I peli incarniti: cause e accorgimenti

I peli incarniti sono fastidiosi, antiestetici e possono infettarsi. Conviene seguire alcune raccomandazioni per prevenirli. In questo articolo spiegheremo le cause e gli accorgimenti.
I peli incarniti: cause e accorgimenti

Ultimo aggiornamento: 21 marzo, 2021

I peli incarniti sono un problema piuttosto frequente che la maggior parte delle persone ha dovuto affrontare almeno una volta nella vita. Spuntano a seguito di depilazione o rasatura con lametta. È il prezzo da pagare per avere una pelle senza peli.

Il nome tecnico di questo problema è “follicolite”, una condizione nella quale i peli che non riescono a svilupparsi normalmente vanno sotto pelle. A volte si infettano e, nonostante siano rari i casi in cui si presentino gravi conseguenze, sono molto fastidiosi.

Negli uomini sono comuni nel mento o sulle guance, mentre tra le donne sono più frequenti sotto le ascelle, sulle ginocchia e nell’inguine. Il cuoio capelluto è un’altra area in cui si formano in entrambi i sessi.

Cosa sono i peli incarniti?

Pelle con pelo incarnito.
I peli incarniti sono frequenti in chi usa i depilatori elettrici o il rasoio come metodi di depilazione.

Il pelo si forma all’interno della pelle e traccia un percorso verso l’esterno. Così, si forma quello che è conosciuto come follicolo piliferoche è una specie di canale. Questo nasce in fondo alla pelle, nel punto in cui si trovano le cellule che formano il pelo.

In questo tragitto dall’interno all’esterno si trovano anche le ghiandole sebacee. Queste secernono una sostanza grassa, la cui funzione è donare levigatezza e morbidezza alla pelle. A volte, l’uscita dal canale risulta ostruita o danneggiata, e ciò impedisce la fuoriuscita del pelo.

In queste condizioni, il pelo inizia a crescere all’interno, sotto la pelle. Si forma così un pelo incarnito. Quando si infettano, si riempiono di pus e la pelle diventa più scura; inoltre causano dolore e prurito.

Cause del problema

I fattori che incidono maggiormente nella formazione dei peli incarniti sono la struttura del pelo e la forma del follicolo. È più frequente che un pelo si incarni se è riccio e se il follicolo pilifero presenta una curvatura per cui il pelo torna verso la pelle quando viene tagliato.

È inoltre molto frequente che i peli si incarnino quando la pelle è tesa durante la depilazione o rasatura. Questa tensione fa ritrarre il pelo verso la pelle una volta tagliato. Successivamente, inizierà a crescere all’interno.

La depilazione con pinzette è un’altra causa comune di peli incarniti. Strappando il pelo è facile che una parte resti sotto pelle dove continuerà a crescere in maniera anomala. Ciò si verifica soprattutto quando il pelo è riccio.

I peli incarniti possono anche causare complicazioni, come spiega lo studio condotto da un gruppo dell’Aventura Hospital and Medical Center (Stati Uniti). Pertanto, è importante non grattarsi e mantenere la zona pulita. 

Accorgimenti da tenere a mente per prevenire i peli incarniti

Ragazza depila inguine con rasoio.
Una delle raccomandazioni per trattare i peli incarniti è evitare di rasarsi fino a completa guarigione del follicolo. 

In presenza di peli incarniti non bisogna radersi o depilarsi fino a completa guarigione dell’area interessata. Ciò impiegare da uno a sei mesi. Se non si può attendere, l’alternativa migliore sarà sottoporsi a un trattamento laser, che permetterà l’estrazione del pelo a un livello più profondo inibendone anche la crescita.

Molte donne non ascoltano i consigli degli specialisti perché hanno l’urgenza di depilarsi. Ma è bene sapere che seguire le mode a costo della propria salute è, oltre che irresponsabile, molto pericoloso.

L’ideale in questo caso è consultare un dermatologo. In quanto specialista in materia, saprà consigliare il metodo di depilazione più indicato.

Come anticipato, risulta fondamentale mantenere molto pulita la zona, lavandola con acqua e un sapone delicato. Inoltre può essere utile sfregare delicatamente la pelle con un guanto di crine durante il bagno e, sotto supervisione medica, applicare una crema antibiotica.

Potrebbe interessarvi: Come eliminare i peli superflui

Altre informazioni utili

Per prevenire la formazione dei peli incarniti, vi raccomandiamo i seguenti accorgimenti:

  • Invece di radersi o depilarsi, usare le forbici per tagliare il pelo o un trattamento laser.
  • Utilizzare un rasoio elettrico e non tagliare il pelo.
  • Se si sceglie di rasarsi, va utilizzato un rasoio con una buona lama.
  • Applicare la schiuma per radersi o depilarsi.
  • Non tendere la pelle prima di radersi o depilarsi.
  • Radersi in direzione di crescita del pelo.
  • Applicare un’igiene estrema durante la depilazione.
  • Esfoliare la pelle con frequenza.
  • Applicare crema idratante dopo la rasatura o depilazione.
  • Non utilizzare vestiti aderenti.

La maggior parte delle volte i peli incarniti rappresentano un problema innocuo. Tuttavia, non per questo sono meno fastidiosi o antiestetici. Inoltre, se non trattati in maniera adeguata, possono infettarsi. 

Di fronte a qualsiasi complicazione, dunque, va consultato il medico di base o il dermatologo. Allo stesso modo, è importante non ricorrere a soluzioni naturali o farmacologiche senza previo consulto medico.

Potrebbe interessarti ...
Peli incarniti nelle parti intime: perché compaiono?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Peli incarniti nelle parti intime: perché compaiono?

La depilazione irrita i follicoli piliferi. Pur rispettando le dovute precauzioni, il rischio di peli incarniti nelle parti intime è alta.



  • Zaballos, P., Ara, M., Rodero, J., Grasa, M. P., Agurruza, J. M., Carapeto, F. J., & Seral, C. (2002). Foliculitis postdepilación por Mycobacterium chelonae. Actas Dermo-Sifiliográficas, 93(4), 259-262.
  • Winters RD, Mitchell M. Folliculitis. [Updated 2019 Sep 18]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2019 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK547754/
  • Aleem S, Majid I. Unconventional Uses of Laser Hair Removal: A Review. J Cutan Aesthet Surg. 2019;12(1):8–16. doi:10.4103/JCAS.JCAS_97_18
  • Winters, Richard., Mitchell, Mark. (2019).Folliculitis. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK547754/