I popcorn: fanno bene o male alla salute?

4 Aprile 2014
I Popcorn di mais fatti in casa sono molto più salutari e ci evitano tutte le tossine e gli oli idrogenati che, anche se non sono elencati sulla confezione, sono comunque presenti.

Molti di noi mangiano i popcorn. Quando si va al cinema o quando si guarda un film in casa, infatti, solitamente sgranocchiamo questi gustosi fiocchi di mais.

A questo punto bisogna domandarsi: i popcorn fanno bene alla salute? Cosa c’è nei pop corn che mangiamo? In questo articolo sveleremo il lato oscuro di questo alimento.

Il mais, allo stato naturale, è un cereale dall’alto contenuto di fibra e una buona fonte di acido folico, vitamina C e niacina (vitamina B3). I pop-corn a base di chicchi di mais biologici sono stati tramandati di generazione in generazione come una merenda deliziosa e salutare.

Tuttavia, la versione commerciale da cuocere in microonde è notevolmente diversa: né naturale né salutare; questo  perché rappresenta un “cocktail” di tossine che possono causare diversi problemi di salute, come l’Alzheimer, malattie polmonarie e malattie renali croniche, per elencarne alcune.

La comodità, la facile preparazione e l’aroma inebriante sono le caratteristiche che contraddistinguono i popcorn da microonde, ma a seguire vi illustriamo tre motivi per cui non dovreste mangiarli:

L’aroma artificiale di burro è nocivo per la salute

L’aroma artificiale di burro utilizzato per preparare i popcorn da cuocere al microonde può causare diverse malattie. Questo aroma, infatti, contiene diacetile, un prodotto chimico utilizzato nei popcorn da microonde, e al quale dobbiamo il sapore e l’aroma tipici del prodotto.

Uno studio pubblicato l’1 Agosto 2012 nella rivista della American Chemical Society (società scientifica degli Stati Uniti d’America, attiva nel settore della ricerca scientifica in chimica) indica che il diacetile aumenta il livello della proteine beta amiloidi nel cervello. L’aggregamento di queste proteine è individuata come la causa dell’Alzheimer.

Il diacetile danneggia anche le cellule nervose. Questo studio, infatti, sottolinea come l’eccessiva assunzione di questo prodotto chimico degeneri in una grave tossicità neurologica.

Persino i prodotti in cui si evita l’utilizzo di diacetile presentano, però, aromi artificiali di burro simili che, sfortunatamente, non sono altro che diverse forme di diacetile.

Il rivestimento antiaderente delle confezioni è tossico per il fegato e per il sistema immunitario

Campo di pannocchie

L’acido perfluoroottanoico è una sostanza chimica sintetica presente nel rivestimento delle confezioni dei popcorn da microonde. La sua presenza impedisce l’interazione con liquidi o grassi, garantendo, così, la superficie antiaderente tipica del rivestimento di queste confezioni.

Si tratta di una sostanza cancerogena e tossica per animali ed essere umani e che rimane a lungo termine nell’ambiente. Il colesterolo alto, problemi renali cronici e problemi respiratori come l’asma e malattie polmonari sono alcuni dei problemi di salute associati all’acido perfluoroottanoico.

Potrebbe interessarvi: Succo per ridurre il colesterolo e i trigliceridi

Gli studi indicano che, per quanto riguarda i consumatori abituali di popcorn cotti al microonde, il 20% dell’acido perfluoroottanoico presente nel sangue proviene proprio da questo alimento. L’80% di questi gas tossici viene emesso al momento dell’apertura della confezione, per poi diminuire, anche se restano comunque in circolo, anche dopo l’apertura. 

I popcorn commerciali e gli oli idrogenati

La maggior parte dei popcorn da cuocere al microonde è preparata con olio deteriorato, di solito olio di cocco o olio di soia trasformati in grassi trans che ostruiscono le arterie causando malattie cardiache e infiammazioni nel corpo.

Le norme di etichettatura della FDA (ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) permette ai produttori di arrotondare a zero qualsiasi valore di grassi trans al di sotto degli 0,5 grammi per porzione; in questo modo si può addirittura trovare la dicitura “senza grassi trans”, quando, in realtà, può essere presente mezzo grammo per porzione.

Leggete anche: Gli alimenti peggiori e le alternative più sane

Qual è l’alternativa?

La versione naturale dei popcorn da cuocere al microonde, ovviamente, sono i popcorn fatti in casa, sorprendentemente facili da preparare e privi delle sostanze nocive presenti in quelli impacchettati e ricchi di tutti i benefici del mais. La ricetta è la seguente:

– Riscaldate a fuoco medio due cucchiai di olio o di burro in una pentola grande.
– Aggiungete 1/2 tazza di chicchi di mais biologico.
– Mescolate il tutto nell’olio o nel burro e chiudete con un coperchio.
– Il mais inizierà a scoppiare in meno di un minuto. Una volta che lo scoppiettio termina, sono pronti. Aggiungete sale marino e/o qualsiasi altro condimento naturale, come pepe macinato o pimento, oppure un mix di spezie.

Immagini per gentile concessione di Antonio Fiol e Thomas.