Il cibo caduto a terra può essere mangiato?

19 Agosto 2020
Il cibo caduto a terra può ricoprirsi di microorganismi, alcuni potenzialmente infettivi per l'essere umano. Vediamo come comportarsi.

L’abitudine di mangiare il cibo caduto a terra dopo averci soffiato sopra è piuttosto diffusa. Ma siamo sicuri che si tratti di una pratica sicura e innocua per la nostra salute?

Si tratta di un dubbio lecito che oggi proveremo a risolvere analizzando il motivo per cui non si dovrebbe mangiare il cibo caduto a terra né alcun prodotto che sia entrato in contatto con il pavimento.

Il pavimento è ricoperto di microorganismi

Anche se a occhio nudo non sono visibili, sono milioni i microrganismi vivi che popolano il pavimento. Alcuni sono patogeni per l’essere umano, altri sono innocui. Quando un alimento entra in contatto con il pavimento, si riempie di questi organismi viventi.

Quando il cibo tocca terra, diventa terreno fertile per il proliferare di diversi agenti patogeni che, se ingeriti, possono causare infezioni.

Un esempio in questo senso è il batterio E. coli, presente in alcune carni contaminate e nell’intestino. Alcuni ceppi di questo batterio possono scatenare patologie gastrointestinali anche gravi, come spiegato in un articolo pubblicato sulla rivista Brazilian Journal of Microbiology.

Batterio presente nell'intestino causato da intossicazione alimentare.
Sul pavimento vivono microrganismi potenzialmente infettivi. Ingerire del cibo caduto a terra può causare infezioni gastrointestinali.

Lavare con acqua il cibo caduto a terra non basta

È comune sciacquare un alimento caduto a terra con della semplice acqua prima di consumarlo. L’acqua, tuttavia. non è in grado di eliminare i possibili agenti patogeni che hanno colonizzato la superficie del cibo.

Lavare o soffiare sul cibo dopo che è caduto a terra non è la soluzione adatta per ridurre la pericolosità dei batteri esistenti. L’acqua può, in certa misura, ridurre le popolazioni di batteri o funghi, ma come afferma uno studio pubblicato nel 2018 la maggior parte dei microorganismi resta inalterata.

Leggete anche: Sindrome da contaminazione batterica nel tenue.

Cosa fare? Buttare gli alimenti

Se vi è caduto del cibo a terra, a meno che non abbiate la possibilità di bollirlo, l’opzione migliore è gettarlo via. Nel caso di frutta o verdura con la buccia, è possibile sbucciarle per bene assicurandosi di non lasciare resti della parte più superficiale.

A ogni modo, si consiglia sempre di gettare qualsiasi alimento caduto a terra, soprattutto se non si è certi della pulizia del pavimento. Non è la stessa cosa se il cibo cade sul pavimento di casa, del quale possiamo relativamente garantire il grado di igiene, che per strada.

L’importanza dell’igiene alimentare

Troppo spesso non vi diamo l’importanza che meriterebbe, ma sane abitudini in termini di igiene alimentare sono essenziali per prevenire il diffondersi di diverse patologie. Pratiche semplici, come scongelare in maniera adeguata o cuocere bene gli alimenti prima di mangiarli, prevengono la proliferazione dei batteri.

In caso contrario, rischiamo di ingerire agenti che possono causare disturbi gastrointestinali o persino patologie più gravi. Si consiglia anche di non mescolare alimenti crudi con cibi cotti e di usare utensili puliti per manipolare cibi diversi.

Conservare e imballare i prodotti nel modo appropriato è altrettanto fondamentale per limitare la crescita dei batteri. Ricordiamo che ogni anno si registrano nuovi casi di morti per infezioni da cibo contaminato; sebbene i numeri crescano esponenzialmente nei paesi in via di sviluppo, ciò si verifica anche nei paesi sviluppati.

Poter accedere all’acqua potabile nella maggior parte dei paesi riduce i rischi di proliferazione batterica. Nonostante ciò, siamo spesso testimoni di pratiche di dubbia igiene alimentare che possono causare un’intossicazione.

Pesce crudo portatore di potenziali batteri dannosi per l'uomo.
Oltre a evitare il consumo di cibo caduto a terra, è fondamentale garantire un’ottima igiene alimentare. Ciò include conservare ogni cibo nel modo più appropriato.

Scoprite: Rapporto tra autismo e assumere pesce contaminato da mercurio in gravidanza

È meglio non mangiare cibo raccolto da terra

A meno che non sia caduto su una superficie appena lavata o che sia stato sottoposto a cottura completa, si consiglia di gettare via gli alimenti entrati a contatto con il pavimento. Così facendo, non mettiamo a rischio la nostra salute ingerendo microrganismi nocivi per l’organismo.

D’altra parte, ricordiamo sempre l’importanza di mantenere corrette pratiche igieniche per prevenire diverse patologie, in alcuni casi anche gravi.

  • Gomes TAT., Elias WP., Scaletsky ICA., Guth BEC., et al., Diarrheagenic escherichia coli. Braz J Microbiol, 2016. 1: 3-30.
  • Nriagu J., Xi C., Siddique A., Vincent A., Shomar B., Influence of household water filters on bacteria growth and trace metals in tap water of doha, qatar. Sci Rep, 2018.