I rimedi erboristici aiutano a regolare gli ormoni?

Grazie alla loro composizione, alcune erbe si sono dimostrate degli utili coadiuvanti per regolare gli ormoni. Cosa dice la scienza a riguardo?
I rimedi erboristici aiutano a regolare gli ormoni?

Ultimo aggiornamento: 10 novembre, 2022

Nella medicina tradizionale, alcuni rimedi erboristici sono stati utilizzati per bilanciare gli ormoni. Sebbene le prove fino ad oggi rimangano limitate, si ritiene che l’assunzione regolare di alcuni ingredienti influenzi l’attività ormonale e altre funzioni endocrine. Quali sono i più consigliati?

Opzioni come maca, ginseng indiano, cardo mariano e maggiorana hanno mostrato effetti positivi contro alcuni disturbi ormonali. Tuttavia, è importante tenere presente che non sono esenti da effetti collaterali e, pertanto, richiedono un uso prudente. Nello spazio seguente ve ne diciamo di più.

I rimedi erboristici funzionano per regolare gli ormoni?

L’efficacia dei rimedi erboristici nel riequilibrare gli ormoni continua a essere studiata. Mentre alcune ricerche supportano i suoi effetti, per ora si suggeriscono ulteriori test per determinare sia la sua efficacia che il suo uso sicuro.

In relazione a ciò, è fondamentale considerare che questo tipo di terapia va utilizzata con cautela, soprattutto se è già presente una malattia pre-diagnosticata o se si stanno assumendo farmaci. È sbagliato pensare che il fatto di essere “integratori naturali” li esoneri dal provocare reazioni avverse.

Pertanto, in particolare, si consiglia di evitarne l’uso nei seguenti casi:

  • Gravidanza e allattamento.
  • Trattamento con terapia ormonale.
  • Disturbi endocrini.
  • Disturbi della salute mentale.
  • Malattie del fegato o dei reni.

Se possibile, prima di iniziare il suo consumo, consultare un medico. Il professionista può valutare se è conveniente ricorrere a queste opzioni terapeutiche e come assumerle in sicurezza. Stabilirà anche se è necessario effettuare ulteriori test o accedere ad altri tipi di trattamento.

In quali casi i rimedi erboristici sono utili per regolare gli ormoni?

I rimedi erboristici sono un integratore per promuovere l’equilibrio ormonale. Dal momento che non sono un trattamento di prima scelta per i disturbi del sistema endocrino, deve essere chiaro quando possono essere utili.

Nello specifico, possono fungere da coadiuvanti per gli squilibri ormonali che si verificano durante il ciclo mestruale o durante la menopausa. Sono utili anche per aumentare i livelli di energia, migliorare l’umore e prevenire l’invecchiamento precoce. Quali sono le migliori opzioni?

Rimedi a base di erbe per regolare gli ormoni

In generale, i rimedi erboristici utilizzati per stimolare l’attività ormonale sono noti per il loro contenuto di fitoestrogeni. Questi composti, come esposto da uno studio pubblicato su Frontiers in Neuroendocrinology, sono stati valutati per anni per stabilire il loro rapporto con la salute umana.

Tuttavia, i risultati delle indagini non sono stati del tutto conclusivi, per cui si suggerisce un uso puntuale e prudente. Se c’è uno squilibrio ormonale rilevante, la prima opzione sarà quella di visitare l’endocrinologo o il medico di base. Con questo chiaro, vediamo alcune erbe con queste proprietà.

1. Maca

La Maca, con il nome scientifico Lepidium meyenii, è una pianta originaria della regione andina; Principalmente dal Perù. Secondo una recensione condivisa su Food & Function Journal, è caratterizzato dal suo contenuto dei seguenti nutrienti:

  • Fibra alimentare.
  • Amminoacidi essenziali.
  • Acidi grassi.
  • Vitamina C.
  • Rame.
  • Ferro da stiro.
  • Calcio.

Oltre a quanto sopra, è apprezzato per il suo contenuto di fitoestrogeni, che sono legati ad una serie di effetti positivi sulla salute ormonale. In particolare è legato alla stimolazione delle ghiandole pituitarie e dell’ipotalamo del sistema endocrino.

Pertanto, come dettagliato in una pubblicazione sul Giornale peruviano di medicina sperimentale e salute pubblica, migliora la funzione riproduttiva femminile, la spermatogenesi, l’umore e il livello di energia. Infatti, è anche legato alla prevenzione dell’invecchiamento precoce.

Radice di Maca per l'equilibrio ormonale.
La radice di maca è spesso commercializzata come stimolante del desiderio sessuale.

2. Ashwagandha

L’Ashwagandha, noto anche come ” ginseng indiano ” o Withania somnifera, è uno dei rimedi erboristici più popolari per il bilanciamento degli ormoni. Appartiene alla famiglia delle Solanacee ed è un adattogeno naturale.

In particolare, gli studi suggeriscono che l’assunzione dei suoi estratti di radice contribuisca al controllo della produzione di cortisolo, che si traduce in una ridotta risposta allo stress e in un migliore umore. È anche associato a una migliore qualità del sonno e al controllo dei livelli di ormone tiroideo.

3. Radice di cohosh nera

Il cohosh nero appartiene alla famiglia delle piante Nigella sativa. Le sue proprietà medicinali sono attribuite a composti noti come “glicosidi triterpenici”.

Secondo un articolo pubblicato nel NIH Office of Dietary Supplements (ODS ), i suoi estratti sono considerati un coadiuvante per la salute delle donne. Per essere più precisi, favorisce il controllo delle irregolarità mestruali, il sollievo della sindrome premestruale e dei sintomi della menopausa.

Quanto sopra è stato determinato anche da uno studio condiviso nell’Archivio di Ginecologia e Ostetricia in cui è stato osservato che l’integrazione con la pianta riduceva il disagio derivato dalla menopausa. Tuttavia, si suggerisce una ricerca più rigorosa sugli esseri umani.

4. Cardo mariano

Gli integratori derivati dal cardo mariano sono usati nella medicina complementare per promuovere la salute del fegato. La sua concentrazione di antiossidanti gli permette di stimolare l’eliminazione dei metalli pesanti e delle tossine. Inoltre, ha un componente attivo chiamato silimarina che è associato al controllo degli estrogeni.

In uno studio riportato da Frontiers in Immunology, il fitoestrogeno silibinina, che è il principale componente attivo della silimarina estratta dal cardo mariano, ha contribuito a ridurre l’espressione delle citochine pro-infiammatorie. Questo, a sua volta, era associato alla prevenzione delle malattie autoimmuni.

5. Foglia di lampone rosso

La foglia di lampone rosso (Rubus idaeus) è stata elencata come un rimedio a base di erbe per le donne. La ragione? Il suo abbondante apporto di nutrienti è benefico per la salute dell’utero. Sebbene siano necessari ulteriori studi, è stato osservato che contribuisce a migliorare il flusso sanguigno a questo organo e agisce sulla muscolatura liscia.

Tuttavia, il suo meccanismo d’azione è ancora oggetto di ricerca. Si ritiene che aiuti a regolare l’attività degli ormoni femminili, che ha anche effetti positivi nel controllo dei crampi mestruali e nel miglioramento della fertilità.

Foglie di lampone per fare il tè.
Il tè alle foglie di lampone non solo avrebbe benefici sulla salute ormonale, ma fornirebbe anche importanti antiossidanti.

6. Maggiorana

La maggiorana (Origanum majorana) è uno dei rimedi erboristici utilizzati per migliorare l’attività di vari ormoni, soprattutto nelle donne. Si distingue per l’elevata concentrazione di composti bioattivi, come i flavonoidi e gli acidi fenolici.

Secondo una ricerca condivisa su Life Sciences , la pianta ha il potenziale per migliorare i livelli di estradiolo, un ormone prodotto dalle ovaie. In questo modo favorisce il controllo dei sintomi della sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Inoltre, in uno studio rivelato dal Journal of Human Nutrition and Dietetics, la maggiorana ha aiutato a ridurre i livelli di androgeni surrenali e a migliorare la risposta all’insulina nelle donne con PCOS.

Sebbene i risultati siano promettenti, sono necessarie ulteriori prove. Gli esperti suggeriscono di moderarne il consumo, poiché a lungo termine potrebbe alterare negativamente l’attività ormonale.

7. Agnocasto

Chasteberry (Vitex agnus) è un integratore a base di erbe commercializzato per ridurre i sintomi della menopausa e promuovere la salute riproduttiva nelle donne. Come compilato da uno studio condiviso in Current Pharmaceutical Design, il suo meccanismo d’azione è in gran parte dovuto alla sua concentrazione di composti diterpenoidi.

Coerentemente con le informazioni in The Plant Journal , questi composti hanno il potenziale per ridurre i livelli di prolattina, che ha effetti benefici nel trattamento della sindrome premestruale. Allo stesso modo, sono state osservate incidenze interessanti nella regolazione della dopamina.

Come consumarli?

In questo momento, i rimedi erboristici che aiutano a bilanciare gli ormoni sono disponibili come integratori sotto forma di estratti, capsule o tè. Le dosi possono variare da una presentazione all’altra, quindi è necessario consultare le istruzioni del produttore.

Naturalmente, va ricordato che ci sono alcuni casi in cui sono controindicati. È essenziale scoprire se ci sono rischi di reazioni avverse.

Allo stesso modo, dovrebbero essere usati come complementi e non come trattamento di prima scelta. Il medico o l’endocrinologo possono orientarsi verso terapie più efficaci in caso di malattie.

Ci sono altri modi naturali per regolare l’equilibrio ormonale?

Oltre all’uso di rimedi erboristici per l’equilibrio ormonale, ci sono altre strategie naturali che possono aiutare. Anche questi sono solitamente suggeriti dal medico per completare il trattamento convenzionale.

Le raccomandazioni sono le seguenti:

  • Seguire una dieta sana ricca di proteine magre, grassi sani, fibre, vitamine e minerali. Inoltre, limita il consumo di zuccheri e cibi ultra-lavorati.
  • Fare esercizio fisico regolarmente, poiché contribuisce all’equilibrio degli ormoni dell’appetito e dell’insulina.
  • Gestire lo stress, sia attraverso le tecniche di mindfullness, lo yoga o altre forme di rilassamento. Alti livelli di stress aumentano la secrezione di ormoni come adrenalina e cortisolo.
  • Garantire una buona qualità del sonno. L’ideale è dormire tra le 7 e le 8 ore al giorno. Questa abitudine è la chiave per un buon funzionamento ormonale e metabolico.
  • Evitare l’esposizione alle tossine presenti nel tabacco, pesticidi, fragranze, prodotti per la pulizia, tra gli altri. Questi possono causare squilibri ormonali agendo come interferenti endocrini.

Ulteriori considerazioni

Le alterazioni dell’attività ormonale possono portare a problemi di salute in tutto il corpo. In un certo senso, i rimedi erboristici hanno un effetto positivo nel controllare l’attività di alcuni ormoni. Tuttavia, gli studi sono ancora limitati e non dovrebbe essere un trattamento di prima linea.

In caso di malattie endocrine, è meglio consultare un medico o uno specialista. Data la complessità di questi disturbi e le loro conseguenze, è meglio conoscere altre opzioni.

Potrebbe interessarti ...
Equilibrare gli ormoni con l’esercizio fisico
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Equilibrare gli ormoni con l’esercizio fisico

Diversi studi hanno dimostrato che fare sport aiuta a equilibrare gli ormoni. Vediamo i molti benefici dell'esercizio fisico sull'equilibio ormonal...



  • Comhaire FH, Depypere HT. Hormones, herbal preparations and nutriceuticals for a better life after the menopause: part II. Climacteric. 2015 Jun;18(3):364-71. doi: 10.3109/13697137.2014.985646. Epub 2015 Feb 10. PMID: 25668332.
  • Wade C, Kronenberg F, Kelly A, Murphy PA. Hormone-modulating herbs: implications for women’s health. J Am Med Womens Assoc (1972). 1999 Fall;54(4):181-3. PMID: 10531758.
  • Patisaul, Heather B, and Wendy Jefferson. “The pros and cons of phytoestrogens.” Frontiers in neuroendocrinology vol. 31,4 (2010): 400-19. doi:10.1016/j.yfrne.2010.03.003
  • da Silva Leitão Peres N , Cabrera Parra Bortoluzzi L , Medeiros Marques LL , Formigoni M , Fuchs RHB , Droval AA , Reitz Cardoso FA . Medicinal effects of Peruvian maca (Lepidium meyenii): a review. Food Funct. 2020 Jan 29;11(1):83-92. doi: 10.1039/c9fo02732g. PMID: 31951246.
  • Gonzales GF, Villaorduña L, Gasco M, Rubio J, Gonzales C. Maca (Lepidium meyenii Walp), una revisión sobre sus propiedades biológicas [Maca (Lepidium meyenii Walp), a review of its biological properties]. Rev Peru Med Exp Salud Publica. 2014;31(1):100-10. Spanish. PMID: 24718534.
  • Salve J, Pate S, Debnath K, Langade D. Adaptogenic and Anxiolytic Effects of Ashwagandha Root Extract in Healthy Adults: A Double-blind, Randomized, Placebo-controlled Clinical Study. Cureus. 2019 Dec 25;11(12):e6466. doi: 10.7759/cureus.6466. PMID: 32021735; PMCID: PMC6979308.
  • Sharma AK, Basu I, Singh S. Efficacy and Safety of Ashwagandha Root Extract in Subclinical Hypothyroid Patients: A Double-Blind, Randomized Placebo-Controlled Trial. J Altern Complement Med. 2018 Mar;24(3):243-248. doi: 10.1089/acm.2017.0183. Epub 2017 Aug 22. PMID: 28829155.
  • Black Cohosh. (June 3, 2020). National Institutes of Health (NIH) Office of Dietary Supplements (ODS). Available in https://ods.od.nih.gov/factsheets/BlackCohosh-HealthProfessional/
  • Dupuis, M. L., Conti, F., Maselli, A., Pagano, M. T., Ruggieri, A., Anticoli, S., Fragale, A., Gabriele, L., Gagliardi, M. C., Sanchez, M., Ceccarelli, F., Alessandri, C., Valesini, G., Ortona, E., & Pierdominici, M. (2018). The Natural Agonist of Estrogen Receptor β Silibinin Plays an Immunosuppressive Role Representing a Potential Therapeutic Tool in Rheumatoid Arthritis. Frontiers in immunology9, 1903. https://doi.org/10.3389/fimmu.2018.01903
  • Mallory, D. J. (2018). Postdates Pregnancy. In Integrative Medicine (pp. 535-541.e1). Elsevier. https://doi.org/10.1016/b978-0-323-35868-2.00053-0
  • Rababa’h AM, Matani BR, Ababneh MA. The ameliorative effects of marjoram in dehydroepiandrosterone induced polycystic ovary syndrome in rats. Life Sci. 2020 Nov 15;261:118353. doi: 10.1016/j.lfs.2020.118353. Epub 2020 Aug 30. PMID: 32877649.
  • Ban Y, Xia T, Jing R, Guo Y, Geng Y, Ye Q, Zheng C. Vitex Diterpenoids: Structural Diversity and Pharmacological Activity. Curr Pharm Des. 2020;26(1):138-159. doi: 10.2174/1381612825666191216151703. PMID: 31840598.
  • Heskes AM, Sundram TCM, Boughton BA, Jensen NB, Hansen NL, Crocoll C, Cozzi F, Rasmussen S, Hamberger B, Hamberger B, Staerk D, Møller BL, Pateraki I. Biosynthesis of bioactive diterpenoids in the medicinal plant Vitex agnus-castus. Plant J. 2018 Mar;93(5):943-958. doi: 10.1111/tpj.13822. Epub 2018 Feb 14. PMID: 29315936; PMCID: PMC5838521.
  • Rafieian-Kopaei M, Movahedi M. Systematic Review of Premenstrual, Postmenstrual and Infertility Disorders of Vitex Agnus Castus. Electron Physician. 2017 Jan 25;9(1):3685-3689. doi: 10.19082/3685. PMID: 28243425; PMCID: PMC5308513.
  • Liu CY, Huang CJ, Huang LH, Chen IJ, Chiu JP, Hsu CH. Effects of green tea extract on insulin resistance and glucagon-like peptide 1 in patients with type 2 diabetes and lipid abnormalities: a randomized, double-blinded, and placebo-controlled trial. PLoS One. 2014 Mar 10;9(3):e91163. doi: 10.1371/journal.pone.0091163. PMID: 24614112; PMCID: PMC3948786.
  • Bird SR, Hawley JA. Update on the effects of physical activity on insulin sensitivity in humans. BMJ Open Sport Exerc Med. 2017 Mar 1;2(1):e000143. doi: 10.1136/bmjsem-2016-000143. PMID: 28879026; PMCID: PMC5569266.
  • Yaribeygi H, Panahi Y, Sahraei H, Johnston TP, Sahebkar A. The impact of stress on body function: A review. EXCLI J. 2017 Jul 21;16:1057-1072. doi: 10.17179/excli2017-480. PMID: 28900385; PMCID: PMC5579396.
  • Kim TW, Jeong JH, Hong SC. The impact of sleep and circadian disturbance on hormones and metabolism. Int J Endocrinol. 2015;2015:591729. doi: 10.1155/2015/591729. Epub 2015 Mar 11. PMID: 25861266; PMCID: PMC4377487.
  • Jandíková H, Dušková M, Stárka L. The influence of smoking and cessation on the human reproductive hormonal balance. Physiol Res. 2017 Sep 26;66(Suppl 3):S323-S331. doi: 10.33549/physiolres.933724. PMID: 28948816.