Siamo indispensabili solo a noi stessi: doloroso, ma vero

· 18 luglio 2016
In questa vita non siamo indispensabili agli altri, ma lo siamo a noi stessi. Dobbiamo imparare ad apprezzarci di più e ad essere felici senza dipendere dagli altri

Una delle verità più dolorose da accettare per la maggior parte delle persone è scoprire che non siamo indispensabili a nessuno. Questo accade perché ognuno di noi, anche se non vogliamo ammetterlo, ama sentirsi un eroe, importante e necessario per gli altri e credere che ci siano persone che non possono vivere senza di noi.

Vi consigliamo: Le persone migliori sono fatte di acciaio indimenticabile

Nonostante tutto, però, la realtà, in più di un’occasione, ci dimostra proprio il contrario, ovvero che non siamo assolutamente indispensabili a nessuno. È normale sentirci unici, perché effettivamente lo siamo, e anche speciali. Tuttavia, la realtà è che il mondo è pieno di persone uniche e speciali e, per quanto risulti doloroso accettarlo, nessuno è fondamentale per la vita degli altri.

Siamo tutti sostituibili

mano con giochi di luce indispensabili

Forse non siamo del tutto consapevoli di questa verità finché non iniziamo ad avere un rapporto di coppia. Sappiamo bene che all’interno di una famiglia ognuno sceglie la propria strada e che persino i nostri amici, a volte, ci abbandonano o ci deludono.

Ma che succede quando si tratta dei nostri legami più intimi? Cosa accade quando iniziamo a mantenere un rapporto di carattere più intimo con un’altra persona?

Nei rapporti di coppia esiste ancora oggi un fattore che non fa altro che arrecare sofferenza e dolore: la possessione. crediamo che avere un partner significhi essere padroni di quella persona, che dovrà stare sempre con noi e che vivremo insieme per il resto delle nostre vite.

Non sappiamo se per amore o perché non vogliamo vedere la realtà, ma troppo spesso ci dimentichiamo che nessuno ci appartiene e che, allo stesso modo, noi non apparteniamo a nessuno.

Ognuno di noi è libero. Il problema sta nel modo in cui abbiamo imparato a vivere il rapporto con l’altro.

Leggete anche: Cinque cose da non permettere in una relazione di coppia

Pensiamo, ad esempio, ad una persona che occupava un posto molto importante nella nostra vita e per la quale credevamo di essere indispensabili. Pensiamo ora al momento in cui questa persona ci ha lasciato: ci siamo sentiti come se ci fosse crollato il mondo addosso.

Ma è davvero crollato il mondo? No. E non solo il mondo e la vita hanno continuato il loro corso, ma anche noi abbiamo dimenticato quella persona nel momento in cui ne abbiamo trovata un’altra.

È proprio questo il momento in cui ci rendiamo conto che nessuno è indispensabile per gli altri, nemmeno noi!

Dobbiamo sapere quando è il momento di abbandonare la scena

donna-libera indispensabili

Credere di essere indispensabili, a volte, porta a non avere il coraggio di lasciar andare determinate situazioni che, invece, hanno proprio bisogno di essere abbandonate. Immaginiamo il caso di una madre o di un padre che si considerano indispensabili per il proprio figlio. Sono entrambi inconsapevoli del momento in cui è necessario lasciarlo andare perché impari a camminare con le proprie gambe, così facendo, invece di aiutarlo, gli stanno tarpando le ali.

La stessa cosa succede con moltissimi rapporti che manteniamo con gli altri, in cui la nostra necessità di sentirci indispensabili per qualcuno ci fa diventare egoisti e ci impedisce di capire quando è il momento di andarcene o di lasciar andare.

Le peggiori situazioni sono quelle che si creano in certi rapporti di coppia, quelle che creano un’atmosfera tossica che non può far altro che danneggiarci. Dobbiamo essere in grado di uscirne. Nessuno è indispensabile, e di sicuro non siamo l’eccezione che conferma la regola.

Non perdetevi: Nella mia vita voglio persone che sommino e non che sottraggano

Dobbiamo essere consapevoli del fatto che ci sarà sempre qualcuno che avrà bisogno di noi o che chiederà il nostro aiuto: non saremo mai da soli né messi da parte. Noi stessi possiamo prendere l’iniziativa e tendere la mano a chi davvero ne ha bisogno.

Tuttavia, è necessario rendersi conto che, così come le persone arrivano nelle nostre vite e poi se ne vanno, anche noi dobbiamo saper arrivare e andarcene.

Siamo indispensabili a noi stessi

donna-con-stella indispensabili

Per chi siamo davvero indispensabili? Chi avrà sempre bisogno di noi? La risposta è solo una: noi stessi. Solo e soltanto noi saremo sempre presenti. È l’unica grande certezza che abbiamo: noi non ci abbandoneremo mai.

Ci saremo sempre e saremo il miglior alleato nei momenti difficili.

Per tutti questi motivi, è importante avere fiducia in noi stessi, amarci e accettarci così come siamo. Una volta compreso che non siamo indispensabili per nessuno, non dobbiamo abbatterci, al contrario dobbiamo riflettere sul fatto che possiamo contare sempre su noi stessi ed esserne felici e appagati.

A volte riteniamo più importante che gli altri abbiano bisogno di noi invece di amarci….senza apprezzare il fatto che possiamo contare su di noi.

La prima persona a cui dobbiamo voler bene siamo noi stessi; la prima persona in cui dobbiamo riporre la nostra fiducia siamo noi!

piedi-bagnati indispensabili

Quante volte avete voluto essere indispensabili? Come vi siete sentiti quando avete scoperto che così non era?

Speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a riflettere e ad essere consapevoli del fatto che dovete volervi bene ed avere fiducia in voi stessi. Coltivate prima di tutto l’amor proprio e non lasciate che la vostra felicità dipenda dal sentirvi indispensabili o no per gli altri.

Guarda anche