Il metodo Doman per insegnare a leggere ai bambini

25 Maggio 2020
Desiderate che i vostri bambini sappiano leggere già a 3 anni? Insegnateglielo con il metodo Doman, originariamente pensato per stimolare le abilità cognitive dei bambini con lesioni cerebrali. Provate e vedrete come impareranno in fretta.

È possibile insegnare a leggere ai bambini con il metodo Doman? Provare per credere, con questo metodo i vostri figli inizieranno a leggere in età precoce.

Il metodo Doman fu inventato negli anni 1950 dal medico nordamericano Glenn J. Doman, fondatore dell’Istituto per il Raggiungimento del Potenziale Umano, a Philadelphia, Stati Uniti. Questo specialista ha dimostrato che il suo metodo è molto più efficace di quello tradizionale, ovvero quello sillabico.

Inizialmente il metodo fu concepito per lavorare con bambini che avevano subito lesioni cerebrali. Visti gli eccellenti risultati ottenuti e il miglioramento delle loro abilità cognitive, Doman approfondì le sue ricerche. Condusse così degli studi su individui sani usando il suo metodo innovativo.

Insegnare a leggere ai bambini con il metodo Doman: di che si tratta?

Bambini sdraiati vicini
Si insegna ai bambini a leggere come si insegna loro a parlare. Si sviluppa il loro potenziale cognitivo sin dai primi anni di vita.

Gli studi condotti per sviluppare il metodo Doman ci dimostrano che durante i primi anni di vita di qualsiasi bambino l’apprendimento è più semplice. Lo studioso denomina i primi 6 anni di vita di un individuo “la genesi del genio”, quindi si hanno capacità cognitive superiori a qualsiasi altro momento della vita.

I bambini possono imparare a leggere sin da piccolissimi purché vengano sottoposti a stimoli per riconoscere le parole e il loro significato. Per esempio, si può scrivere una parola su un foglietto di carta tenendolo vicino al bambino.

Il metodo Doman assicura che l’apprendimento della lettura è uguale a quello del linguaggio orale. Quando il bimbo ascolta la parola, si attivano gli stessi impulsi elettrochimici che vengono prodotti attraverso la vista, e poi arrivano al cervello.

Il bambino dunque fa lo stesso sforzo per imparare a leggere e per imparare a parlare. Ciò rende possibile l’apprendimento di entrambe le abilità in modo simultaneo e complessivo. In questo modo, entrambi gli emisferi del cervello sono stimolati.  Percepisce la parola come un tutto, senza distinguere le lettere, senza disegni da associare.

Vi potrebbe interessare: Risvegliare nel bambino l’interesse alla lettura

Come insegnare a leggere ai bambini in età precoce

Padre che insegna al figlio a leggere

Le parole usate devono essere rappresentative del contesto quotidiano

Questa tecnica di insegnamento è adatta a ogni bambino. Imparare dovrebbe essere un processo facile e divertente. Si tratta, semplicemente, di mostrare almeno 5 parole tre volte al giorno in modo semplice e veloce. In questo modo, il bambino imparerà parole nuove.

Le parole devono appartenere a una stessa categoria: parti del corpo umano, membri della famiglia, colori, animali, giochi e azioni. Assicuratevi che la selezione di queste categorie rispecchi la realtà quotidiana del bambino.

Dovrete scrivere una parola su un foglio bianco alto 10 centimetri  e largo 60 centimetri. Le parole devono essere scritte in colore rosso, in stampatello e minuscolo. Dovrete scrivere 5 parole per categoria. Il processo di apprendimento della lettura in età precoce deve avvenire per fasi.

Prima fase: le parole

In questa prima fase vengono mostrate le parole da sole. Come prima cosa si usano sostantivi, organizzati per categorie (famiglia, animali, alimenti, colori), in seguito introducete le azioni (i verbi). Mostrare le parole e insegnare a leggere ai bambini con il metodo Doman è il seguente:

  • Primo giorno: mostrate cinque parole di una stessa categoria tre volte al giorno.
  • Secondo giorno: mostrate le cinque parole del giorno precedente aggiungendo cinque parole di una categoria diversa.
  • Terzo giorno: mostrate le dieci parole anteriori, più cinque parole di una categoria diversa.
  • Quarto giorno: mostrate le quindici parole e aggiungete cinque parole di un’altra categoria.
  • Quinto giorno: mostrate le venti parole precedenti e aggiungete cinque parole di un’altra categoria.

La settimana del metodo Doman è fatta di 5 giorni. Dopo la prima settimana di insegnamento, nelle settimane seguenti, togliete una categoria e introducetene una nuova. L’idea è che il bambino non si deve annoiare. Non mostrate più di 25 parole al giorno, ricordate di non fargli vedere tutte le parole insieme, solo cinque alla volta per ogni categoria.

Le sessioni durano tra i 15 e 30 minuti e si dedica un secondo a parola, quindi devono essere mostrate in fretta. Il bambino non deve ripetere la pronuncia di ogni parola. Cercare di generare l’entusiasmo e motivare i bambini è fondamentale.

Dovrebbe essere un gioco divertente, che desti il loro interesse. Guardate i vostri figli mentre pronunciate la parola a voce alta e chiara. Ogni volta che cambiate categoria, cercate di mischiare i pezzetti di carta con le parole scritte. Non vi dovrebbero essere due parole successive che comincino con la stessa lettera.

Seconda fase: coppie di parole

La seconda fase comincia dopo che il bambino ha già imparato 150 parole isolate. In questa fase usate delle coppie di parole, un sostantivo e un aggettivo. Cambiate il colore dei pezzetti di carta.

Ogni settimana mostrate due coppie di parole (cinque coppie alla volta), con gli abbinamenti di parole singole delle categorie della prima fase. In questo modo, mostrate due abbinamenti assieme alle categorie di parole singole.

Terza fase: brevi frasi

In questa fase scrivete su dei foglietti di carta frasi di 3 parole con un sostantivo e un verbo coniugato. Per esempio: mamma sta camminando o il nonno sta mangiando.

Con le frasi potete scrivere un libro, di dieci pagine e illustrazioni, con dimensioni pari a 45 centimetri di altezza per 20 centimetri di ampiezza. Leggete al bambino questo libro due o tre volte al giorno.

Quarta fase del metodo Doman: frasi

In questa fase, scriverete frasi con lettere di 2,5 centimetri e scritte a penna nera. In questa fase potete includere gli articoli. Per esempio: mio papà sta mangiando il riso. Create anche un libretto come per la fase precedente con tutte le frasi che create, è meglio che abbiano caratteristiche simili a quelle della fase precedente.

Quinta frase: racconti

Disegno di bambini sotto un albero e lettura con il metodo doman

I racconti permettono ai bambini di ampliare il loro vocabolario

Il momento di divertirsi leggendo i libri è finalmente arrivato. In questa fase del metodo, leggete dei racconti che abbiano tra le 50 e le 100 parole. Leggetele due volte al giorno, con una velocità e intonazione normale.

Preferibilmente cercate dei libricini che abbiano una sola frase per pagina, con lettere di dimensioni non inferiore ai 2 centimetri, con il testo separato dalle illustrazioni. I racconti devono essere di interesse per i vostri bambini, in questo modo avranno l’opportunità di ampliare il loro vocabolario.

Leggete anche: Come incentivare l’amore per la lettura nei bambini

Insegnare a leggere ai bambini con il metodo Doman: considerazioni finali

Dopo ogni sessione di insegnamento, non dimenticatevi di abbracciare e fare i complimenti ai vostri bimbi. Secondo Doman, l’atteggiamento positivo è fondamentale per garantire un esito positivo.

Secondo Doman, un bambino che ha un anno di vita può riconoscere le parole. A due anni, le frasi. Per arrivare ai tre anni, quando saprà leggere divertendosi.

Più in avanti, il bambino scoprirà le regole che regolano l’uso del linguaggio scritto e orale. Dopo aver imparato a leggere, potrete insegnargli l’alfabeto, se non è già stato fatto durante le varie fasi del metodo Doman.