Hummus: ecco una ricetta facile e ultra leggera

· 1 settembre 2018
Quando avrete provato questa ricetta per l'hummus, sarà difficile resistere al suo delizioso sapore. Di certo, l'hummus, a base di ceci, è un'assoluta delizia e vedrete che prepararlo in casa è facile come bere un bicchiere d'acqua.

L’hummus è una salsa a base di ceci e ad oggi è diventato un alimento molto richiesto, grazie alla popolarità acquisita nella cucina vegetariana e vegana. Ciononostante, questa preparazione di origine araba è anche molto conosciuta nella cucina dell’area mediterranea e del resto del Medio Oriente.

Convenzionalmente l’origine si fa risalire all’antico Egitto. Sebbene questo aspetto non sia stato confermato, possiamo invece dire con certezza che la parola hummus vuol dire “ceci” in arabo.

Di solito questo alimento funge da salsa di accompagnamento o da aperitivo, per questo motivo si è diffuso così facilmente. Può essere consumato con la pita, ma è anche un ottimo accompagnamento per qualunque tipo di pane o con le carote o altre verdure tagliate a listarelle .

Come preparare l’hummus in versione light?

Nonostante questa salsa sia già di per sé molto leggera, sono in molti a chiedersi se esiste una versione ancora più light. Lo scopo è ridurre il quantitativo di ingredienti potenzialmente ricchi di grassi e, quindi, responsabili dell’aumento del peso corporeo, senza per questo compromettere il gusto. La nostra ricetta di hummus è davvero leggera e gustosa.

Hummus con pita

Ingredienti (per 3 o 4 persone)

  • Il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di sale (5 g)
  • 1/4 di tazza di acqua calda (50 ml)
  • 2 cucchiai di tahina (30 g)
  • 2 spicchi di aglio
  • Olio di oliva (q.b.)
  • 2 tazze e 1/2 di ceci cotti al vapore (500 g)
  • 1 cucchiaino di cumino macinato (5 g)
  • 2 cucchiai di olio d’oliva aggiuntivi (30 ml)
  • Per la guarnizione: prezzemolo tritato finemente o paprika in polvere
  • Condimenti a gusto: cumino, coriandolo

Preparazione

  1. Affinché la ricetta risulti leggera, la prima cosa da fare è prendere i ceci cotti e versarli in un contenitore con dell’acqua calda. Devono essere completamente immersi nell’acqua. Lasciamo i ceci ammollo per almeno un’ora, ovvero finché non avranno “perso”la buccia.
  2. Trascorso il tempo indicato, procediamo con la preparazione dell’hummus. Filtriamo quindi i ceci con l’aiuto di un colapasta, in modo da separare la buccia che nel frattempo si è staccata dai ceci e per eliminare quasi tutta l’acqua (lasciandone, tuttavia, un po’).
  3. Procediamo tritando i ceci con l’aiuto di un frullatore a immersione.
  4. Nel frattempo, maciniamo bene gli spicchi di aglio fresco.
  5. Spremiamo il succo di mezzo limone per aggiungerlo ai ceci. Attenzione a non utilizzare un limone troppo grande.
  6. Mettiamo tutti gli ingredienti in un recipiente e continuiamo a frullare, a media velocità, mentre aggiungiamo dell’olio d’oliva.
  7. Quando il tutto sarà pronto, assaggiamo e aggiustiamo di sale, se necessario. Quindi, impiattiamo e serviamo.

Come preparare la salsa tahina?

Una ricetta simile all’hummus e altrettanto deliziosa e nutriente è la salsa tahina. Vediamo come prepararla.

Semi di sesamo

Ingredienti

  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di sesamo (30 g)
  • 1 cucchiaio di acqua (15 ml)
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva (15 ml)

Preparazione

  1. Sciacquiamo i semi di sesamo con abbondante acqua. È molto importante eliminare, poi, ogni residuo di acqua.
  2. Nel caso in cui il sesamo non sia tostato, sarà necessario farlo con l’aiuto di una padella calda, a fiamma alta. (È fondamentale tostare i semi per ottenere un sapore più intenso).
  3. Mettiamo i semi di sesamo in un recipiente, aggiungiamo l’olio d’oliva, l’acqua e un pizzico di sale; quindi, frulliamo il tutto. Ripetiamo la procedura finché i semi non avranno assumo l’aspetto di una crema delicata.

Bisogna sottolineare che il segreto alla base di questa ricetta è saper dosare l’olio d’oliva. Questo significa che meno olio utilizziamo, meglio è. Poi, per quanto riguarda la conservazione dell’hummus, è importante conservarlo in un luogo fresco e asciutto e per massimo 3 giorni. Non avendo conservanti, non potrà mantenersi in buono stato per più di 3 giorni.

Possiamo preparare una variante piccante di hummus aggiungendo 2 o 3 cucchiai di peperoncino di Cayenna. C’è persino chi aggiunge un pizzico di pepe nero per intensificare il sapore del piatto, ma questo passaggio dipende dai gusti personali e dal risultato che si vuole ottenere.

L’hummus ci offre una buona scusa per fare un aperitivo sano e delizioso a qualunque ora della giornata. Vale la pena di prepararlo in casa per poterlo gustare ogni volta che ne abbiamo voglia. Inoltre, esercitandoci, riusciremo a preparare di volta in volta un piatto sempre più delizioso, migliore di qualunque altra ricetta. Da leccarsi i baffi!

Guarda anche