herpes vaginale: cos’è e come prevenirlo

16 Giugno 2019
L'herpes vaginale è un'infezione a trasmissione sessuale molto comune. In questo articolo vi indichiamo alcuni modi per prevenirlo.

Nonostante esistano diversi metodi per prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili, sempre più persone si rivolgono al medico per questo disturbo. I casi di herpes vaginale, papilloma virus umano, clamidia, ecc. sono sempre più in aumento.

L’herpes vaginale è un’infezione sessualmente trasmissibile (IST) ultimamente divenuta un problema di salute pubblica. Tuttavia, questa IST può essere prevenuta adottando una serie di misure precauzionali.

In questo articolo vi parleremo in dettaglio dell’herpes vaginale e dei modi per evitare il contagio. Prendete nota!

Perché l’herpes genitale è una IST?

Non riteniamo che l’herpes genitale sia una malattia sessualmente trasmissibile (MTS), in quanto il termine è corretto solo quando l’infezione a trasmissione sessuale diventa una patologia. Ad esempio, quando il papilloma virus umano causa un cancro all’utero.

Come riportato nella pagina del Ministero della Salute, Infezioni sessualmente trasmessibili, l’herpes rientra tra le infezioni. La caratteristica principale è la presenza di una piaga o ulcera che può anche causare dolore e suppurare. Tuttavia, questa IST è spesso asintomatica.

Herpes nella donna
L’herpes vaginale è un’infezione sessualmente trasmissibile che causa lesioni vescicolari nell’area genitale. Può anche essere accompagnata da dolore o prurito.

Ciò significa che alcune persone possono avere l’herpes e non adottare misure adeguate per proteggere i partner sessuali dal contagio. Di solito, infatti, appare una piccola piaga, non particolarmente dolorosa e facilmente confondibile con una ferita comune.

La cosa migliore da fare in questi casi è recarsi dal medico per una corretta diagnosi ed evitare, in caso di esito positivo, di trasmettere l’herpes senza esserne consapevoli.

Leggete anche: Herpes zoster o fuoco di Sant’Antonio

Non esiste terapia per l’herpes vaginale

Questo è un fatto che bisogna tenere bene in mente, anche al fine di essere più consapevoli dell’importanza di proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili. Per l’herpes vaginale non esiste alcuna cura. Sebbene si possano tenere sotto controllo i sintomi e persino farli scomparire, l’herpes potrebbe ricomparire in qualsiasi momento.

Il motivo per cui non esiste una terapia per l’herpes è perché si tratta di un virus. Anche se i sintomi dovessero scomparire in seguito all’assunzione di un trattamento, non si potrà essere certi di esserne guariti. In presenza di piaghe o ulcere, è fondamentale evitare il contatto sessuale o almeno utilizzare le opportune precauzioni.

Forme di prevenzione

Prevenzione
L’uso del preservativo nei rapporti sessuali è la migliore protezione contro le IST o le MTS.

Per prevenire la diffusione dell’herpes vaginale. è importante seguire una serie di misure preventive. Alcune di queste sono riportate di seguito:

  • Preservativo: deve sempre essere usato, sia per la penetrazione vaginale che per il sesso anale e orale.
  • Non toccare le ferite aperte: se il preservativo non copre una ferita presente nell’area genitale, è meglio evitare di avere rapporti, dato che le possibilità di contrarre IST come l’herpes sono elevate.
  • Mantenere una corretta igiene: è fondamentale lavarsi le mani con frequenza.

Nel caso in cui il contagio si sia già verificato, come indicato nell’articolo New treatments for genital herpes (Nuove terapie per l’herpes genitale), il medico prescriverà aciclovir e valaciclovir. Questi farmaci favoriscono la guarigione delle ulcere e la riduzione del dolore.

Può interessarvi anche: 7 miti sul sesso orale e le sue conseguenze per la salute

Raccomandazioni per prevenire l’herpes vaginale

Il preservativo è uno strumento efficace per proteggersi dalle malattie e dalle infezioni sessualmente trasmissibili. Anche se si assumono contraccettivi per evitare gravidanze indesiderate, è importante ricordarsi che l’uso del preservativo è fondamentale.

Soprattutto nel caso in cui sia abbiano più di un partner sessuale. Inoltre, se si è contratto l’herpes vaginale, è nostra responsabilità prendere le precauzioni appropriate e comunicarlo al partner.

Nel migliore dei casi, il modo più efficace per prevenire la diffusione di questa IST è quello di evitare qualsiasi rapporto sessuale durante l’infezione. Tuttavia, adottando le giuste precauzioni, ciò non è necessario.

Ricordiamo nuovamente che le infezioni sessualmente trasmissibili come l’herpes vaginale non hanno una cura. È dunque possibile contrarre l’infezione in qualsiasi momento. Proteggersi è estremamente importante. E voi, usate sempre il preservativo? Ricordatevi che si può contrarre l’herpes anche tramite sesso orale e sesso anale.

  • Hernández Cortina, Abdul. (2008). INFECCION POR HERPES SIMPLE GENITAL: REVISION GLOBAL. Revista Habanera de Ciencias Médicas7(4) Recuperado en 19 de abril de 2019, de http://scielo.sld.cu/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1729-519X2008000400019&lng=es&tlng=es.
  • Navarro, D., Navalpotro, D., & Fraile, O. (2005). Actualización en el diagnóstico del herpes genital.
  • Sánchez-Crespo Bolaños, José Ramón, & González Hernando, Carolina. (2010). Herpes Genital. Revista Clínica de Medicina de Familia3(2), 124-126. Recuperado en 19 de abril de 2019, de http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1699-695X2010000200013&lng=es&tlng=es.