Formaggi vegani: varietà e apporto nutrizionale

9 Febbraio 2020
I formaggi vegani sono dei preparati a base di prodotti vegetali. In genere sono biologici e richiedono la solidificazione dell'impasto di proteine provenienti da diverse fonti (quali soia, oli vegetali solidi, lievito naturale o semi).

Avete mai provato i formaggi vegani? Pensate che potrebbero offrire più benefici rispetto a quelli derivati dal latte? Non perdetevi questo articolo se volete saperne di più.

La dieta vegana è anche conosciuta come vegetarianesimo rigoroso. Chi la segue si astiene dal consumo di carne e di qualunque alimento di origine animale. In quest’ultima categoria rientrano prodotti come il latte e i suoi derivati, le uova e qualunque prodotto provenga dagli animali.

Cos’è il formaggio vegano?

Formaggi vegani a cubetti
Il formaggio vegano è un preparato che deriva da sostanze vegetali, in sostituzione di prodotti di origine animale.

Uno degli alimenti più consumati è il formaggio. La varietà è enorme e le opzioni di consumo sono infinite. Eppure, molte persone hanno dovuto smettere di consumarlo a causa di disturbi di salute, come l’intolleranza al lattosio o l’allergia al latte.

D’altro canto, alcune persone hanno scelto spontaneamente uno stile di vita privo di latticini, come quello dei vegani, la cui incidenza è accresciuta negli ultimi anni a livello mondiale e locale.

I formaggi tradizionali che conosciamo sono fatti di caseina, una proteina del latte ottenuta da animali quali la mucca, la capra e la pecora. Durante la produzione, si aggiunge al latte un gruppo di enzimi prodotti dallo stomaco degli animali, conosciuto come caglio.

Viceversa, i formaggi vegani o vegetali sono dei preparati a base di piante, in genere biologici, e prevedono la solidificazione dell’impasto di proteine derivanti da diverse fonti vegetali, quali la soia, gli oli vegetali solidificati, il lievito e diversi semi.

Poiché questo tipo di formaggio non viene sottoposto al naturale processo di maturazione delle proteine, non ha il sapore di un formaggio stagionato a base di latte.

I benefici che derivano dal consumo di formaggi vegani

Come abbiamo visto, i formaggi vegani vantano delle caratteristiche proprie che li rendono diversi dai formaggi di origine animale. Offrono, inoltre, una serie di benefici molto importanti, che li rendono un alimento ideale da includere in qualsiasi dieta.

  • Il grande beneficio che deriva dalla scelta di questi prodotti è un apporto di colesterolo e di grassi decisamente più basso rispetto alle opzioni di origine animale. In tal modo, il rischio di soffrire di obesità, di problemi cardiaci e di alcune forme tumorali si riduce.
  • Per quanto riguarda le proteine, i formaggi vegani contengono da 1 a 2 grammi di proteine a porzione. Per questo motivo vengono considerati una buona fonte proteica.
  • Oltre ai benefici già menzionati, i formaggi vegani contengono un notevole apporto di minerali, come il fosforo e il potassio, particolarmente utili per il corretto funzionamento del sistema nervoso e per preservare i nostri muscoli.

Potrebbe interessarvi leggere: Latticini a basso contenuto di lattosio

Si distinguono 3 grandi gruppi di formaggi vegani

Tofu formaggi vegani
Esistono numerose varietà di formaggi vegani, tra questi il tofu, i formaggi a base di cocco e quelli a base di frutta secca.

Innanzitutto, abbiamo il tofu. Il tofu è anche conosciuto come il formaggio dei vegani e si tratta di soia fermentata. Questa fermentazione dona alla soia l’aspetto di un formaggio fresco e dall’altro contenuto proteico.

Il secondo gruppo è composto dai formaggi a base di grassi del cocco e amido (solitamente patate). Questi prodotti raggiungono la consistenza tipica dei formaggi di origine animale.

E infine ci sono i formaggi a base di frutta secca. I due tipi di frutta secca più utilizzati sono gli anacardi e le mandorle. L’aspetto negativo è che è davvero difficile coprire il sapore di anacardio o di mandorla, ma se riuscite ad aggirare l’ostacolo, otterrete piatti dal sapore originale.

Potrebbe interessarvi: Dieta vegana per sviluppare i muscoli

Quante tipologie di formaggi vegani esistono?

In Italia la varietà di formaggi vegani di origine animale è infinita: parliamo di oltre 200 denominazioni. Questi prodotti sono tra noi sono da alcuni decenni, ma poco per volta le varietà stanno aumentando. A seguire, una lista delle varietà di formaggi vegani reperibili da gustare:

  • Versione grana grattugiato
  • Mozzarella vegana
  • Vegallumi, il formaggio da mangiare alla piastra
  • Cheddar vegano
  • Formaggio vegano affumicato

Dove acquistarli?

I formaggi vegani sono reperibili presso generi alimentari “vegan friendly” e nei reparti bio ed ecologici, così come presso stand dedicati e ristoranti.

Infine, se volete preparare da voi un delizioso formaggio vegano, vi spieghiamo come farlo cliccando sull’articolo in basso.

  • Rojas Allende Daniela, Figueras Díaz Francisca, Durán Agüero Samuel. Ventajas y desventajas nutricionales de ser vegano o vegetariano. Rev. chil. nutr.  [Internet]. 2017  [citado  2019  Feb  14] ;  44( 3 ): 218-225. Disponible en: https://scielo.conicyt.cl/scielo.php?script=sci_arttext&;pid=S0717-75182017000300218&lng=es.  http://dx.doi.org/10.4067/s0717-75182017000300218.
  • Brignardello J, Heredia L, Ocharán MP, Durán S. Conocimientos alimentarios de vegetarianos y veganos chilenos. Rev Chil Nutr 2013; 40(2): 129-134.
  • Guyomarc’h F, Nono M, Nicolai T, Durand D. Heat-induced aggregation of whey proteins in the presence of K-casein or sodium caseinate. Food Hydrocolloids. 2009;23(4):1103-1110.