Gli effetti dello zucchero sull’organismo

· 3 novembre 2018
Sebbene si tratti di una sostanza necessaria per l'organismo, quel che sappiamo è che il consumo eccessivo di zucchero può influenzare il funzionamento di diversi organi e sfociare in importanti problemi di salute.

Lo zucchero costituisce un nutriente essenziale per il corpo, oltre al fatto che è uno degli alimenti più sfiziosi per il palato; tuttavia, questa componente è un’arma a doppio taglio, che bisogna consumare con moderazione. Per questo motivo, oggi vogliamo spiegarvi quali sono gli effetti dello zucchero sul nostro corpo, in modo che consumiate tanto zucchero quanto il vostro corpo vi richiede per funzionare, senza eccedere.

In questo articolo scopriremo in che modo il consumo di zucchero influisce sul mantenimento di uno stile di vita sano. Per prima cosa, dovete sapere che questa sostanza si trova nel nostro corpo sotto forma di glucosio.

Il glucosio costituisce la principale fonte di energia del corpo, dato che sostenta funzioni vitali come la regolazione della temperatura, la respirazione o i battiti del cuore.

Di per sé, questa molecola è quella incaricata rifornire di energia tutto il corpo. Quindi, così come la benzina permette all’auto di funzionare, il glucosio lo permette all’organismo. Ma quali sono gli effetti dello zucchero sull’organismo?

Lo zucchero è contenuto nel cibo che ingeriamo

Il glucosio altro non è se non uno zucchero semplice che si trova nel corpo e che possiamo ricavare dagli alimenti, soprattutto dai carboidrati. Questo tipo di nutriente è, infatti, presente nelle farine, nella frutta, nel riso e, ovviamente, nei dolci.

Quando mangiamo, gli alimenti vengono decomposti in nutrienti per l’organismo. I carboidrati si trasformano, quindi, in glucosio; successivamente, il glucosio si trasformerà in glucogeno, che servirà da riserva energetica immagazzinata nel fegato.

In che modo lo zucchero influisce sul nostro organismo?

Gli effetti dello zucchero sull'organismo

Il pancreas riceve dei segnali ogni qualvolta mangiamo e, in risposta, produce insulina, un ormone che renderà le cellule più sensibili alla ricezione di glucosio.

Si tratta, in effetti, del “ponte” che permette il passaggio di glucosio.

Questo aspetto evidenzia quanto consumare carboidrati sia cruciale per mantenere il corpo attivo e vitale, ma anche che bisogna farlo con moderazione.

Non è un segreto che i dolci, la pizza, la pasta e molti altri piatti squisiti per il palato, siano carichi di carboidrati.

Ricordiamo che questi ultimi si trasformano poi in quantità elevate di zucchero. L’eccesso rappresenta un pericolo per il nostro corpo, un’arma letale.

L’eccessiva presenza di glucosio nel sangue -conosciuto con il nome di iperglicemia- non si traduce automaticamente in più energia per il corpo.

Leggete anche: 7 alimenti per prevenire il diabete

Gli effetti dello zucchero in eccesso nel sangue

Dire di no agli zuccheri

Questo eccesso causa malattie come il diabete di tipo 2, in cui il pancreas continua a produrre insulina ma le cellule sono incapaci di recepirlo, per cui diventano resistenti a questo ormone. Cosa comporta tutto questo? Il corpo sarà incapace di assorbire il glucosio e si sentirà affaticato.

Inoltre, gli effetti dello zucchero in eccesso nel sangue hanno una conseguenza molto particolare: il sangue diventa acido, non dolce. Questo causa un deficit nel funzionamento dei diversi sistemi che compongono l’organismo. Inoltre, può dare origine a diverse malattie, causando chetoacidosi.

Allo stesso tempo, esistono un’altra serie di danni generati dall’eccesso di glucosio:

  • Aumento di peso, dato che il fegato trasforma questo eccesso in grasso che alimenta il tessuto adiposo, scatenando l’obesità.
  • Il cervello, l’organo maestro dell’organismo umano, subisce particolarmente gli effetti del sangue acido, dato che quest’ultimo riduce la plasticità di questo organo.
  • Al contrario di quanto si potrebbe pensare, la presenza eccessiva di zucchero nel corpo rallenta la funzionalità del cervello, danneggiandolo a tal punto da poter indurre il coma.
  • Dato che i reni sono incaricati di filtrare tutto quello che danneggia l’organismo, c’è un sovraccarico di lavoro per questi organi. Di conseguenza, potrebbe insorgere una insufficienza renale, se questo aspetto si cronicizza.

Quali conseguenze per l’organismo?

Questo processo provoca una sete continua e stimola continuamente la minzione (segni per eccellenza, questi ultimi, di iperglicemia).

Leggete anche: Minzione frequente: quali sono le cause?

  • I tessuti, in generale, si vedono messi in pericolo, dato che questo quadro accelera il processo di ossidazione cellulare.
  • Un effetto poco conosciuto ha a che vedere con l’impatto a livello emotivo, proprio a causa di questa accelerazione nel funzionamento cerebrale. Potreste diventare facilmente irritabili e acquisire atteggiamenti fastidiosi dinnanzi all’aumento dei livelli di glicemia.

Ricordate che l’organismo è sempre alla ricerca di equilibrio. Uno squilibrio rappresenta un attentato al proprio benessere. Consumare porzioni adeguate e fare regolarmente attività fisica è la chiave per una vita sana e lunga.

Guarda anche