Infuso di piantaggine, rimedio contro la stitichezza

· 24 novembre 2018
Se soffrite di stitichezza, dovete adottare un'alimentazione ricca di fibre per stimolare il transito intestinale, così come bere molta acqua. Anche l'infuso di piantaggine può essere di grande aiuto.

L’infuso di piantaggine è un ottimo rimedio contro la stitichezza. Questa pianta, infatti, aiuta a trattare diversi problemi, tra cui diarrea, tonsillite, emorroidi, congiuntivite, ulcere e lesioni gastriche, malattie dei reni, diabete e impurità cutanee.

Ha proprietà astringenti, antiossidanti, antibatteriche, diuretiche, lassative ed emollienti. Gli elementi che le attribuiscono queste proprietà sono i glicosidi, i tannini, lo zolfo, gli oli e le mucillagini. Grazie a ciò, l’infuso di piantaggine può essere un ottimo rimedio contro la stitichezza.

Cos’è la stitichezza?

La stitichezza può essere definita come la difficoltà di evacuare con frequenza regolare. Le feci di solito causano dolore e si va in bagno meno di 3 volte a settimana.

Altri sintomi della stitichezza sono:

  • Feci dure
  • Sforzo eccessivo durante l’evacuazione
  • Sensazione di occlusione
  • Sensazione di non completezza dell’evacuazione

Questi sintomi interferiscono con la qualità della vita di chi ne soffre, dato che la costipazione causa anche sensazione di pesantezza. Sentendosi appesantita o piena, la persona è meno di realizzare determinate attività, anche se semplici. Per di più, non è felice a causa della continua sensazione di malessere.

Se avete riconosciuto due o più sintomi, sicuramente ne soffrite, quindi avrete bisogno di un buon rimedio contro la stitichezza. Considerate l¡infuso di piantaggine il vostro alleato più efficace.

Donna con stitichezza

Mucillagine, principale agente contro la stitichezza

La mucillagine è una fibra solubile che contribuisce a donare un senso di sazietà. Stimola i movimenti intestinali e favorisce l’evacuazione, perciò è perfetta in caso di stitichezza. Inoltre, aumenta il volume delle feci e protegge la mucosa gastrica.

Le terapie farmacologiche per trattare la stitichezza includono spesso medicinali che contengono mucillagine. L’infuso di piantaggine è ottimo in caso di stipsi proprio per il suo contenuto di mucillagine, oltre a essere del tutto naturale ed economico. È una pianta molto facile da ottenere in America ed Europa, quindi potete trovarla in qualsiasi erboristeria.

Altri alimenti o erbe ricche di mucillagine sono:

  • Semi di lino
  • Semi di chia
  • Farina di carruba
  • Sedano
  • Fichi
  • Piselli

I semi della piantaggine e i suoi benefici

La piantaggine è una pianta versatile e ognuna delle sue parti può avere uno scopo curativo. Le foglie servono per preparare composti antinfiammatori e le punture di insetto; l’infuso che se ne ricava è ottimo per trattare malattie respiratorie, come bronchite e faringite.

D’altra parte, i semi possiedono proprietà medicinali per l’apparato digerente, in quanto sono ottimi antiparassitari e lassativi. È la parte della piante che dovete utilizzare se soffrite di stitichezza. Sarà necessaria solo una piccola quantità per ottenere i risultati desiderati.

A contatto con l’apparato digerente, i semi assorbono l’acqua e aumentano di dimensioni, provocando un aumento del volume intestinale. Questo faciliterà il transito intestinale e favorirà l’evacuazione.

Come preparare un l’infuso di piantaggine?

La preparazione di questo rimedio contro la stitichezza è molto semplice e ci vorranno solo pochi minuti. Prendete nota e preparatevi a disfarvi di questo malessere così fastidioso.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di semi di piantaggine ( 5 g )
  • 2 tazze d’acqua (500 ml)
  • Miele (a gusto)

Preparazione

  • Mettete l’acqua in una pentola e portate a ebollizione.
  • Aggiungete i semi di piantaggine. Lasciate bollire per due minuti e poi spegnete il fuoco.
  • Con l’aiuto di un mortaio, tritate i semi e lasciateli riposare. Per finire, aggiungete il miele per addolcire.
  • Potete aggiungere anche del succo di limone se di vostro gradimento.

Consumo

  • Si consiglia di bere solo due tazze al giorno di questo infuso, dato che un consumo eccessivo potrebbe causare diarrea. Potete consumarlo a digiuno o dopo uno spuntino.
  • Nei giorni in cui consumate questo infuso bevete abbondante acqua. I semi cresceranno entrando a contatto con l’intestino e, in assenza di acqua, potreste avere qualche problema.
Rimedio contro la stitichezza

Liberatevi dalla stitichezza con questo rimedio naturale. Tuttavia, ricordate di consultare prima il medico per essere certi che vi è possibile consumare la piantaggine.

Guarda anche