Gengive infiammate: rimedi naturali

28 dicembre 2017
Per curare la salute delle gengive, è fondamentale osservare una buona igiene orale e andare dal dentista almeno una volta all'anno per una pulizia professionale dei denti.

Le gengive infiammate, o gengivite, è uno dei disturbi parodontali più comuni e in genere è il risultato di una scarsa igiene orale.

I batteri e i microbi che abitualmente vivono nella nostra bocca si moltiplicano quando non prestiamo adeguata attenzione all’igiene dentale.

L’infiammazione prodotta dalla proliferazione dei batteri deteriora i tessuti di supporto dei denti causandone il distacco, se trascurata a lungo. Questa condizione prende il nome di parodontite.

Le gengive infiammate provocano un aumento della sensibilità e dolore, si arrossano e talvolta sanguinano.

È possibile ripristinare una buona salute orale e in particolare gengivale applicando i seguenti consigli.

Rimedi per le gengive infiammate

Esistono diversi rimedi per alleviare la gengivite, abbiamo scelto quelli che riteniamo più veloci e più efficaci.

Aloe vera

Aloe vera

L’aloe vera è una pianta millenaria, sempre più apprezzata per le sue numerose applicazioni terapeutiche.

Essendo dotata di proprietà antimicotiche, antinfiammatorie, antibatteriche e cicatrizzanti, è un ingrediente ideale per combattere gli effetti della gengivite.

Come si usa?

  • Strofinate un po’ di gel di aloe sulle gengive infiammate, 3 – 4 volte al giorno.
  • Nel giro di una settimana l’infiammazione comincerà a regredire.

Leggete anche: 17 alimenti che combattono il dolore e l’infiammazione

Chiodi di garofano

Questa spezia, utilizzata talvolta per insaporire i cibi, è nota per le sue proprietà anestetiche e antibatteriche; i suoi flavonoidi, inoltre, possono essere sfruttati come sostanze antibiotiche.

Queste caratteristiche rendono i chiodi di garofano un perfetto alleato della salute orale.

Ingredienti

  • 5 chiodi di garofano
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Come si usano?

Preparate un collutorio mettendo 5 chiodi di garofano in una tazza di acqua calda. Lasciate che si raffreddi, quindi usatelo per sciacquare la bocca.

Acqua salata

Acqua e sale

È il tradizionale rimedio delle nonne per curare le gengive infiammate. L’acqua salata aiuta a ridurre l’infiammazione dell’intera cavità orale.

Come si usa?

Sciogliete il sale nell’acqua e realizzate degli sciacqui prima e dopo avere spazzolato i denti. È più efficace se utilizzate il sale marino.

Bicarbonato di sodio

Questo ingrediente dovrebbe avere un posto d’onore nelle nostre case. Il bicarbonato aiuta ad alleviare una grande varietà di problemi di salute.

Grazie alla sua alcalinità, combatte la proliferazione dei batteri all’interno della bocca e neutralizza gli acidi prodotti dagli alimenti.

Come si usa?

  • Utilizzate il bicarbonato di sodio per formare una pasta con l’aiuto di poche gocce d’acqua.
  • Strofinatela sulle gengive infiammate una volta al giorno.

Leggete anche: Cosa fare quando il cane ha le gengive sensibili

Sale e zenzero

Sale e zenzero

Un altro prodotto usato per trattare l’infiammazione delle gengive è lo zenzero. Questa radice dal gusto speziato possiede proprietà antinfiammatorie e antiossidanti utili per la nostra salute.

Ingredienti

  • Un pezzetto di zenzero
  • Un pizzico di sale

Come si usa?

  • Macinate il pezzo di zenzero fino a ottenere un impasto morbido.
  • Aggiungete il sale e, se necessario, qualche goccia d’acqua.
  • Otterrete una pasta: utilizzatela per massaggiare la zona infiammata.
  • Lasciatela agire per un minuto, quindi risciacquate. Ripetete il trattamento tre volte al giorno.

Ulteriori considerazioni

Le gengive infiammate influenzano negativamente anche i tessuti che circondano i denti, generando alitosi e in molti casi la perdita dei denti.

Il sanguinamento che deriva da questa malattia può diventare un terreno fertile per microbi e batteri opportunistici, causando infezioni gravi e la loro migrazione verso altri denti.

Alcune condizioni di salute aumentano la predisposizione alla gengivite. Ad esempio, le patologie che indeboliscono il sistema immunitario, talvolta associate a una cattiva alimentazione, possono aumentare il rischio di soffrire di questa malattia.

Pertanto è importante garantire, tramite la nostra dieta quotidiana, il giusto consumo di fibre.

  • Mangiate, inoltre, ortaggi verdi come i broccoli e gli asparagi, importanti fonti di acido folico e vitamina C.
  • Riducete invece il consumo di zucchero raffinato e di farine bianche, dato che questi alimenti stimolano lo sviluppo dei batteri e minano la salute orale.
  • L’uso di dispositivi dentali, come le protesi mobili o gli apparecchi ortodontici, possono ostacolare una corretta igiene orale. In questo caso è fondamentale adottare le misure necessarie per una pulizia accurata.

Farsi visitare periodicamente dal dentista e sottoporsi aduna pulizia dei denti, una o due volte l’anno, vi aiuterà a evitare rischi e complicazioni.

 

Guarda anche