Fare una TAC: in quali casi è indicato?

La TAC è un esame di diagnostica per immagini veloce, preciso e indolore. In quali casi è indicato? Quali vantaggi offre? Approfondiamo l'argomento in questo articolo.
Fare una TAC: in quali casi è indicato?

Ultimo aggiornamento: 20 maggio, 2021

La TAC è un esame radiologico eseguito per diagnosticare molte patologie. In questo articolo presentiamo alcuni dati interessanti in merito e spieghiamo quando è indicato fare una TAC.

Cos’è la TAC?

La TAC (o tomografia assiale computerizzata) è un esame di diagnostica per immagini. Si esegue mediante un apparecchio a raggi X che invece di emettere solo un fascio di raggi, come nel caso di una classica radiografia, ne emette tanti e in diverse direzioni.

Questi fasci di luce danno come risultato diverse immagini. Le immagini ottenute vengono rielaborate al computer, creando, in sostanza, una ricostruzione per piani della parte del corpo presa in analisi o, se questo è il caso, dell’interno di tutto il corpo.

Il computer può persino impostare le immagini in modo da restituirne una tridimensionale dell’interno del corpo. Dunque, le immagini che possiamo ottenere da una TAC sono molto più dettagliate rispetto a quelle che otterremmo con una classica radiografia.

Eseguire una tac addominale.
La TAC è un esame diagnostico utile a individuare la presenza di molte patologie.

Su cosa si basa la TAC?

Le immagini dei tessuti interni dipendono dal diverso assorbimento della radiazione da parte degli stessi. Così, potremo osservare varie colorazioni per il tessuto osseo, i tendini, i tessuti molli, il tessuto nervoso, etc.

Per esempio, le ossa sono riconoscibili per via della colorazione bianca. Le parti in cui è presente aria, come i polmoni, avranno una colorazione più scura e quelle con una densità intermedia, come il cuore o il fegato, saranno di colore grigio.

A quale scopo fare una TAC?

Poiché si tratta di un esame veloce, la TAC è impiegata per valutare lo stato dell’interno del corpo in situazioni di emergenza. Per esempio, in caso di incidente stradale o di sospetto di infarto cerebrale o ictus.

Inoltre, è uno dei principali esami nella diagnosi e valutazione di diversi tumori. Tra i principali potremmo menzionare il tumore al polmone, alle ovaie o al fegato.

Infine, durante l’esame possono essere applicati diversi mezzi di contrasto, utili a produrre immagini ancora più dettagliate di specifiche parti.

Come si esegue?

La TAC è un esame veloce, semplice da eseguire e indolore. Nella fase di preparazione, il medico chiederà al paziente se soffre di allergie o se ha una protesi.

Il paziente dovrà rimuovere oggetti metallici, impianti acustici e altri oggetti che potrebbero interferire nello svolgimento dell’esame.

Dopodiché dovrà sdraiarsi in una determinata posizione, in modo da facilitare l’acquisizione dell’immagine desiderata. Rimarrà sdraiato, immobile in una data posizione; sarà infatti il lettino a spostarsi dentro e fuori il macchinario.

Di solito non dura più di 30 minuti. Anzi, nel caso in cui si utilizzi un macchinario di ultima generazione o se l’esame viene eseguito su un bambino, può durare anche meno.

Interpretazione risultati da tomografia computerizzata.
La TAC è un esame semplice e indolore che non dura più di mezz’ora.

Fare una TAC può essere pericoloso?

L’aspetto più rischioso della TAC è l’esposizione alle radiazioni, ma la quantità alla quale si è esposti è sicura. Eppure, c’è sempre una piccola probabilità di sviluppare una forma di tumore a causa di questo esame.

I benefici, tuttavia, sono sempre maggiori rispetto al rischio di sviluppare un cancro. Diverso nel caso di una donna incinta: la paziente, infatti, dovrà sempre informare il medico nel caso in cui si presenti la necessità di una TAC.

In genere, questo esame è sconsigliato alle donne in gravidanza e viene eseguito solo se i benefici potenziali sono di gran lunga maggiori rispetto ai possibili rischi che comporta per il feto a causa delle radiazioni emesse.

Per riassumere

La TAC è un esame di rapida esecuzione, semplice e indolore in grado di fornire molte importanti informazioni nel processo diagnostico di molte malattie o nel caso di situazioni di emergenza.

Con i progressi della tecnologia il suo impiego è sempre più comune e le tecniche di interpretazione dei risultati vengono perfezionate sempre più.

Potrebbe interessarti ...
Tomografia computerizzata: usi e rischi
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Tomografia computerizzata: usi e rischi

La tomografia computerizzata è un esame molto utile nella diagnosi di molteplici malattie, fornisce immagini precise degli organi interni.