I migliori funghi medicinali secondo la scienza

6 Aprile 2019
Scoprite le varietà di funghi con più benefici per la salute: il fungo shiitake, il maitake, il reishi, il champignon e l'orecchione. Includerli nella dieta può rivelarsi una scelta molto salutare.

I funghi sono tra i pochi alimenti silvestri che vengono consumati ancora oggi. L’elevata quantità di nutrienti che contengono li rende degli ottimi alimenti terapeutici, quindi ideali per trattare e prevenire diversi disturbi e migliorare la salute in generale.

In questo articoli vi sveliamo quali sono le migliori specie di funghi terapeutici secondo la scienza. Sono sempre più numerosi gli studi che dimostrano che i funghi non sono solo deliziosi, ma hanno anche proprietà benefiche per l’organismo.

I funghi

I funghi sono tra i pochi alimenti silvestri che si consumano ancora oggi e in diverse culture è comune raccoglierli in diversi periodi dell’anno a seconda della specie.

Una delle loro proprietà medicinali più comuni è che migliorano le difese immunitarie grazie all’effetto antibiotico ed antivirale.

Sono, perciò, un ottimo ingrediente per prevenire le malattie e mantenersi in buona salute.

Vi consigliamo di leggere anche: Coltivare i funghi champignon in casa

5 varietà di funghi terapeutici

1. Shiitake

Funghi shiitake

I funghi shiitake (Lentinula edodes) si distinguono per le loro proprietà benefiche in quanto rafforzano il sistema immunitario e riducono le infiammazioni. In questo senso, sono indicati per chi è affetto da malattie infiammatorie dolorose come l’artrite o la fibromialgia.

Sono anche un ottimo rimedio per le persone che si ammalano con una certa frequenza.

Se consumati regolarmente, i funghi shiitake riducono i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Questa specie di funghi è molto conosciuta sia in ambito culinario sia in ambito medico. Sono molto saporiti e utilizzati soprattutto nella cucina asiatica nella preparazione di stufati, zuppe, riso e pasta.

Volete saperne di più? Leggete anche: Dieta coreana: il segreto orientale per perdere peso

2. Champignon

I funghi champignon (Agaricus bisporus) sono tra i più comuni e solitamente impiegati in diversi tipi di preparazioni: insalate, minestre, stufati, pizza, pasta, ecc.

Questa varietà di funghi vanta molteplici proprietà medicinali:

  • Rafforza il sistema immunitario e combatte virus e batteri grazie ai polisaccaridi e altre sostanze.
  • Previene alcuni tumori: gli enzimi presenti in questa specie di funghi combattono le cellule cancerogene.
  • Riduce i sintomi di allergie.
  • Allevia le infiammazioni.
  • Abbassa i livelli di zucchero nel sangue e previene la resistenza all’insulina, il diabete e altre patologie.
  • Protegge la funzione epatica, perciò migliora la digestione dei grassi e favorisce la depurazione dell’organismo dalle tossine.

3. Reishi

I funghi reishi (Ganoderma lucidum) sono tra le varietà di funghi medicinali più famose. Ricordiamo che questo fungo non è commestibile al naturale, ma è possibile consumarne l’estratto come trattamento naturale.

Il fungo reishi vanta le seguenti proprietà:

  • Migliora la fluidità del sangue.
  • Aumenta le difese immunitarie.
  • Riduce l’ipertensione arteriosa.
  • Regola i livelli di zucchero nel sangue.
  • Protegge la funzionalità epatica.
  • Riduce le infiammazioni.
  • Favorisce la produzione di cellule sanguigne.
  • Ha un elevato potere antiossidante, che aumenta la longevità.
  • Previene l’osteoporosi.
  • Potenzia la memoria.

4. Maitake

Questa varietà di funghi, originaria del Giappone, viene consumata fin dall’antichità e utilizzata come rimedio terapeutico nella medicina orientale. Il fungo maitake (Grifola frondosa) ha una caratteristica forma a ventaglio e può raggiungere dimensioni notevoli.

Come il fungo shiitake e il reishi, anche il fungo maitake rafforza le difese immunitarie e aumenta la longevità.

Inoltre, ha la proprietà di aumentare l’energia e la vitalità se consumato regolarmente. Infine, il suo potere curativo migliora le funzioni del sistema respiratorio e di quello circolatorio.

Il fungo maitake non va mai consumato crudo. Può essere cotto e aggiunto a stufati oppure consumato in polvere o estratto come integratore per migliorare la salute.

In caso di assunzione di farmaci anticoagulanti, se ne sconsiglia il consumo.

5. Fungo orecchione o fungo ostrica

Fungo ostrica

Il fungo ostrica (Pleurotus ostreatus) contiene lovastatina, una statina che lo rende un ottimo alimento per tenere sotto controllo il colesterolo e i trigliceridi nel sangue in maniera del tutto naturale.

Questo fungo è un potente antiossidante che protegge dal danno dei radicali liberi e dall’invecchiamento cellulare. Inoltre, si pensa che possa prevenire anche certi tipi di tumore.