Eliminare i peli incarniti: 5 rimedi naturali

28 febbraio 2018
Oltre ad aiutarci a ridurre l'infiammazione, l'aceto di mele regola il pH cutaneo e aiuta a eliminare i residui che impediscono il normale sviluppo dei peli

I peli incarniti sono quei peli che crescono sotto la pelle dopo la rasatura. Sono causati da un’ostruzione dei follicoli piliferi, che accumulano cellule morte e residui di sebo sulla sua superficie. Come eliminare i peli incarniti?

Può capitare a tutti, soprattutto se si hanno peli molto fitti o se si ignorano le cure prima e dopo la depilazione. Sebbene siano considerati innocui e si verificano sporadicamente, possono causare infiammazione, arrossamento e altri sintomi fastidiosi.

Per fortuna, ci sono diversi rimedi di origine naturale che possono aiutare a eliminare i peli incarniti in modo non troppo aggressivo.

Ecco i 5 migliori rimedi che dovreste applicare quando soffrite di questo fastidioso sintomo.

Cause dei peli incarniti

Si parla di peli incarniti quando i peli, invece di crescere verso l’alto e verso l’esterno, non superano la barriera formata dal derma.

Ciò può verificarsi a causa dell’accumulo di pelle morta sul follicolo pilifero o perché i peli sono troppo spessi e ricci.

Altri fattori scatenanti includono:

  • Usare rasoi elettrici o lamette
  • Rasare la pelle asciutta
  • Tendere la pelle durante la rasatura
  • Rimuovere i peli usando una pinzetta

Sintomi di peli incarniti

Pelo incarnito

I peli incarniti compaiono in aree depilate di frequente, come la barba, le gambe e la zona pubica.

Il sintomo principale è un piccolo rigonfiamento, simile a un brufolo, che contiene un pelo.

Altri sintomi possono essere:

  • Arrossamento della pelle
  • Piccole lesioni, con pus, simili alle vesciche
  • Inscurimento della pelle
  • Dolore o sensibilità
  • Sensazione di prurito

Soluzioni naturali per eliminare i peli incarniti

Al fine di eliminare i peli incarniti con successo, è essenziale capire se il metodo usato per la depilazione ha a che fare con la loro comparsa.

La cosa migliore sarebbe evitare la rasatura o la ceretta, almeno, fino a quando non si nota un miglioramento.

Nel frattempo, potete prendere in considerazione alcuni rimedi naturali che aiutano ad ammorbidire la pelle per facilitare la rimozione dei peli incarniti.

1. Impacco caldo

Impacco

L’applicazione di un impacco caldo sulla zona interessata può ammorbidire i tessuti attorno all’infiammazione favorendo la rimozione dei peli incarniti.

Come si usa?

  • Immergere un panno o un asciugamano in acqua calda e applicarlo sulla zona da trattare.
  • Lasciare agire per 5 minuti, lasciare riposare la pelle per altri 5 minuti e ripetere la procedura.
  • Eseguire il trattamento più volte al giorno, fino a quando i peli non sono abbastanza vicini alla superficie della pelle.

2. Sale marino

Il sale marino è un esfoliante naturale che aiuta a rimuovere le cellule morte dalla superficie della pelle per ripristinare la funzione del follicolo pilifero interessato.

Questo, tra le altre cose, migliora la circolazione e favorisce la normale crescita dei peli.

Come si usa?   

  • Inumidire un po’ di sale marino con acqua e strofinare, con un leggero massaggio, sulla zona interessata.
  • Lasciare agire 5 minuti e risciacquare.
  • Ripetere tutti i giorni, fino a estrazione del pelo incarnito.

3. Aceto di mele

Aceto di mele

Gli acidi organici contenuti nell’aceto di mele aiutano a regolare il pH cutaneo e a ridurre l’infiammazione causata da questo problema.

L’applicazione diretta ammorbidisce la protuberanza e aiuta a rimuovere i residui che impediscono ai peli di arrivare in superficie.

Come si usa?

  • Immergere un pezzo di cotone nell’aceto di mele e applicarlo sul pelo incarnito.
  • Tamponare con cura e lasciarlo agire per 5 minuti.

Ripetere l’applicazione 2 volte al giorno, fino a quando il problema non sarà eliminato.

4. Bicarbonato di sodio

Un altro prodotto esfoliante e disinfettante che aiuta a ridurre questo problema è il prodigioso bicarbonato di sodio.

La sua applicazione diminuisce la presenza di residui di pelle morta e sebo, eliminando così l’ostruzione del follicolo pilifero.

Come si usa?

  • Preparare una pasta di bicarbonato di sodio con acqua e strofinare sulla zona interessata.
  • Lasciare agire per 5 minuti e risciacquare.
  • Ripetere 2 volte al giorno per ottenere buoni risultati.

5. Tè nero

Tè nero

Il tè nero contiene acido tannico, una sostanza che ammorbidisce la pelle, inoltre riduce l’infiammazione e il rossore.

Come si usa?

  • Immergere una bustina di tè nero in acqua calda e lasciarlo riposare.
  • Applicare la bustina calda  sul pelo incarnito e lasciare agire per 10 minuti.
  • Ripetere 2 o 3 volte al giorno.

Avete notato uno o più brufoli sulla pelle dopo la rasatura? Se soffrite di questo problema, non esitate a preparare uno dei rimedi citati per risolverlo rapidamente.

Guarda anche