Formicolio alle articolazioni: cause e trattamenti

· 16 marzo 2018
La sensazione di formicolio è comune e generalmente temporanea. Dipende da vari fattori e può aggravarsi se cronica. In questo articolo vi mostriamo le cause del problema e diamo alcuni suggerimenti per prevenirlo

Il formicolio alle articolazioni può essere un sintomo preoccupante. Può capitare di svegliarsi per colpa di questo fastidio o di soffrirlo in modo continuo.

Quando il formicolio non è causato dall’intorpidimento per via di una postura scorretta, può derivare da cause diverse.

Cosa sono le articolazioni?

Un’articolazione è una zona nella quale si congiungono gli estremi di due o più ossa o un osso e una cartilagine. Grazie a esse il corpo può muoversi, rendono possibile che gambe, braccia e spalle si flettano o ruotino.

Tra le ossa che formano le articolazioni si trova un tessuto elastico e flessibile, la cartilagine articolare. La cartilagine evita la frizione tra le ossa e funziona come un sistema di ammortizzazione.

L’articolazione è circondata dalla cosiddetta borsa sierosa, che sostiene tutto il sistema. Questa borsa è rinforzata dai legamenti che impediscono che le articolazioni si danneggino facilmente.

Suggeriamo di leggere: Calmare i dolori articolari: tintura alle erbe

Perché si manifesta il formicolio alle articolazioni?

Dolori articolari

Le articolazioni possono essere colpite da diverse malattie che incidono negativamente sulla loro salute. Uno dei sintomi che compare per primo è il formicolio di mani, piedi, braccia e gambe.

A volte questo sintomo è passeggero e scompare senza una causa apparente. In questi casi l’organismo è riuscito a reagire da solo e resistere alla causa del problema.

Ma quando il formicolio alle articolazioni diventa cronico e la persona ne soffre per molto tempo, è necessario ricorrere al parere di un medico.

Malattie che causano formicolio alle articolazioni

Le cause più frequenti di formicolio alle articolazioni sono:

Artrite reumatoide

Osteoartrite

È un’infiammazione delle articolazioni e può manifestarsi in modi diversi. Generalmente le articolazioni più colpite sono le dita, le braccia e le ginocchia

Compare solitamente tra i 30 e i 60 anni ed è più frequente tra le donne che tra gli uomini. Non esistono differenze etniche o geografiche. Le persone che ne soffrono sperimentano una riduzione della loro capacità di movimento. Dopo un periodo di formicolio è possibile che appaiano dolori più forti.

Si manifesta quando cristalli di calcio si accumulano nelle articolazioni, quindi iniziano i formicolii e la cartilagine si indebolisce e si assottiglia a poco a poco mentre i dolori aumentano.

Danneggia soprattutto i polsi, le ginocchia e le dita della mano, malgrado possa interessare qualsiasi altra articolazione. Questa patologia è associata all’artrosi e ai disturbi della tiroide.

È una malattia molto fastidiosa ma non distrugge l’articolazione.

Vi suggeriamo di leggere: Dieta per la cura delle ossa e delle articolazioni deboli

Osteomielite

È una malattia delle ossa causata da batteri o funghi. I germi raggiungono le ossa attraverso la circolazione sanguigna e vi si stabiliscono fino a provocare una lesione.

Il sintomo iniziale è il formicolio alle articolazioni, ma presto il dolore si acutizza. È una malattia che si cura con antibiotici e può colpire bambini e adulti.

Lupus

Si tratta di una malattia autoimmune. Il sistema immunitario, invece di compiere le proprie funzioni di difesa dell’organismo, attacca i tessuti sani. Può danneggiare differenti parti del corpo.

Il formicolio alle articolazioni è uno dei sintomi con cui il lupus si manifesta mentre danneggia ossa e cartilagini. Non vi è cura, ma può essere tenuto sotto controllo.

Suggerimenti per calmare le patologie articolari

Salute delle articolazioni

L’alimentazione è importante. Alcuni alimenti contengono nutrienti che contribuiscono a prevenire i dolori articolari e le malattie che le provocano.

  • Omega 3. Sono tra i più efficaci perché riducono l’infiammazione e ritardano l’usura della cartilagine articolare. Il pesce azzurro e i semi di lino possiedono un alto contenuto di Omega 3. In alternativa, possono essere assunti come integratori in capsule.
  • Sedano. Ha proprietà diuretiche e un grande potere antiossidante. È consigliato per il trattamento disintossicante e di rimineralizzazione dell’organismo. Non dovrebbe mai mancare nella dieta e può essere mangiato nell’insalata, succhi o infusi.
  • Ortica. Le sue proprietà depurative riducono i sintomi dell’artrite. Può essere assunto come ingrediente  in cucina oppure si può preparare un macerato alcolico con le foglie e con questo strofinare l’area infiammata.
  • Zenzero. È un potente antinfiammatorio e analgesico. Può essere assunto come infuso o può essere grattugiato e unito ad altri ingredienti in disparate ricette.

Una dieta sana è sempre d’aiuto per la prevenzione delle malattie. In ogni caso, è necessario ricorrere al parere del medico affinché formuli una diagnosi sulle origini del formicolio alle articolazioni. Se il sintomo persiste, è bene consultare per tempo il proprio medico.

Guarda anche