Il glucosio è una molecola indispensabile alla vita

24 Dicembre 2019
Il glucosio permette alle cellule di svolgere le loro funzioni, ad esempio di moltiplicarsi. Quando si accumula nel sangue, può causare la comparsa di malattie croniche come il diabete.

Si sente parlare spesso di glucosio, il più delle volte in modo negativo quando ci si riferisce, ad esempio, a malattie come il diabete. Non tutti conoscono però le caratteristiche e le funzioni di questa molecola.

Il glucosio, infatti, è essenziale alla vita, essendo la principale fonte di energia per le cellule del nostro corpo, energia necessaria a svolgere tutte le loro funzioni. È uno zucchero che si trova sia in forma libera (ad esempio, nella frutta), sia legato a formare molecole più grandi, i polisaccaridi. Tra questi ultimi, i più noti sono l’amido e il glicogeno, presenti nel riso, nella carne, etc. 

È importante ricordare che il glucosio interviene in quasi tutti i processi metabolici. In questo articolo vi spieghiamo a cosa serve e quali problemi sono collegati a questa molecola importante.

A cosa serve il glucosio?

Cucchiai con glucosio, fruttosio e miele
Il glucosio si ottiene attraverso il cibo. La sua funzione principale è fungere da combustibile per le nostre cellule.

Innanzitutto, il glucosio è un nutriente che si ottiene dal cibo, attraverso la digestione, a seguito della quale questa molecola è pronta per essere utilizzata dalle cellule.

Quando mangiamo un alimento qualsiasi, i nutrienti contenuti (acidi grassi, proteine o glucidi) passano attraverso il sangue al fegato. Nel fegato, una serie di complessi meccanismi finiscono per trasformare i nutrienti in glucosio. 

Il glucosio passa nel sangue e, attraverso il flusso sanguigno, raggiunge tutte le parti del corpo. Le cellule utilizzeranno questa molecola come combustibile per ottenere energia. Ciò avviene attraverso reazioni che sono alla base del nostro metabolismo.

In questo modo, il glucosio nutre le cellule e consente tutte le loro funzioni. Ad esempio, partecipa alla moltiplicazione cellulare, alla riparazione dei tessuti, al movimento muscolare, al funzionamento nervoso, etc.

Quali problemi di salute sono associati al glucosio?

Malgrado non sia possibile fare a meno di questa sostanza, come già detto, esistono anche malattie a essa associate. La più nota è il diabete, ma in che cosa consiste esattamente? È una patologia per cui il nostro corpo non produce più insulina o esiste una resistenza a essa.

L’insulina è una sostanza che permette al glucosio di entrare all’interno delle cellule. Possiamo immaginarla come la “chiave” del glucosio. Quando l’organismo smette di produrla o di utilizzarla, buona parte del glucosio resta nel sangue. In questo modo, le cellule dispongono di meno nutrimento e, allo stesso tempo, molti tessuti si danneggiano. I più colpiti sono, in genere, i vasi sanguigni, il cuore e i reni.

Il diabete è una malattia multifattoriale (con componenti genetiche, ambientali e comportamentali), purtroppo in aumento. Influiscono su di essa molti fattori tra cui la sedentarietà e il tipo di alimentazione che seguiamo. Per evitare i rischi collegati a questa patologia, è di grande importanza sottoporsi a un controllo periodico della glicemia. Occorre, inoltre, modificare in modo consapevole le abitudini di vita non sane.

Leggete anche: Prevenire il diabete con 7 alimenti

Come si misura?

Dito con goccia di sangue e striscia reattiva
Il tasso di glucosio nel sangue si può misurare con un dispositivo chiamato glucometro o mediante analisi del sangue e delle urine.

Sono diversi i metodi per il controllo della glicemia nel sangue. I valori normali sono al di sotto dei 100 mg/dl a digiuno. Superati questi valori, occorre verificare che non vi sia un problema di passaggio del glucosio all’interno delle cellule.

Per la misurazione, si può utilizzare il glucometro, un dispositivo che, analizzando una goccia di sangue, fornisce il risultato in pochi secondi. Per ottenere la goccia di sangue, è sufficiente bucare il dito con l’apposita penna dotata di un piccolo ago. In alternativa, è possibile verificare i livelli di glicemia con le analisi del sangue o misurando la quantità di glucosio presente nelle urine, espulse dai reni.

Potrebbe interessarvi anche: Controllo del diabete: i dispositivi più utili

In conclusione

Il glucosio è una molecola essenziale alla vita. Alti livelli di questa molecola, ma anche bassi, mettono a rischio la nostra salute. Per questo motivo, è importante controllare la glicemia di tanto in tanto, più spesso se si è a rischio di sviluppare il diabete.

  • Kharroubi AT, Darwish HM. Diabetes mellitus: The epidemic of the century. World J Diabetes. 2015;6(6):850–867. doi:10.4239/wjd.v6.i6.850
  • McMillin JM. Blood Glucose. In: Walker HK, Hall WD, Hurst JW, editors. Clinical Methods: The History, Physical, and Laboratory Examinations. 3rd edition. Boston: Butterworths; 1990. Chapter 141. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK248/
  • Pickering D, Marsden J. How to measure blood glucose. Community Eye Health. 2014;27(87):56–57.
  • Hantzidiamantis PJ, Lappin SL. Physiology, Glucose. [Updated 2019 Aug 13]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2019 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK545201/