I 5 migliori alimenti per ridurre l’acido urico

6 febbraio 2015

Avete dei livelli elevati di acido urico? Vi fanno male le articolazioni e si infiammano, per esempio quelle delle dita? Oltre a seguire le indicazioni del vostro medico, sarebbe bene migliorare la vostra dieta con questi consigli. Volete sapere come possono aiutarvi gli alimenti che presenteremo?

Alimenti adatti ad abbassare l’acido urico

acido urico 2

Lo sappiamo, alle volte capita di alimentarci male. Abbiamo delle abitudini alimentari e di vita che alla fine paghiamo a caro prezzo. Ma perché si forma l’acido urico? Dovete sapere che ci sono degli alimenti che sintetizzano nel nostro organismo le cosiddette purine, dei residui che si formano, per esempio, a partire dalle acciughe, dagli insaccati, dalla cacciagione, dal fegato e persino da alcune bibite gassate. Queste si cristallizzano e formano come dei piccoli cristalli che escono dai reni e finiscono nella circolazione sanguigna, concentrandosi nelle articolazioni: in questo modo le infiammano e ci causano forti dolori.

Per esempio, è molto tipica l’infiammazione dell’alluce, delle mani o delle ginocchia. Potremmo arrivare a soffrire la temuta gotta, che può essere molto grave e dolorosa. Si può trattare? Certo che sì. Dovremo seguire le indicazioni del medico e prendere i farmaci prescritti, ma è necessario anche correggere la nostra alimentazione. Che cosa ne dite di provarci? Magari includendo questi alimenti salutari nella vostra dieta? Avanti tutta!

1. I salutari carciofi

Carciofo-foodiesathome

Probabilmente l’ortaggio migliore per ridurre l’acido urico. Il loro segreto sta nell’essere diuretici e ideali per l’eliminazione delle tossine, evitando la ritenzione idrica. Oltre a questo, non possiamo dimenticare che i carciofi apportano minerali, vitamine e antiossidanti. Sono ricchi di fibre, proteine e dei meravigliosi acidi grassi.

E che cosa possiamo fare per trarre beneficio dai carciofi? Bollirli e poi bere il brodo della cottura e, naturalmente, servire i carciofi con un filo d’olio e aceto di mele. Deliziosi!

2. La cipolla: un rimedio millenario

Brodo-cipolla-Lablascovegmenu

Non esitate a consumarla. Se nell’antichità veniva utilizzata per sconfiggere moltissime malattie, perché non includerla nei nostri piatti abitualmente? Senz’altro è un’ottima idea: la cipolla è perfetta per ridurre i livelli di acido urico nel sangue, abbassando poco a poco l’iperuricemia. Ci permette anche di ridurre i trigliceridi. Come vedete, davvero meravigliosa!

Ma sapete qual è il modo migliore per ridurre il colesterolo con la cipolla? Prendete appunti. Mettete a cuocere due cipolle non troppo grandi, dopo averle sbucciate e tagliate a metà. Una volta che saranno diventate morbide, prendete l’acqua di cottura e versatela in una bottiglia insieme al succo di mezzo limone. Bevete il liquido nell’arco della giornata. Facilissimo!

3. La saporita zucca

zucca

Siete degli appassionati della zucca? Ottimo, perché è eccellente e molto sana. Uno di quegli ortaggi dalle grandi proprietà diuretiche che ci permetterà di eliminare l’acido urico attraverso la produzione di urina. Riusciremo a espellere tutto ciò che ci avanza e che risulta dannoso, per questo è bene includerla nella nostra dieta. La cosa migliore è mangiarla bollita o al vapore, come le altre verdure. Anche la cottura al forno è molto adeguata, nonché deliziosa. Non dimenticate che anche i semi di zucca sono molto salutari.

4. Il sedano, sempre medicinale

sedano

Sapete a che cosa serve il sedano? Questo prodotto saporito che si sposa alla perfezione con moltissimi piatti ha un effetto alcalinizzante nel sangue, che ci permette di ridurre ed eliminare l’acido urico in modo naturale. Pulisce il sangue, depura dalle tossine ed è l’ideale anche per perdere peso. Di nuovo, per sfruttare le sue proprietà potete farlo bollire in acqua.

5. Le deliziose carote

succo di carota

Un’altra verdura imprescindibile per chi soffre di acido urico. Oltre a essere saporita e perfetta in molti piatti, la carota ha effetti alcalinizzanti molto efficaci per eliminare l’eccesso di purine e cristalli accumulati nelle articolazioni. Potete preparare dei succhi naturali, unendo per esempio due carote medie con una barbabietola, frullando il tutto e ottenendo un succo naturale eccellente a cena. Che ne dite di provarci?

Non dimenticate!

Ricordate prima di tutto di limitare il consumo di cacciagione, interiora, insaccati, birra, acciughe, sardine, frutti di mare… Fate attività fisica e concentratevi sulla cura della vostra salute. A poco a poco vi sentirete meglio. Ma ricordate anche, come sempre, di seguire soprattutto i consigli del vostro medico, e di aggiungere alla vostra dieta altri frutti adeguati come le ciliegie, i mirtilli o gli agrumi. Sono ricchi di vitamina C, indispensabile per ridurre i livelli di acido urico.

Guarda anche