5 rimedi efficaci in caso di gengivite

21 gennaio 2018
Filo interdentale e uso corretto dello spazzolino sono indispensabili per prevenire la formazione del tartaro ed eliminare i residui di cibo che possono causare la gengivite

Molti di noi si abituano a convivere con la placca e il tartaro sui denti senza considerare che i batteri presenti possono causare una gengivite.

L’infiammazione delle gengive, spesso accompagnata da sanguinamento, non è una malattia grave. È possibile combatterla spazzolando i denti correttamente, usando il filo interdentale e, naturalmente, con regolari sedute di pulizia dei denti dal dentista.

È l’unico modo per combattere le malattie parodontali e prevenire la perdita di tessuto osseo a sostegno dei denti.

Una gengivite trascurata, tuttavia, può aggravarsi in parodontite, ovvero un’infiammazione più seria della zona che circonda il dente.

Le gengive si separano dai denti e si formano delle afte, quindi il sistema immunitario avvia i suoi meccanismi di difesa per combattere l’infezione.

Le tossine rilasciate dai batteri e le difese naturali del corpo distruggono ossa e tessuti: la presa del dente alla fine si allenta e l’unica soluzione è rimuoverlo.

Gengivite: fattori di rischio

Fumo

  • Fumare: è un’abitudine che può causare lo sviluppo della gengivite.
  • Cambiamenti ormonali: portano a un indebolimento delle gengive.
  • Diabete: le persone affette da questa malattia hanno maggiori probabilità di sviluppare le infezioni.
  • Terapie contro il cancro o l’AIDS: compromettono la salute delle gengive.
  • Farmaci: in alcuni casi provocano una minore produzione della saliva esponendo la bocca all’attacco dei batteri.

Sintomi

  • Alito cattivo,
  • Arrossamento delle gengive,
  • Gonfiore,
  • Dolore durante la masticazione,
  • Maggiore mobilità dei denti,
  • Sensibilità dentale.

Come trattare la gengivite?

La prima cosa da fare è controllare l’infezione. I trattamenti variano a seconda della gravità che ha raggiunto la gengivite.

Indipendentemente dal trattamento che scegliete, la chiave è l’applicazione quotidiana. 

Provate i seguenti trattamenti naturali, resterete sorpresi!

1. Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un antiacido dalle proprietà alcalinizzanti, in grado di combattere le micosi e riequilibrare il pH.

Ingredienti

  • ½ bicchiere d’acqua (175 ml)
  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio (30 g)
  • Filo interdentale

Preparazione

  • Per prima cosa sciogliete il bicarbonato nell’acqua.
  • Quindi aggiungete altri 2 cucchiai di acqua calda.
  • Immergete il filo interdentale nella soluzione. Passatelo tra i denti e negli spazi in cui si accumula il cibo.
  • Infine, immergete lo spazzolino nella soluzione e spazzolate i denti.
  • Per finire, risciacquate con acqua abbondante.

2. Foglie di menta

La menta è una pianta dotata di proprietà antisettiche e antibatteriche. Può aiutare, quindi, a combattere i batteri e l’infiammazione gengivale.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di foglie di menta (30 g)
  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)

Preparazione

  • Mettete l’acqua a scaldare.
  • Pestate le foglie di menta.
  • Appena l’acqua bolle, aggiungete la menta.
  • Fate cuocere per mezz’ora.
  • Lasciate raffreddare.
  • Sciacquate la bocca tre volte al giorno con questo decotto.

Potrebbe interessarvi anche: Sapore metallico in bocca: quali sono le cause?

3. Curcuma

Curcuma

La curcumina conferisce alla curcuma proprietà antiossidanti, antivirali e antinfiammatorie. Aiuta a rimuovere la placca e a ridurre l’infiammazione delle gengive.

Ingredienti

  • 4 cucchiai di curcuma (40 g)
  • ½ cucchiaio di sale (5 g)
  • ½ bicchiere d’acqua (125 ml)

Preparazione

  • Mescolate la curcuma, il sale e l’acqua, fino a formare una pasta omogenea.
  • Sfregate questa pasta sulle gengive, aiutandovi con le dita e lasciatela agire per un quarto d’ora.
  • Sciacquate infine con acqua tiepida.
  • Ripetete questo procedimento due volte al giorno.

4. Acqua ossigenata

L’acqua ossigenata, o perossido di idrogeno, è una soluzione che aiuta a eliminare i germi all’istante. 

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di acqua ossigenata (10 ml)
  • 1 cucchiaio d’acqua (10 ml)

Preparazione

  • Mescolate i due ingredienti in una tazza con l’aiuto di un cucchiaino.
  • Dopo aver spazzolato i denti come di consueto, risciacquate la bocca con questa soluzione.
  • Utilizzatela anche per eseguire un gargarismo della durata di un minuto.
  • Per terminare, sciacquate con acqua tiepida.

Leggete anche: Usi e benefici dell’acqua ossigenata

5. Sale e limone

Sale e limone

Il limone è un potenziale detergente e antibatterico, mentre il sale guarisce qualsiasi ferita e impedisce il diffondersi dell’infezione.

Ingredienti

  • Il succo di un limone
  • 3 cucchiai di acqua (30 ml)
  • ½ cucchiaio di sale (5 g)

Preparazione

  • Questo procedimento vi permette di ottenere un collutorio naturale.
  • Cominciate mescolando il limone e l’acqua in un bicchiere.
  • In seguito aggiungetevi il sale e continuate a mescolare.
  • Utilizzate questa soluzione per sciacquare la bocca più volte al giorno, soprattutto dopo aver lavato i denti.

Allora, siete pronti a ritrovare la salute delle vostre gengive?

Guarda anche