Fame continua: 10 fattori scatenanti

23 aprile 2018

Avete sempre fame o comunque pensate spesso al cibo? Fate attenzione alle cause che provocano questa fastidiosa sensazione di fame continua.

Cause della fame continua

1. Avere sete

Se pur avendo mangiato da poco non vi sentite sazi, probabilmente non si tratta di fame. Pensate a quando è stata l’ultima volta che avete bevuto dell’acqua. Bevete un bicchiere e aspettate un po’. La sensazione di fame diminuirà e scoprirete che in realtà avevate solo sete.

Dimenticarsi di questa sensazione sarà semplice come abituarsi a bere regolarmente acqua. L’opzione migliore per abituare il corpo a consumare una grande quantità d’acqua è bere dalla mattina e sempre mezz’ora prima di ogni pasto.

2. Cibi con calorie vuote

Zucchero raffinato

Non fatevi tentare da capricci extra nei quali lo zucchero è il protagonista, perché assumerete molte calorie vuote durante la giornata. Gli snack dolci, anche se presi in piccole quantità, finiscono per eccitare il nostro appetito senza dare al corpo cibo sano e nutriente.

La chiave è cercare di ridurre il numero di carboidrati e zuccheri e scommettere sull’assunzione di cibi più sani.

Vi consigliamo di leggere: 9 insospettabili alimenti ricchi di zucchero

3. Non dormire bene

Non dormire bene vi farà svegliare avendo fame, qualcosa che non succederà se riuscite a dormire profondamente per 7-8 ore.

Durante la notte l’organismo secerne un ormone chiamato melatonina che si occupa del corretto funzionamento del corpo.

4. Lo stress

Stress

Tutti reagiamo in due modi quando affrontiamo momenti di stress. Le persone che non riescono a mangiare nulla e quelle che mangiano di più, proprio perché sono angosciati.

Se avete sempre fame nei momenti di stress e angoscia, dovreste tenere a mente che non è un motivo per mangiare cibi malsani e fareste meglio a scegliere di realizzare qualche attività per distrarvi.

Chiamate i vostri amici, fate sport, leggete un libro, qualsiasi cosa che vi permetta di distrarvi e di non pensare al cibo.

5. Aperitivi e alcol

L’alcol fa ingrassare e stimola anche l’appetito. Non bevete alcolici o fatelo in modo moderato e se uscite con gli amici optate per pasti leggeri e aperitivi sani.

6. Mancanza di proteineNon ti dimenticare di grassi proteine e idratanti

La fame continua può essere dovuta a un deficit di proteine, le quali forniscono energia e una duratura sensazione di sazietà. Mangiate anche verdura e frutta insieme alle proteine.

7. Assenza di grassi sani

Non tutti i grassi sono uguali. Ad esempio, cibi fritti, cibi grassi, cibi affumicati e farine contengono grassi nocivi per la salute, grassi saturi che fanno ingrassare e provare fame continua. 

I grassi sani, invece, devono essere presenti nella dieta. Questi grassi si trovano nell’olio d’oliva, nel salmone, in noci e frutta secca, avocado, semi di girasole.

8. Non avere un orario per i pasti

Mangiare tanto

Per prevenire la fame continua, fate cinque pasti al giorno: colazione, pranzo, cena e due spuntini. Non saltatene nessuno e se potete, fateli sempre alla stessa ora o con un intervallo di tempo simile.

Non è consigliabile esagerare con le quantità. Provate con porzioni moderate a intervalli regolari.

Leggete anche: Grassi sani: alimenti da aggiungere alla dieta

9. Non pensate sempre al cibo

La crescente tendenza a guardare immagini di cibo sui social network ci fa pensare sempre a mangiare. Non state tutto il tempo su Instagram alla ricerca di cosa cucinare per cena o alla prossima festa perché, alla fine, vi verrà nuovamente voglia di mangiare.

10. Non mangiate di fretta

Attenzione con la cena

Mangiare lentamente è essenziale per sentirsi sazi al momento giusto. Mangiare velocemente non permette al corpo di assimilare gli alimenti finendo per chiedere altro cibo.

Un buon modo per raggiungere questo obiettivo è masticare molto più lentamente e tagliare il cibo a pezzetti. Bisogna aspettare un po’ prima che il segnale della sazietà arrivi al cervello, quindi è necessario lasciare passare questo tempo.

Se mangiate molto velocemente, avrete ingerito più calorie in meno tempo. In realtà non ne avevate bisogno, ma il cervello non aveva ancora ricevuto il segnale di sazietà inviatogli dal corpo.

Guarda anche