Il timo, una pianta dalle proprietà antiparassitarie

Non tutti sanno che il timo, oltre a profumare i nostri piatti, è anche un rimedio naturale contro i parassiti e le micosi.
Il timo, una pianta dalle proprietà antiparassitarie

Ultimo aggiornamento: 04 novembre, 2021

Le proprietà antiparassitarie del timo e i suoi effetti benefici sono ampiamente conosciuti e sfruttati in medicina popolare, soprattutto quando si tratta di eliminare pidocchi, pulci e altri parassiti.

Il timo è un arbusto aromatico comunemente utilizzato per dare sapore e profumo ai cibi. Non tutti sanno però che è anche un rimedio naturale. utilizzato per dare sapore e profumo ai cibi. Non tutti sanno però che è anche un rimedio naturale. utilizzato per dare sapore e profumo ai cibi. Non tutti sanno però che è anche un rimedio naturale. Ne esistono di diversi tipi, ma il più conosciuto è il bianco, da cui si ricava l’olio essenziale.

Il timo è stato utilizzato fin dall’antichità – ci sono tracce della sua applicazione in epoca romana – a scopi medicinali, e anche per profumare vini e formaggi.

Attualmente le sue proprietà vengono sfruttate anche in campo cosmetico.

A cosa serve il timo?

Di solito usato in cucina, il timo è dotato di proprietà benefiche per l’apparato digerente,  le vie aeree e la pelle:

  • Riduce i gas, grazie alle sue proprietà carminative.
  • Allevia la tosse e il catarro, grazie alle sue proprietà espettoranti.
  • Cura le ferite, anche aperte, con il suo potere antisettico.
  • Riequilibra il pH del cuoio capelluto ed combatte forfora e dermatiti.
  • Allevia i disturbi della cavità orale come gengiviti o afte.
  • Tratta le infezioni da Candida albicans e le vaginiti.
  • Ridurre il dolore causato da reumatismi o artrite.
  • Stimola la circolazione sanguigna.
  • Previene l’invecchiamento precoce delle cellule, poiché ha proprietà antiossidanti.
  • Aiuta le donne durante il ciclo, poiché è emmenagogo.
  • Riduce l’intensità di emicranie e mal di testa.
  • Rafforza il sistema immunitario e previene raffreddori e influenza.
  • Combatte tutti i tipi di infezioni del sistema urinario (uretriti, cistiti, prostatiti).
  • Previeni l’alitosi.
  • Protegge la salute dei denti.
  • Tratta la diarrea nei bambini.
  • Respinge le zanzare e altri insetti.

Non tutte queste proprietà sono dimostrate dalla ricerca. La letteratura scientifica ha dimostrato tuttavia le sue capacità antimicrobiche. Inoltre, pare che l’associazione del timo al trattamento farmacologico migliori la prognosi in caso di bronchite, secondo un articolo pubblicato sulla rivista “Arzneimittelforschung”.

Timo

Come sfruttare le proprietà antiparassitarie del timo?

Uso interno

Fin dall’antichità il timo è stato utilizzato per eliminare i parassiti intestinali e i vermi. Tuttavia, si tratta di un rimedio naturale la cui efficacia non è confermata dalla ricerca scientifica.

Per sfruttare le proprietà antiparassitarie del timo è necessario bere una tisana che “lavi” e che permetta di espellere gli ossiuri, parassiti molto comuni nei bambini.

Ingredienti

  • ½ litro d’acqua
  • 2 cucchiai di timo

Preparazione

  • Fate bollire il timo per 10 minuti.
  • Trascorso questo tempo, spegnete il fuoco e lasciate riposare finché l’acqua non sia tiepida.
  • Filtrate e bevete a stomaco vuoto.
  • Non può essere addolcito o diluito o miscelato con altre bevande.
  • Ripetete il trattamento per 1 settimana di fila. In questi 7 giorni dovreste evitare di consumare zuccheri e farine raffinate.

Va notato che questo rimedio naturale non dovrebbe sostituire quello farmacologico.

Uso esterno

Le proprietà antiparassitarie del timo non si applicano solo ai vermi intestinali, ma permettono anche di eliminare pulci, pidocchi, scabbia e funghi delle unghie o della pelle. Ecco come si prepara il rimedio:

Ingredienti

  • 1 litro d’acqua
  • 120 grammi di fiori e foglie di timo essiccato

Preparazione

  • Scaldate l’acqua e aggiungete i fiori.
  • Lasciate bollire fino a quando l’acqua si riduce della metà.
  • Togliete dal fuoco, lasciate riposare e intiepidire.
  • Filtrate e immergete un batuffolo di cotone nel liquido.
  • Applicate sul cuoio capelluto, sulla pelle o sulle unghie, a seconda dei casi.
  • Se la zona interessata è estesa, eseguite lavaggi o impacchi con un panno.
  • Il trattamento deve essere seguito per otto giorni; poi, si sospende per due settimane e si ripete per evitare la ricaduta.
Proprietà antiparassitarie del timo.

Perché il timo è così utile in queste situazioni? Il segreto è  il timolo, composto che secondo gli esperti inibisce la crescita di acari, tigna e altri parassiti. È quindi utile per combattere batteri, amebe, funghi, ecc.

Infine, vi descriviamo la preparazione di un rimedio utile in queste condizioni e che potrete conservare per alcune settimane. 

Ingredienti

  • Timo fresco o secco
  • Alcol

Preparazione

  • In un barattolo mettete 4 cucchiai di timo e versate dell’alcool bianco fino a raggiungere l’orlo.
  • Coprite bene e lasciate riposare per 3 settimane in un luogo buio e fresco.
  • Trascorso questo tempo, imbevete un batuffolo di cotone e strofinatelo sulla zona interessata, che può essere il cuoio capelluto, la pelle o le unghie.
  • Un’altra opzione è quella di applicare come impiastro e lasciare agire per circa 15 minuti (per scabbia, pidocchi o funghi).

Potrebbe interessarvi anche: Prevenire la micosi delle unghie: 7 consigli

Uso gastronomico

L’ultimo dei modi per sfruttare i benefici del timo è aggiungerlo alle vostre ricette. Può essere utilizzato su:

  • pesce
  • frutti di mare
  • verdure
  • pollo
  • aceto
  • olio
  • salse
  • marinate
  • condimenti

Il timo ha effetti collaterali?

Tisana al timo.

Sebbene sia una delle piante meno tossiche, un consumo eccessivo di timo può causare quella che viene chiamata tiroxicosi che si manifesta con sintomi vari e dovuti all’aumento dei livelli di tiroxina.

Pertanto, è necessario rispettare i tempi del trattamento: per uso interno, non più di una settimana per poi lasciare riposare il corpo per quindici giorni prima di ripetere. In caso di uso topico, bisogna prestare molta attenzione alle reazioni della pelle o delle unghie per rilevare eventuali allergie. Vi consigliamo di andare dal medico se i sintomi persistono o peggiorano.

In breve

Il timo non solo è in grado di migliorare la qualità organolettica dei cibi, ma aiuta anche a combattere alcune infezioni grazie alle sue proprietà antimicrobiche.

Per questo motivo vi invitiamo a usarlo più spesso, insieme ad altre spezie.

Potrebbe interessarti ...
Combattere i parassiti intestinali con latte e menta
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Combattere i parassiti intestinali con latte e menta

Consumando latte e menta potrete mettere in atto un efficace trattamento naturale per combattere i parassiti intestinali.



  • Rosas, A., & López, A. (2011). Actividad Antimicrobiana de Aceite Esencial de Tomillo. Temas Selectos de Ingeniería de Alimentos. https://doi.org/10.1145/1978942.1978984
  • Folcarà, S. C., & Vanaclocha, B. (2000). Usos terapéuticos del tomillo. Revista de Fitoterapia, 5–13.
  • Sakkas H., Papadopoulou C., Antimicrobial activity of basil, oregano, and thyme essential oils. J Microbiol Biotechnol, 2017. 27 (3): 429-438.
  • Kemmerich B., Eberhardt R., Stammer H., Efficacy and tolerability of a fluid extract combination of thyme herb and ivy leaves and matched placebo in adults suffering from acute bronchitis with productive cough. A prospective, double blind, placebo controlled clinical trial. Arzneimittelforschung, 2006. 56 (9): 652-60.
  • Salehi B., Mishra AP., Shukla I., Sharifi Rad M., et al., Thymol, thyme and other plant sources: health and potential uses. Phytother Res, 2018. 32 (9): 1688-1706.