Favorire la salute cerebrale del bambino in 12 modi

18 Giugno 2020
Sapete in che modo nutrire le abilità cognitive dei vostri figli? Il cervello lavora 24 ore al giorno e ha bisogno di essere stimolato per svilupparsi. Scoprite in che modo.

A cosa ci riferiamo quando parliamo di salute cerebrale? Ebbene, semplicemente all’insieme degli indicatori dello sviluppo cerebrale ed emotivo, che variano a seconda dell’età del bambino. È, di fatto, importante favorire la salute cerebrale del bambino.

Le esperienze e gli stimoli che il cervello riceve nelle prime fasi della vita saranno determinanti nella formazione delle caratteristiche biologiche, che non solo influiscono sull’apprendimento e sul comportamento, bensì anche sullo stato di salute generale dell’intero ciclo di vita”, Vladimir Muñoz, pediatra dell’Università Nazionale della Colombia.

Sulla base della suddetta affermazione, potremmo constatare che una buona salute cerebrale è fondamentale affinché il bambino acquisisca abilità sociali e risponda adeguatamente alle consegne scolastiche. Per questo, presentiamo alcune idee utili a favorire la salute cerebrale del bambino.

Modi per favorire la salute cerebrale del bambino

Bambine che fanno sport
L’attività fisica è fondamentale per un sano sviluppo cerebrale.

Per stimolare il cervello, l’ideale è svolgere degli esercizi di “neurobica”, meglio conosciuta come aerobica (o ginnastica) cerebrale. Consiste in un insieme di esercizi che permettono di lavorare sui due emisferi del cervello attraverso delle strategie fisiche e mentali.

I seguenti consigli, come avrete modo di leggere, prevedono sia esercizi fisici sia esercizi mentali per stimolare la creazione di connessioni neuronali.

1. Disegno parallelo

Chiedete ai vostri figli di prendere due matite e di tenerne una per mano. Mettete loro davanti un foglio di grandi dimensioni, nel caso non lo avessero. E adesso, all’opera! L’idea è che il bambino tracci un disegno utilizzando entrambe le mani.

Dovrà eseguire movimenti diversi, verso l’alto o verso il basso, circolari, ecc. Questo semplice (e divertente) esercizio stimola la motricità fine e la scrittura.

2. Gattonare con movimenti alterni

Giochiamo per un attimo a fare i neonati e gattoniamo, ma alternando braccia e gamba opposte! Lo scopo di questo gioco è quello di migliorare la coordinazione e attivare il cervello mediante la vista e la cinestesia.

Per riuscirci, il bambino dovrà muovere un braccio e la gamba opposta per avanzare, gattonando come un neonato. A mano a mano che prende il ritmo, possiamo mettere in pratica delle varianti che coinvolgano gli altri sensi. Per esempio, accendendo la musica quando si muove e spegnendola quando deve fermarsi.

3. Esercizi di memoria per favorire la salute cerebrale

Favorire la salute cerebrale del bambino
Si consiglia di stimolare la memoria dei più giovani con giochi e attività che coinvolgano la ripetizione.

I giochi di memoria sono divertenti passatempi di famiglia e, oltretutto, aiutano i bambini ad allenare questa parte del pensiero che molte volte viene trascurata.

Potrebbe interessarvi: Sviluppare la memoria con rimedi naturali

4. Puzzle

I puzzle aiutano i bambini a ricostruire un’immagine completa, fatta di pezzi e che coinvolge la logica e la concentrazione. Aumentate il numero di pezzi di pari passo ai progressi dei vostri figli; ricordate che l’età indicata dal produttore è puramente orientativa.

5. Sudoku

I bambini più grandi possono risolvere i sudoku, in un primo momento con un aiuto. Questi esercizi sono ottimi per allenare la concentrazione, il pensiero logico e l’attenzione.

6. Dipingere

Dipingere per nutrire il cervello
Dipingere stimola la creatività e la capacità di esprimere le emozioni.

Leggete ai vostri figli un racconto e poi chiedete loro di rappresentare la storia realizzando un quadro o un disegno. In questo modo, li aiuterete ad allenare la creatività, la memoria, la capacità di comprensione e l’espressione delle emozioni.

7. Attività musicali per favorire la salute cerebrale

Imparare a suonare uno strumento è un’attività consigliata per stimolare la salute cerebrale del bambino. Per fare un esempio, suonare il pianoforte significa analizzare le note che leggiamo, decifrarle e trasferirle alle mani, che dovranno coordinare i movimenti a dovere se vogliamo che la melodia risulti armonica.

Leggete anche: Gioco cooperativo: 5 grandi benefici per i bambini

8. Giocare con la plastilina

La plastilina è una valida opzione per stimolare la motricità fine mentre, al contempo, alleniamo l’associazione occhio-mano. Potete giocare con i vostri figli a creare qualunque categoria di animali, e persino associare il gioco a un racconto che avete letto per lavorare sulla comprensione e sulla rappresentazione.

Altri consigli per stimolare le abilità cognitive

Bambini che fanno sport
Lo sport e le abilità sociali sono aspetti fondamentali della salute cerebrale del bambino.

La ginnastica mentale non è l’unico strumento con cui stimolare la salute cerebrale del bambino. È altrettanto importante:

  • Conversate con i vostri figli, anche da neonati: l’esposizione al linguaggio sin dalla tenera età li aiuterà a sviluppare la capacità di comprensione, mentre assorbiranno la lingua madre e le sue implicazioni culturali.
  • Leggete per i vostri figli: come la conversazione, anche la lettura a voce alta è fondamentale per stimolare il loro sviluppo del linguaggio e le loro abilità sociali.
  • Guardate i vostri figli: il contatto visivo li aiuterà a sviluppare relazioni basate sulle emozioni e ad acquisire determinate condotte sociali.
  • Abbracciate i vostri figli: il contatto fisico è fondamentale per il loro sviluppo sociale ed emotivo.
  • Incoraggiate la presenza dello sport nella vita dei vostri figli: le attività all’aperto aiutano i bambini a lavorare sulle loro emozioni, sulla loro motricità e sulle loro abilità sociali.

Se desiderate favorire la salute cerebrale dei vostri figli, consultate uno specialista. Questi potrà indicarvi ulteriori opzioni per allenare le abilità cognitive del bambino.

  • Revista de la Asociación Española de Neuropsiquiatría. (2014). Salud Mental Infantil: de qué hablamos al referirnos al niño en psicopatología. Prevención y clínica en psicopatología infantil. http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0211-57352014000200008
  • OMS Base de datos. (2013). Salud mental: un estado de bienestar. https://doi.org/10.1109/AERO.2012.6187295
  • Díaz, J. L. (2010). Música, lenguaje y emoción: Una aproximación cerebral. Salud Mental.
  • Sun, F. W., Ou, Z. Y., & Guo, G. C. (2006). El desarrollo sensorial. Physical Review A73, 1–8. https://doi.org/10.1103/PhysRevA.73.023808