’alimentazione di tutti noi, poiché li utilizziamo per la preparazione di svariati piatti. Tuttavia, presentano considerevoli livelli di sodio e grassi che danneggiano la salute delle arterie. Vi invitiamo a ridurne il consumo oppure a sostituirli con l’olio d’oliva.

Evitare il consumo di cibi affumicati o in scatola

carne

Bisogna evitare il consumo di carne ed altri alimenti affumicati, così come quelli in scatola, che si trovano con grande facilità al supermercato. In generale questi alimenti contengono elevati livelli di sodio al fine di conservarsi per più tempo.

Salse pronte

Le salse come la maionese, il ketchup, la salsa barbecue e molte altre contengono elevati livelli di sodio che, come abbiamo detto finora, danneggiano la salute delle arterie. Invece di comprare queste salse, potete optare per preparare in casa gustose salse senza sodio e grassi aggiunti.

Tè nero

Te-nero

Questo tipo di tè, contiene un’alta dose di caffeina, del tutto controindicata per le persone affette da ipertensione, poiché stimola la produzione di adrenalina. Il cortisolo, inoltre, aumenta la pressione arteriosa.

Semi di anice

Se siete soliti bere infuso di semi d’anice, abbandonate questa abitudine. Questa bevanda, infatti, può alzare la pressione arteriosa e se assunta in quantità esagerate, può addirittura produrre un arresto cardiaco.

Altre abitudini che bisogna evitare…

  • Non assumere bevande alcoliche. Le bevande alcoliche in eccesso aumentano la pressione arteriosa. Tuttavia, è stato dimostrato che bere uno o due bicchieri di vino al giorno, invece, può aiutare a regolare la stessa.
  • Non condurre uno stile di vita sedentario. Condurre uno stile di vita sedentario prima o poi provoca seri problemi di salute, tra cui l’aumento della pressione arteriosa. L’obesità e gli elevati indici di colesterolo cattivo influiscono molto sullo sviluppo di questo problema. È importante mangiare sano, svolgere attività fisica, bere acqua, liberarsi dallo stress e fare regolari controlli medici.
  • Evitare la caffeina. Fino ad oggi continuano le ricerche per verificare il modo in cui la caffeina influisca sulla pressione arteriosa. È stato verificato, comunque, che il consumo di questa sostanza aumenta la pressione arteriosa molto velocemente, ma non si è in grado di dire se a lungo o breve termine. Per questo motivo, se soffrite di questo problema, la cosa migliore è evitare il consumo della caffeina.
Guarda anche