6 fattori che accelerano la menopausa

· 1 agosto 2016
Anche se intervengono diversi fattori genetici che non possiamo controllare, ci sono anche alcuni elementi esterni che possono influenzare la comparsa precoce della menopausa, quindi conviene non sottovalutarli.

L’età in cui comincia la fase della menopausa è decisa fin dalla nascita e non la si può posticipare.

Tuttavia, esistono fattori esterni che possono anticipare la comparsa della menopausa. Anche se non abbiamo la possibilità di alterare il nostro codice genetico, possiamo proteggerci ed evitare abitudini nocive. Possiamo prepararci a questa nuova fase della vita in piena salute e tranquillità.

Le donne in genere entrano in menopausa a partire dai 50-51 anni. Solo una donna su 100 entra in menopausa intorno ai 40 anni. Questo si verifica a causa di cattive abitudini di vita oppure a causa di fattori esterni che ne accelerano la comparsa.

Volete sapere cosa non dovete fare e quali abitudini vi influenzeranno irrimediabilmente? Continuate a leggere per saperne di più!

Fattori che influiscono sulla menopausa

1. Anomalie cromosomiche

I problemi genetici legati al cromosoma sessuale X, come la sindrome di Turner o la sindrome dell’X fragile, possono velocizzare la comparsa della menopausa.

Le donne che hanno queste patologie nascono con delle anomalie a livello delle ovaie, le quali contengono meno follicoli sani e molti di più con atrofie.

Le cause genetiche sono in genere diagnosticate fin da giovane età, la maggior parte delle volte molto prima che la persona entri nella fase della pubertà.

È possibile che esistano casi di donne che si sviluppano in m odo normale, iniziano il periodo mestruale nel momento giusto, ma entrano in menopausa prima del tempo.

Per questi motivi, bisogna sottoporsi sempre a visite ginecologiche e fare tutti gli esami necessari.

Leggete anche: 5 fattori che influiscono sulla salute delle ovaie

2. La radioterapia e la chemioterapia possono accelerare la comparsa della menopausa

donna con ventaglio la menopausa

Questi due trattamenti hanno l’obiettivo di impedire la crescita delle cellule tumorali. Tuttavia, non attaccano solo le cellule maligne, ma anche quelle sane.

Per questo motivo, tra i vari effetti collaterali dei trattamenti contro il cancro può esserci anche la perdita prematura delle ovaie.

D’altra parte, esistono alcuni farmaci che possono scatenare la cosiddetta menopausa chimica, la quale si verifica indipendentemente dall’età. Un esempio è il farmaco comunemente prescritto nei casi di endometriosi.

Ricordate che se avete dei dubbi o presentate i sintomi della menopausa è importante che vi rivolgiate al vostro medico. Fatevi chiarire quali sono tutti gli effetti collaterali dei trattamenti a cui vi state sottoponendo.

3. Chirurgia per rimuovere le ovaie e l’utero

La rimozione chirurgica delle ovaie provoca la menopausa immediata. Il ciclo di una donna si ferma a seguito dell’intervento chirurgico e gli ormoni diminuiscono rapidamente.

Di solito si manifestano gravi sintomi della menopausa, come le vampate di calore e la perdita dell’appetito sessuale.

Alcune donne si sottopongono all’isterectomia per rimuovere l’utero, ma preservano le ovaie. Queste pazienti non entrano in menopausa subito, perché le ovaie continuano a produrre ormoni. La cosa più significativa che possono riscontrare, visto che l’utero è stato rimosso, è che non avranno più il ciclo mestruale e non potranno avere bambini.

4. Droghe e tossine

medicinali la menopausa

Tra le cause più comuni della comparsa della menopausa troviamo anche il consumo di droghe o l’esposizione ad alcune tossine. Il contatto con pesticidi, alcool e fumo comportano un deterioramento delle ovaie.

Le donne che hanno queste abitudini di vita corrono un rischio maggiore di menopausa precoce.

In media, queste pazienti entrano in menopausa due anni prima rispetto a quelle che non fumano o non bevono.

Per questo motivo, smettere di fumare e ridurre il consumo di alcol è molto importante. Praticare attività fisica è ottimo per favorire la buona salute e consentire alle ovaie di raggiungere livelli ormonali normali.

C’è da dire che le pillole anticoncezionali non sono legate alla comparsa della menopausa.

5. L’epilessia

Le donne con epilessia possono provare una diminuzione del desiderio sessuale e problemi di fertilità.

Questo comporta un’alterazione costante nelle proporzioni di estrogeni e progesteroni per cui le donne con epilessia arrivano alla menopausa prima del previsto.

È possibile che questo sia legato agli effetti delle crisi nelle zone del cervello che regolano gli ormoni riproduttivi. L’estrogeno favorisce la crisi, mentre il progesterone la previene.

Una spiegazione logica è che si genera un aumento del livello di estrogeni in rapporto a quelli di progesterone quando si verificano gli attacchi di epilessia.

6. Malattie autoimmuni

La comparsa e lo sviluppo di malattie autoimmuni induce il corpo a produrre anticorpi che cominciano ad attaccare i tessuti e le ovaie, così come i recettori di estrogeno.

Tutto questo comporta una degenerazione delle ovaie e l’arrivo della menopausa.

Le malattie della tiroide e il diabete rientrano nel 20% di casi di menopausa precoce. Per questo motivo, è molto importante seguire correttamente i trattamenti indicati dal medico.

Esiste anche un’associazione con le malattie autoimmuni non endocrine, come la vitiligine, l’anemia, il lupus, la sindrome di Sjögren o epatite cronica, tra le tante. Anche le infezioni pelviche che colpiscono le ovaie possono essere causa di menopausa precoce.

Vi consigliamo di leggere anche: Come capire in tempo se la vostra tiroide non sta funzionando bene

Preparatevi alla menopausa

donna mangia insalata la menopausa

La menopausa comporta la fine della vita riproduttiva e vi sono donne che sono entrate in questa fase a soli 20 anni di età. Vi abbiamo parlato dei fattori che possono accelerare la comparsa della menopausa.

Alcuni di questi possono essere controllati o evitati, ma altri no e semplicemente vi colpiranno. Quello che vi consigliamo è di condurre uno stile di vita sano e di prendervi cura di voi e della vostra salute.

Concentratevi sugli aspetti che potete controllare e lavorateci su.

Guarda anche