Fa bene mangiare la frutta dopo cena?

· 25 settembre 2015
Sapevate che il momento migliore della giornata per mangiare la frutta è al mattino? Da essa, infatti, prendiamo tutta l’energia che ci serve per affrontare la giornata

Esistono opinioni contrastanti riguardo a questo tema. Alcuni non considerano la frutta dopo cena come un dessert adeguato e sostengono che è meglio mangiarla prima di cena.

Tuttavia, c’è chi non batte ciglio davanti alla prospettiva di mangiare una buona mela, pera o banana dopo aver mangiato. Ecco un articolo per svelare questo mistero. Fa bene mangiare la frutta dopo cena? Scopritelo leggendo!

Mangiare frutta prima di cena

Frutta e metabolismo

Ci hanno sempre insegnato che prima si mangia il salato e poi il dolce. Tuttavia, ci sono persone che sostengono che, per evitare problemi di digestione, la frutta vada mangiata prima di cena.

Come mai? Perché sazia di più. Ciò è ottimo se siete a dieta e se volete evitare di andare a letto pesando 2 chili in più. A volte a cena si mangia molto e ciò non fa bene alla salute.

Se invece mangiate della frutta dopo cena, aggiungerete alle calorie già ingerite quelle della frutta. In questo modo non riuscirete a perdere peso o a mantenere quello ideale.

Dal punto di vista nutrizionale, mangiare la frutta di sera invece che di giorno, impedisce di mantenere la linea.

Ciò si deve al fatto che la frutta gode di proprietà energetiche, che accelerano il metabolismo. Un effetto che va bene solo quando siamo attivi. Per questo motivo, se invece siamo sdraiati sul divano o a letto dormendo, il metabolismo lavorerà più lentamente.

I nutrienti della frutta

La frutta è fonte di:

  • Calcio.
  • Fosforo.
  • Ferro.
  • Antiossidanti.
  • Zuccheri.
  • Grassi (in quantità ridotta).
  • Carboidrati.
  • Vitamine.
Mangiare frutta prima di cena

È molto comune mangiare della frutta dopo cena, come dessert. Tuttavia, questo è il peggior momento della giornata per mangiarla.

La maggior parte dei nutrienti sopra elencati si perde durante il processo di digestione a causa della fermentazione degli zuccheri della frutta. È per questo che molte persone non riescono a mangiare la frutta dopo cena.

Non è consigliabile nemmeno mangiare frutta a qualsiasi ora del giorno, poiché contiene fruttosio, che all’interno dell’organismo viene trasformato in glucosio ed energia. Se non la usiamo in qualche modo, si accumula nel corpo sotto forma di grasso.

Leggete anche: I 6 migliori frutti brucia-grassi

Vantaggi e svantaggi di mangiare la frutta dopo cena

Iniziamo dai vantaggi che comporta mangiare frutta come dessert:

  • Se consumata con moderazione, è uno snack ricco e sano.
  • La frutta è ricca di vitamine, nutrienti e minerali utili al corpo.
  • Riduce il rischio di soffrire di malattie gravi.
  • Aiuta a mantenere il peso ideale.
  • È una scelta migliore rispetto ai dessert pieni di zuccheri, grassi, ecc.
  • Rende sazi e impedisce di mangiare troppo la sera.
Mangiare frutta

Gli svantaggi di mangiare frutta la sera:

  • Poiché la maggior parte della frutta contiene zucchero, i livelli di glucosio nel sangue aumentano (il che è sconsigliato per i diabetici).
  • Può rendere più difficile perdere peso se sostituite qualsiasi altro ingrediente con la frutta.

Leggete anche: Cura naturale per il diabete di tipo 2

Quando è meglio mangiare la frutta?

Ripensando a queste informazioni, sorge a tutti un dubbio: quando si può mangiare la frutta? Ecco la risposta: bisogna mangiare la frutta al mattino. Vediamo il perché.

Fare colazione con la frutta è ottimo perché ci permette di iniziare la giornata con una buona dose di energia naturale. Il metabolismo lavora più velocemente fino a mezzogiorno, le ore in cui ha più lavoro da fare.

Quando è meglio mangiare la frutta

Mangiando una mela, un’arancia, delle fragole o una pera a colazione (abbinate ad altri ingredienti, ovviamente), brucerete più calorie rispetto a quando bevete solo un caffè.

Non dimenticate che la frutta è povera di grassi e non è quindi consigliata come unico ingrediente della colazione. Dovete, soprattutto, aggiungere alimenti ricchi di carboidrati e fibre.

Oltre a mangiare la frutta al mattino, potete anche consumarla come snack o merenda a metà pomeriggio. Proprio quando state per esaurire le batterie, ma avete ancora molto da fare.

Mangiatela soprattutto se una volta usciti dall’ufficio andate in palestra, all’università, se la vostra famiglia vi aspetta a casa…

La frutta non può mancare nella dieta, sempre se quando consumata nel modo corretto. Dipende tutto dal nostro organismo e dalle quantità ingerite.

Se dopo cena volete mangiare 2 o 3 chicchi d’uva, non c’è nessun problema. Tuttavia, evitate per esempio di mangiare una banana, perché probabilmente vi appesantirà.

Tenete a portata di mano diverse opzioni naturali e sane da mangiare quando volete e quando sentite di non avere più forze. Ricordate quindi i nostri consigli:

  • Cercate di mangiare frutta prima di cena.
  • Mangiate un frutto a colazione.
  • Fate uno spuntino con un frutto a merenda.

In questo modo, trarrete beneficio da tutti i nutrienti contenuti in questi piccoli tesori che ci dona madre natura. Così eviterete:

  • L’indigestione.
  • La pesantezza di stomaco.
  • L’aumento di peso.
  • L’acidità.
  • La gastrite.
  • Una carenza di nutrienti.

Un ultimo consiglio: non mischiate diversi tipi di frutta, cioè non mangiate frutti acidi con frutti dolci. Sceglietene un gruppo soltanto.

E mangiate sempre frutta fresca, non conservata, trasformata o surgelata, non sotto forma di macedonia già pronta o di succhi industriali. Inoltre, cercate di acquistare frutta biologica.

Quando mangiare frutta

Guarda anche