5 infusi diuretici per eliminare i liquidi

Se stiamo seguendo un qualche trattamento medico per controllare la ritenzione dei liquidi, dovremmo consultare uno specialista prima di consumare questi rimedi, nel caso possano avere degli effetti indesiderati
5 infusi diuretici per eliminare i liquidi

Ultimo aggiornamento: 25 novembre, 2020

Le proprietà diuretiche e antinfiammatorie di alcuni infusi alle erbe contrastano i sintomi della ritenzione dei liquidi. In effetti, possiamo gustarle di tanto in tanto per avere sollievo e sentirci meglio. 

Infusi diuretici: un valido aiuto

La ritenzione di liquidi è un disturbo molto comune associato a diversi aspetti, come ad esempio gli squilibri ormonali, il consumo eccessivo di sale (sodio), l’ipertensione, le malattie cardiovascolari, l’assunzione di determinati farmaci.

Per attenuarla, a seconda della causa, è fondamentale seguire alcune indicazioni del medico e, contemporaneamente, apportare alcune modifiche al nostro stile di vita; in particolare, è importante abituarsi alla giusta idratazione.

Alcuni studiosi esperti in malattie cardiovascolari sostengono che “oltre a migliorare le proprie abitudini alimentari, ci sono altre misure che contribuiscono ad attenuare gli edemi, come tenere le gambe sollevate, evitare di rimanere seduti a lungo e fare regolarmente attività fisica”.

Secondo la saggezza popolare, un altro modo per attenuare la ritenzione idrica sarebbe abbinare al consumo di acqua quello di alcune bevande naturali dalle proprietà diuretiche. Per aiutarvi, a seguire stiamo per presentarvi alcune opzioni da tenere a mente qualora ne abbiate bisogno.

1. Infuso di betulla

Infuso di betulla per eliminare i liquidi

Un infuso di betulla può favorire l’idratazione quotidiana in caso soffriate di ritenzione di liquidi. Facile da preparare e dal gusto delicato, ha delle evidenti proprietà diuretiche.

Ingredienti

  • 1 bicchiere d’acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaino di foglie di betulla secche (5 g)

Preparazione

  • Aggiungete le foglie di betulla in un bicchiere d’acqua bollita e poi lasciatele riposare per 10 minuti.
  • In seguito, passato il tempo consigliato, filtratela con un colino.

Modalità di consumo

  • Previa autorizzazione medica, ingerite un bicchiere di infuso a metà mattina e ripetete a metà pomeriggio.
  • Evitate l’aggiunta di zucchero o di edulcoranti, visto che favoriscono la ritenzione idrica.

Attenzione: È controindicato per le donne incinte e per le persone affette da ipertensione o da malattie cardiache.

2. Infuso di corteccia di salice per eliminare i liquidi

Le proprietà diuretiche della corteccia di salice sono ideali per alleviare gli edemi e i dolori ad essi associati. Inoltre, contiene oli essenziali, antiossidanti, vitamine e minerali che aiutano a rimuovere le tossine mediante l’urina.

Ingredienti

  • 1 bicchiere d’acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaino di corteccia di salice (5 g)

Preparazione

  • Immergete la corteccia di salice in un bicchiere d’acqua calda e poi tappate la bevanda.
  • Lasciatela riposare 10 minuti e poi colatela.

Modalità di consumo

  • Consumate l’infuso a metà mattina per due settimane di seguito.

Attenzione: La bevanda deve essere evitata da persone allergiche all’aspirina o che soffrono di allergie respiratorie o ulcere gastriche.

3. Tè verde

tè verde drenante

Per il suo contenuto di antiossidanti e per il suo effetto diuretico, il tè verde è una delle bevande più spesso consumate per combattere la ritenzione di liquidi in modo naturale.

Ingredienti

  • 1 bicchiere d’acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaino di tè verde (5 g)

Preparazione

  • Innanzitutto, aggiungete un cucchiaino di tè verde in un bicchiere d’acqua bollita e poi lasciatela riposare 10 minuti.
  • Successivamente, una volta liberati gli estratti, filtratela con un colino.

Modalità di consumo

  • Bevete un bicchiere di infuso 45 minuti dopo il pasto principale, in modo che la bevanda non ostacoli l’assorbimento di nutrienti.
  • Non superate le 3 tazze al giono.

Attenzione: È controindicata in caso di gravidanza, allattamento e per i pazienti che soffrono di ipertensione e nervosismo.

4. Infuso di carciofo per eliminare i liquidi

L’infuso di carciofo è considerato uno dei migliori rimedi per eliminare i liquidi trattenuti dal corpo è l’infuso di carciofo. Inoltre, si pensa che aiuti a migliorare la funzionalità epatica, che stimoli la funzione dei reni e che dia sollievo dai dolori dovuti alle infiammazioni.

Ingredienti

  • 1 bicchiere d’acqua (250 ml)
  • ½ carciofo

Preparazione

  • In seguito, abbassate il fuoco e lasciateci sopra la bevanda per 2 o 3 minuti.
  • Spegnetelo, lasciatela riposare e poi colatela.

Modalità di consumo

  • Prendete l’infuso a digiuno e, se vi piace, riprendetelo anche a metà pomeriggio.
  • Evitate di berlo la sera se non volete alzarvi spesso per fare pipì, interrompendo quindi il sonno.

Attenzione: Non è consigliato per le persone con calcoli alla cistifellea, per il suo contenuto di ossalati.

5. Infuso di dente di leone per eliminare i liquidi

Infuso di dente di leone per eliminare i liquidi

Nella medicina naturale, il dente di leone si distingue per essere uno dei diuretici e dei disinfiammanti più efficaci. Questo, grazie alle sue proprietà diuretiche e depurative.

Ingredienti

  • 1 bicchiere d’acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di dente di leone (10 g)

Preparazione

  • Immergete il dente di leone in un bicchiere d’acqua bollita e poi tappatelo.
  • Fatelo riposare 5 o 10 minuti e, in seguito, colatelo.

Modalità di consumo

  • Ingerite un bicchiere dell’infuso a metà mattina.
  • Non superate le 3-4 tazze al giorno.

Attenzione: Non si deve consumare in gravidanza o se si hanno problemi alla vescicola biliare o allo stomaco.

Non riuscite a eliminare i liquidi in eccesso?

Sentite gli arti pesanti? Non riuscite a espellere bene i liquidi? Se avete dei sintomi di ritenzione e altri disturbi, non esitate a contattare il vostro medico e a seguire le sue indicazioni.

In aggiunta potreste provare questi infusi che vi abbiamo descritto. Si tratta di alternative più valide delle bevande industriali, troppo piene di zucchero, sale e nocive per la salute.

Ricordate però che di sé queste bevande naturali non risolveranno i vostri problemi di salute. Per questo motivo dovete sempre considerarle una integrazione, mai una cura o un trattamento in caso di patologie e dolore.

Potrebbe interessarti ...
Alimenti diuretici da includere nella dieta
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Alimenti diuretici da includere nella dieta

Per combattere la ritenzione idrica e favorire la depurazione dell'organismo dalle tossine, conviene includere nella dieta alimenti diuretici



  • Wang, D. J., & Gottlieb, S. S. (2008). Diuretics: Still the mainstay of treatment. Critical Care Medicine. https://doi.org/10.1097/01.CCM.0000296272.68078.6B
  • Cáceres, A., Saravia, A., Rizzo, S., Zabala, L., De Leon, E., & Nave, F. (1992). Pharmacologie properties of Moringa oleifera. 2: Screening for antispasmodic, antiinflammatory and diuretic activity. Journal of Ethnopharmacology. https://doi.org/10.1016/0378-8741(92)90049-W
  • Benjumea, D., Abdala, S., Hernandez-Luis, F., Pérez-Paz, P., & Martin-Herrera, D. (2005). Diuretic activity of Artemisia thuscula, an endemic canary species. Journal of Ethnopharmacology. https://doi.org/10.1016/j.jep.2005.03.005