5 favolosi frutti per riequilibrare i livelli di colesterolo

9 dicembre 2016
Oltre a condurre una dieta equilibrata, includere questi frutti può essere di grande utilità per migliorare la nostra salute generale e soprattutto per regolare i livelli di colesterolo. 

Il colesterolo è una sostanza prodotta dal fegato fondamentale per la nostra buona salute. Un suo livello adeguato è sinonimo di benessere e di equilibrio interiore.

È un dato da tenere a mente, perché molta gente relaziona la parola “colesterolo” con qualcosa di nocivo o pericoloso.

Il segreto risiede nell’equilibrio e, soprattutto, nel saper evitare che il colesterolo cattivo, o LDL, aumenti.

In tal caso questa sostanza comincerà ad accumularsi nelle nostre arterie e privarci, poco a poco, della nostra salute.

Se il nostro corpo produce già il colesterolo di cui ha bisogno, ottenerlo da ulteriori fonti alimentari diventa pericoloso.

Avere più di 40 anni, essere in sovrappeso e avere precedenti genetici associati all’ipercolesterolemia, deve farci stare molto attenti all’alimentazione.

Oggi nel nostro blog vogliamo proporvi di migliorare le vostre abitudini quotidiane, evitare la vita sedentaria e dare una nota di colore e sapore alla vostra dieta assumendo questi favolosi frutti.

In questo modo, riuscirete a riequilibrare i vostri livelli di colesterolo.

1. Avocado: molto più che un frutto saporito

Davvero l’avocado può aiutarci a riequilibrare i nostri livelli di colesterolo? In realtà basterebbe mangiare mezzo avocado al giorno affinché, grazie ad una dieta sana e varia, il nostro colesterolo migliori in poco più di un mese.

Scoprite anche I benefici di uno spicchio d’aglio sotto il cuscino

  • L’avocado è una fonte molto sana di grassi monoinsaturi benefici per il cuore.
  • Questo grasso diventa energia (non viene immagazzinato), riduce i livelli di lipidi nel nostro organismo e regola lo zucchero nel sangue.
  • Altro dato importante che dobbiamo conoscere è quello relativo alla niacina. La niacina, conosciuta anche come vitamina B3, ci aiuta a riequilibrare i livelli di colesterolo del nostro organismo.
  • L’avocado, così come gli asparagi, i piselli, i broccoli, le patate, i funghi, i carciofi e le fave, ci fornisce quest’importante vitamina.

2. Il pompelmo rosso, quel punto acido utile a riequilibrare il colesterolo

succo-di-pompelmo

Se avete l’occasione di acquistare del pompelmo rosso, non lasciatevela sfuggire. Il motivo? Pochi frutti sono altrettanto positivi per ridurre il colesterolo cattivo.

  • È importante sapere, però, che sarà efficace solo se saremo costanti. È necessario assumere mezzo pompelmo al giorno a colazione. Fate in modo che sia biologico.
  • Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, alcune persone con colesterolo alto che non rispondevano ai farmaci sono riuscite a ridurre i loro livelli di colesterolo grazie al pompelmo rosso. 
  • Le proprietà antiossidanti di questo frutto sono, senza dubbio, ideali per fornire una migliore qualità di vita grazie ai loro effetti cardioprotettori.

3. Spremuta d’arancia naturale per il vostro colesterolo buono

Per comprendere perché la spremuta di arancia ci aiuta a riequilibrare il nostro colesterolo, bisogna prima parlare degli steroli.

  • Certamente ne avrete già sentito parlare. Gli steroli hanno una struttura molto simile a quella del colesterolo. Sono un composto che si trova naturalmente in certi frutti come le arance, in alcune verdure, nella frutta secca, nei semi e negli oli vegetali.
  • Gli steroli riducono il colesterolo totale e quello LDL. Nonostante una spremuta di arancia apporti una piccola quantità di steroli, contribuisce ad elevare il colesterolo buono.

Se ci abituiamo a berla tutti i giorni e, inoltre, seguiamo una dieta adeguata, noteremo immediatamente i risultati nelle nostre prossime analisi.

Scoprite anche questo Frullato alla barbabietola e carota per disintossicare il fegato e il sangue

4. Fragole: una sana tentazione

succo-di-fragola

Le fragole sono sane e adatte a riequilibrare i nostri livelli di colesterolo, ma solo se le assumiamo in modo naturale. Niente zucchero, panna o cioccolato quindi.

  • Le fragole, esattamente come i mirtilli o le bacche (che tutti noi conosciamo come frutti di bosco) riducono le lipoproteine di bassa densità (LDL o colesterolo cattivo).
  • Se abbiamo l’opportunità di mangiare ogni giorno tra le 10 o le 15 fragole, diminuiranno anche i trigliceridi grazie all’azione antiossidante delle stesse sul nostro flusso sanguigno.

Semplici cambiamenti nella nostra dieta, come aumentare il consumo di frutta di color rosso (come le ciliegie, i mirtilli, le fragole o l’uva rossa), avranno effetti benefici sulla nostra salute cardiaca.

5. Una mela al giorno riduce i livelli del colesterolo

Mela con avena a colazione, insalata di mela verde, sedano e noci a pranzo o un succo naturale di pomeriggio.

Ci sono molto modi per includere una mela al giorno nella nostra dieta. Fatelo come preferite ma, soprattutto, siate costanti.

Vi consigliamo di leggere anche Diabete e ipertensione: cosa mangiare?

Il  motivo per cui la mela ci aiuta a riequilibrare i livelli di colesterolo risiede nella sua pelle, nella pectina e nei suoi polifenoli (antiossidanti).

Grazie ad essi, riusciremo a migliorare il metabolismo del colesterolo e a ridurre le molecole infiammatorie collegate con le malattie cardiache.

Infine, sappiamo che questi frutti di per sé non basteranno a ridurre il colesterolo se non seguiamo una dieta sana. C’è bisogno di tanta costanza e di molti piccoli sforzi quotidiani.

Una cosa talmente semplice come dare colore alle nostre insalate con alcuni pezzi di frutta o portare sempre una mela nella nostra borsa per mangiarla quando ci assale la fame può essere miracoloso per la nostra salute.

Perché non iniziare oggi stesso?

Guarda anche